Infobuild
I portali esteri di Infobuild
Iscriviti alla newsletter
Riceverai gratuitamente tutte le informazioni su architettura sostenibile, risparmio energetico e fonti rinnovabili
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Costi e benefici del fotovoltaico

Costi e benefici del fotovoltaico

Realizzato in collaborazione con:
Logo GIFI
Costi e benefici del fotovoltaico

Energie rinnovabili, efficienza energetica e mercato del fotovoltaico

Alla luce dei recenti sviluppi normativi e dell'attuale dibattito sull'emanazione del V Conto Energia, mettere in discussione il sostegno alle fonti rinnovabili in generale ed al fotovoltaico in particolare sarebbe un errore strategico. Rischieremmo di uscire dal settore delle rinnovabili proprio adesso che a livello internazionale il trend di sviluppo sembra inarrestabile con circa 260 Miliardi di dollari investiti nel settore nel 2011. Per tale motivo appare anacronistico il ricorso ad argomentazioni strumentali e di parte, volte a sottolineare esclusivamente i costi per il Paese senza evidenziare gli enormi benefici. Una visione miope che mortificherebbe l'industria nazionale con la sua capacità innovativa aumentandone la disoccupazione.
Per contro invece è necessario sottolineare fattori fondamentali per la ripresa economica del Paese quali l'incremento del prodotto interno lordo, l'aumento del gettito fiscale, l'aumento dell'occupazione, la diminuzione del picco giornaliero della domanda energetica e il miglioramento della bilancia commerciale. Tutto questo senza mai dimenticare i benefici sull'ambiente e sulla salute in termini di riduzione delle emissioni nocive ma anche in termini economici seguendo le direttive europee che devono essere rispettate pena sanzioni. È questo lo scopo principale del presente documento.
Bisogna cambiare paradigma e passare dall'approccio di chi vede il tema rinnovabili come problema da risolvere ad un'enorme opportunità da cogliere senza esitazioni. Possiamo accelerare il processo di diffusione dell'energia fotovoltaica integrandola in un discorso più ampio di energie rinnovabili ed efficienza energetica ed è fondamentale sottolineare come questa integrazione possa permettere anche l'alleggerimento del costo delle bollette elettriche degli italiani. Questo potrà avvenire solo attraverso il passaggio da un sistema elettrico centralizzato ad un sistema basato sulla generazione distribuita ed articolato che alimenti le "smart grid". In tale sistema tutte le fonti energetiche avranno la possibilità di competere avendo come effetto finale quello dell'abbassamento del costo dell'energia a vantaggio della collettività, aziende incluse.
 
Contesto internazionale
Il principale strumento legislativo comunitario per la promozione delle Fonti Energetiche Rinnovabili (FER) è la Direttiva Europea 2009/28/CE sulla base della quale ogni Paese Membro ha presentato a Bruxelles un National Renewable Energy Action Plan - NREAP (Piano d'Azione Nazionale - PAN) nel quale esplicitare gli obiettivi minimi da qui al 2020 in materia di sviluppo delle FER. Gli obiettivi presentati dall'Italia per quanto riguarda il fotovoltaico sono oramai decisamente superati: 8.000 MW.
Nel solo 2011 in Italia sono stati connessi alla rete impianti fotovoltaici per oltre 9.000 MW per una potenza cumulata di circa 13.000 MW.
Nonostante la crisi finanziaria, nel 2011 le nuove installazioni fotovoltaiche a livello globale hanno fatto registrare un nuovo record: 28.230 MW. Come si evince dalla Figura 1, l'Italia ha superato la Germania candidandosi a diventare il mercato più attraente anche per gli anni a venire a condizione che i cambiamenti normativi siano adeguati allo sviluppo sostenibile del quale ANIE/GIFI è promotore.
 
Figura 1 - Nuova potenza fotovoltaica (MW) installata nel 2011 a livello globale (EPIA, 2012)

 

Contesto nazionale
Il 2011 è stato un anno molto difficile per gli approvvigionamenti energetici nazionali ma anche per le strategie energetiche di molti Paesi e di quella nascente in Italia.
Per fare un esempio: la guerra civile in Libia (ed in generale la cosiddetta "primavera araba") ha impedito l'esportazione verso l'Italia di grandi quantità di combustibili fossili (gas, carbone e petrolio) e per soddisfare la richiesta energetica nazionale sono state necessarie operazioni che hanno fatto lievitare la fattura energetica italiana: per il solo 2011 oltre 60 miliardi di €1. Il 2011 è stato anche l'anno della tragedia nucleare in Giappone e del referendum sul nucleare in Italia.
In questo contesto si è evidenziata ancora una volta la necessità di definire in maniera univoca il giusto mix energetico che renda il Sistema Paese il più indipendente possibile dalle instabilità geopolitiche e permetta al sistema economico nazionale di competere a livello globale. Le FER giocano un ruolo fondamentale in questo percorso potenzialmente virtuoso: solare, eolico, idro, geotermico e biomasse. Il GSE ha pubblicato a Marzo 2012 i dati sulla produzione elettrica delle FER in Italia che nel 2011 è stata pari a 84.190 GWh. Esse hanno contribuito per il 24% del consumo interno lordo che è stato di 344.152 GWh.

