IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Un cielo fatto di LED

Un cielo fatto di LED

Rispettare le necessità fisiologiche del corpo umano e contenere i consumi: la tecnologia LED evolve e risponde con efficacia alla richiesta di benessere e di risparmio

A cura di: Antonia Solari

 

La luce naturale come base per il benessere quotidiano: un concetto che sta passando da protagonista, soprattutto della medicina alternativa, a elemento di primo piano non solo nell’architettura ma anche nella progettazione di apparecchi illuminanti di ultima generazione, in grado di riproporre la luce naturale seppure attraverso la tecnologia.

 

Se, infatti, la composizione architettonica tiene conto della distribuzione degli ambienti, divisi fra zona giorno e zona notte, in funzione dell’irraggiamento solare e del tempo passato nei relativi spazi, laddove gli involucri non hanno un accesso diretto o continuativo al sole sarà necessario ricrearne gli effetti attraverso l’innovazione tecnologica.

Perché? Perché, nel corso dei millenni, le funzioni vitali dell’organismo umano si sono adeguate alle caratteristiche della luce solare, alle sue variazioni di intensità e di colori nell’arco della giornata, al ciclo naturale luce-buio. Il corpo, dunque, è “allenato” ad accogliere l’energia trasportata dalle radiazioni solari visibili e non visibili, ultraviolette e infrarossi, e ne segue la regolazione della produzione di vitamina D e di ormoni, il rafforzamento del sistema immunitario e l’equilibrio generale del metabolismo. Se l’avanguardia sarà avere corpi illuminanti in grado di allinearsi con le necessità fisiche della singola persona presente in un ambiente modulando la propria potenza e il proprio colore, ad oggi sono ormai molto diffusi sistemi di illuminazione che utilizzano la tecnologia LED. Due i principali punti di forza: le loro tonalità realistiche di luce e i requisiti che permettono il risparmio energetico, l'illuminazione rappresenta infatti circa il 20% del consumo globale di energia elettrica, pari a 3.000 TWh/anno (IEA, 2006).

 

 

Performance in Lighting propone il proiettore a led per interni ed esterni Guell 4 costituito da corpo in alluminio pressofuso e diffusore in vetro piano.

Fra LED e realtà

La qualità dell’illuminazione LED si è così evoluta negli anni da riuscire a proporre tonalità di luce molto realistiche, strettamente legate a quelle del sole e quindi in grado di riproporre gli effetti positivi sul corpo umano. Un esempio pratico: Toshiba Materials ha di recente realizzato una sorgente LED con uno spettro di alta qualità ottimizzata rimuovendo i raggi ultravioletti e infrarossi nocivi. Questa nuova generazione di LED è stata progettata per ricreare lo spettro luminoso solare, con generazione di luce bianca per una resa cromatica naturale. L’acronimo stesso di questo prodotto: TRI-R, ripercorre le motivazioni della scelta, voler creare una luce Real, Red e Render, cioè con una resa cromatica tesa a migliorare la qualità percepita.

Un altro progetto interessante, che va nella stessa direzione, riguarda quanto sviluppato da CoeLux, Spin off dell’Università dell’Insubria e vincitore dei Lux Awards nella categoria sorgenti di luce. Si tratta di una “finestra”, installabile tra il soffitto e un controsoffitto, con luce generata dai LED che, attraversando un materiale sintetico solido brevettato, riproduce il cielo, sia nelle tonalità cromatiche sia nei suoi continui cambiamenti, proprio come succede nell’atmosfera. Disponibile con tre inclinazioni solari (mediterranea, tropicale, nordeuropea), può essere installato in ambienti dove mancano le finestre ricreando un sistema di illuminazione naturale.

 

La tecnologia CoeLux® ricrea i fenomeni e i meccanismi che regolano la luce naturale. 

 

un'altra interessante innovazione è quella della tecnologia Xaluxi che nasce con l’obiettivo di rendere le singole lampade dei veri e propri sistemi di controllo della luminosità, di per sè autonomi, anche se in grado di interagire con sistemi simili presenti all'interno dello stesso ambiente. L'azienda ha sviluppato il sistema Ecolumiere totalmente integrato e automatizzato che permette la comunicazione tra i diversi dispositivi e il coordinamento delle loro emissioni luminose.

In poche parole sostituendo un vecchio tubo a Neon con Ecolumiere, senza modificare nulla e senza cablaggi, il sistema comincia a regolare la luminosità emessa in funzione della presenza del sole o di persone.

 

Le linee prodotto Ecolumiere sviluppate da Xaluxi sono attualmente tubi LED e plafoniere per interni ed esterni. All'interno di ogni lampada sono inseriti un alimentatore dimmerabile, un sensore di luminosità e un microprocessore che si comporta come una vera e propria centralina di controllo, in grado di modulare la luminosità emessa in funzione della quantità di luce rilevata dal sensore.

Risparmio energetico

È ormai assodato, scegliere i LED permette di risparmiare sui consumi energetici e quindi di avere bollette più leggere. Ma quanto? E perché? Si tratta di una tipologia di lampadine che dura più a lungo, avendo quindi un ciclo di vita particolarmente duraturo, e consuma molta meno corrente non solo rispetto ai vecchi modelli ad incandescenza, ormai fuori mercato, ma anche rispetto a quelle a fluorescenza. Ma per capire, nello specifico, quanto si risparmia, viene in aiuto la ricerca voluta da Italia LED sviluppando uno studio che ha analizzato qual è la spesa necessaria per illuminare un ambiente di medie dimensioni per 50.000 ore (circa 5 anni e mezzo), pari alla durata media di una lampadina LED.  Per quanto riguarda i consumi, con una lampadina a LED serviranno solo 500 kW per 50.000 ore di illuminazione, mentre quella a risparmio energetico consumerà almeno 1.150 kW, che si traducono rispettivamente in una spesa in bolletta di 100€ e 230€. Considerando la differenza media di costo fra una lampadina a LED e una lampadina a fluorescenza, di solito molto più economica, complessivamente si può constatare che per illuminare una stanza per 5 anni e mezzo si spenderanno 122€ con una lampadina a LED e 254€ con una a risparmio energetico. Un risparmio notevole, che si affianca alle qualità tecniche e cromatiche del LED di ultima generazione.

 

Oggi le aziende sempre di più presentano prodotti che assicurano ottima illuminazione, risparmio energetico e attenzione al design e alla distribuzione della luce.

Square è il nuovo apparecchio Led di Disano Illuminazione progettato per fornire sempre l'illuminazione migliore, con il massimo dell'affidabilità in ogni contesto, esterno e interno.

 

Nella versione a parete, con luce diretta e indiretta, Square assicura il massimo del risultato funzionale ed estetico con consumi molto contenuti, in versioni differenti per ottenere la migliore distribuzione della luce.

TEMA TECNICO:

Illuminazione

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
12/01/2017

Al via i progetti di riqualificazione dell'illuminazione pubblica in provincia di Teramo

La prima fase del progetto Paride coinvolge più di 19.400 punti luce, con un risparmio energetico medio di oltre il 65%, in sette comuni della provincia di Teramo     PARIDE è uno dei sette progetti approvati dalla ...

23/12/2016

Progetto #greenlight, per l'efficienza energetica nelle gallerie

Investimento da 155 milioni di euro per il risparmio energetico nelle Gallerie gestite da Anas e l'aumento della sicurezza       Illuminazione efficiente, risparmio energetico e aumento della sicurezza nelle Gallerie della rete stradale di ...

23/11/2016

In Lombardia bandi per illuminazione efficiente e casa high-tech

Approvati i bandi Lumen e Smart living per interventi per l’efficienza energetica dell'illuminazione e l’abitare intelligente     La Regione Lombardia dà il via a investimenti per il miglioramento dell’efficienza ...

04/10/2016

2500 lampade a led per la metropolitana di Milano

L’intervento finanziato dal Ministero dell’Ambiente assicurerà un risparmio di 493mila kWh e la riduzione di emissioni pari a 161 tonnellate di CO2     Grazie a una virtuosa collaborazione tra ministero dell'Ambiente e ...

30/09/2016

Illuminazione LED, domotica e tecnologie efficienti a Illuminotronica

Appuntamento dal 6 all’8 ottobre alla Fiera di Padova con la manifestazione dedicata alle nuove soluzioni smart ed efficienti per l’illuminazione a LED, la domotica e la sicurezza. Spazio alla Casa domotica.  
Promossa da Assodel ...

30/08/2016

A che punto è la "Smart Lighting" in Italia?

Come sta modificandosi in Italia il modello della smart lighting, qual è il potenziale di mercato per il passaggio dall'illuminazione efficiente all'illuminazione smart: presentazione Efficient & Smart Lighting Report
  Il 21 ...

08/06/2016

Premio Codega per l'illuminazione efficiente a LED

Giunto alla quarta edizione il riconoscimento internazionale è dedicato ai progettisti della luce che utilizzano la tecnologia LED.   Assodel, Associazione Italiana Distretti Elettronica, presenta in collaborazione con IDEA, International ...

23/05/2016

Sistema efficiente per la gestione dell’illuminazione pubblica

  Public Energy Living Lab (PELL) è una piattaforma digitale ideata nell’ambito di Lumière, un progetto di ricerca e trasferimento tecnologico dell’ENEA, per la raccolta dati, rilevazioni, diagnostica dei consumi energetici e ...