Figura 2 - Dati storici della produzione lorda da FER (GSE, 2012)

 
Andando ad esaminare il dettaglio per la tecnologia solare fotovoltaica osserviamo che i 12.830 MWp di potenza fotovoltaica connessa alla rete nazionale al 31 dicembre 2011 hanno contribuito ad oltre il 3% del consumo interno lordo di energia elettrica nello stesso anno con un picco del 6% registrato ad agosto.
 
Figura 3 - Evoluzione del mercato solare fotovoltaico in Italia (dati GSE aggiornati a febbraio 2012)

 
 
La Monografia approfondisce molti altri temi:
• I benefici per l’economia
• Il bilancio costi-benefici delle rinnovabili 
- Le voci di costo 
- Le voci di beneficio
• Il fotovoltaico 
- I numeri dell’industria fotovoltaica nazionale 
– Internazionalizzazione 
• L’impatto del fotovoltaico sulle bollette elettriche 
• La Grid Parity
• L’integrazione del fotovoltaico nella rete elettrica
• Impatto della produzione fotovoltaica sul prezzo all’ingrosso dell’elettricità
• Riduzione dell’import di energia elettrica e di fonte primaria fossile
• Le entrate per lo Stato
• Il contributo del fotovoltaico al raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto
• Accettazione sociale del fotovoltaico 
 
Scarica la Monografia Costi e Benefici del Fotovoltaico
 

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
26/03/2015

Contributo centrale delle energie rinnovabili nel nuovo mercato elettrico italiano

Secondo i risultati di uno studio “Il settore elettrico italiani, quale market design?” realizzato da Althesys per Assorinnovabili e presentato ieri a Roma nel corso di un convegno, un nuovo disegno del mercato elettrico, volto ad ...

Contributo centrale delle energie rinnovabili nel nuovo mercato elettrico italiano
25/03/2015

IHS prevede 500 GW per il fotovoltaico mondiale entro il 2019

Secondo gli analisti di IHS il mercato fotovoltaico a livello globale crescerà entro il 2019, arrivando a toccare i  500 GW, + 177% rispetto al 2014, anno in cui sono stati raggiunti 180 GW. Tra il  2015 e il 2019 potrebbero dunque essere ...

IHS prevede 500 GW per il fotovoltaico mondiale entro il 2019
24/03/2015

Eclissi, senza fotovoltaico energia più cara del 30%

In occasione dell’eclissi di sole sono bastate poche ore, dalle 7.00 alle 14.00, senza fotovoltaico e il prezzo dell’energia si è impennato. Un comunicato di assoRinnovabili sottolinea infatti che il distacco di quasi il 50% degli impianti ...

Eclissi, senza fotovoltaico energia più cara del 30%
24/03/2015

Efficienza energetica e tecnologia per "Bosco", il padiglione austriaco per l'Expo

“Il nostro padiglione è un prototipo per una progettazione urbana futuristica che sfrutti la performance della natura. Diversamente da quanto accade con i tradizionali sistemi di climatizzazione, la sinergia di natura e tecnologia produrrà ...

Efficienza energetica e tecnologia per Bosco, il padiglione austricao per l'Expo
23/03/2015

L'Agenzia delel Dogane consegna 520 pannelli solari confiscati

I funzionari Antifrode dell’Ufficio delle Dogane di Genova, con la collaborazione del Voltri Terminal Europa, hanno consegnato al comune di Mele la prima tranche di pannelli solari, frutto di operazione di confisca, che saranno donati a Enti pubblici ...

L'Agenzia delel Dogane consegna 520 pannelli solari confiscati
19/03/2015

Impianto fotovoltaico a 3452 metri per la nuova stazione della funivia

Da oggi salire in funivia nel cuore del massiccio del Monte Bianco sarà ancora più emozionante, grazie ai nuovi impianti funiviari che collegheranno la stazione di base di Pontal d’Entrèves (Courmayeur) a Punta Helbronner. Si tratta ...

Impianto fotovoltaico a 3452 metri per la nuova stazione ferroviaria. Inverter ABB
17/03/2015

Primo caso di SEU realizzato in Italia per lo stabilimento L’Oréal a emissioni zero

Lo stabilimento di Settimo Torinese della multinazionale francese L’Oréal è il protagonista del primo impianto fotovoltaico realizzato in regime di SEU in Italia dall’approvazione della delibera dell'Autorità, 578/2013, grazie ...

L’Oréal: lo stabilimento a emissioni zero è il primo caso di SEU realizzato in Italia grazie anche a SMA
16/03/2015

Grazie ai piccoli impianti riparte il mercato fotovoltaico in Italia

ANIE Rinnovabili, associazione che rappresenta le imprese costruttrici di componenti e impianti per la produzione di energia da fotovoltaico, eolico, biomasse e geotermia, mini idraulico, in un comunicato sottolinea che il settore fotovoltaico è ...

Anie rinnovabili Grazie ai piccoli impianti riparte il mercato fotovoltaico in Italia
Partnership