IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > L’efficienza energetica in Europa: stato dell’arte e prospettive di sviluppo

L’efficienza energetica in Europa: stato dell’arte e prospettive di sviluppo

Le possibilità di business dei mercati europei dell'efficienza energetica, la maturità della filiera, la normativa, i diversi sistemi di incentivazione, il ruolo delle ESCO

Oltre alla stima degli investimenti necessari al raggiungimento dell’obiettivo prefissato per ciascun Paese, l’Energy Efficiency Report 2015 si pone l’obiettivo di valutare l’effettiva possibilità che questo potenziale di mercato si concretizzi, guardando alle caratteristiche dei diversi Paesi. In particolare, l’analisi ha preso in considerazione 3 dimensioni (la maturità della filiera, la maturità del quadro regolatorio e finanziario ed il potenziale di mercato) grazie a cui è stato possibile raggruppare i differenti Paesi europei.

 

Il primo gruppo è composto da mercati dell’efficienza energetica con potenzialità di business molto interessanti (14.000 mln €/anno tra il 2015 ed il 2020), presentando infatti una buona maturità della filiera e, soprattutto, un’elevata maturità del quadro regolatorio e finanziario. In Paesi quali il Belgio, la Finlandia, la Danimarca, la Svezia, la Croazia, l’Irlanda, la Bulgaria e la Danimarca non esistono particolari ostacoli nel reperimento di risorse finanziare per la realizzazione degli interventi di efficienza energetica ed i sistemi di incentivazione risultano mediamente efficaci e stabili nel tempo. Ad esempio in Belgio è un vigore un sistema di sussidi volti a promuovere interventi di efficienza termica ed audit energetici nel residenziale, nel terziario e nell’industria. Questi Paesi sono caratterizzati da un numero limitato di operatori (le ESCo attualmente attive sono in media inferiori a 50) che, tuttavia, presentano un offerta «abbastanza» evoluta, offrendo ai propri clienti un’ampia gamma di interventi e contratti basati tipicamente sulla garanzia del raggiungimento di determinati livelli di risparmio.

 

Il secondo gruppo è composto da mercati caratterizzati da un’elevata maturità del quadro regolatorio e finanziario e buone potenzialità di business (20.000 mln €/anno tra il 2015 ed il 2020), ma con un’elevata maturità della filiera e, quindi, un elevata competizione interna. In Paesi quali la Germania, l’Olanda e l’Austria non esistono particolari ostacoli nel reperimento di risorse finanziare per la realizzazione degli interventi di efficienza energetica. I sistemi di incentivazione risultano molto efficaci e stabili nel tempo, basandosi essenzialmente su ingenti finanziamenti pubblici a supporto della diffusione degli interventi di efficienza energetica, soprattutto per le Piccole Medie Imprese. Questi mercati dell’efficienza energetica sono caratterizzati da un elevato numero di operatori (le ESCo attualmente attive sono in media superiori a 100) che offrono ai propri clienti un’ampia gamma di interventi e contratti basati tipicamente sulla garanzia del raggiungimento di determinati livelli di risparmio energetico, facendosi tipicamente carico anche del rischio finanziario del progetto.

 

Il terzo gruppo è composto da mercati caratterizzati notevoli potenzialità di business (39.000 mln €/anno tra il 2015 ed il 2020), ma con un’elevata maturità della filiera, quindi, un elevata competizione interna e, soprattutto, con ostacoli all’ottenimento di risorse finanziarie per gli interventi di efficienza energetica, nonostante la presenza di numerosi sistemi di incentivazione. In Paesi quali l’Italia, la Francia, la Gran Bretagna, la Spagna e il Portogallo esistono ostacoli nel reperimento di risorse finanziare a causa della scarsa propensione degli istituti di finanziamento a concedere prestiti per interventi di efficienza energetica e della complessità burocratica nell’accesso ai fondi pubblici. I sistemi di incentivazione sono molteplici e si basano sia soprattutto sul sistema dei Certificati Bianchi o Titoli di Efficienza Energetica (in Italia, Francia, UK) e sull’erogazione di finanziamenti per progetti di razionalizzazione dei consumi su edifici. Questi Paesi sono caratterizzati da un elevato numero di operatori (le ESCo attualmente attive sono in media superiori a 100) che offrono ai propri clienti un’ampia gamma di interventi e contratti basati tipicamente sulla garanzia del raggiungimento di determinati livelli di risparmio energetico.

 

Il quarto ed ultimo gruppo è composto da mercati caratterizzati da un basso livello di maturità della filiera, da forti barriere normative e finanziarie alla diffusione dell’efficienza energetica e basse potenzialità di business (1.400 mln €/anno tra il 2015 ed il 2020). In Paesi quali l’Estonia, la Lituania, la Lettonia esistono notevoli ostacoli nel reperimento di risorse finanziare ed i sistemi di incentivazione non sono sostanzialmente definiti. Questi mercati dell’efficienza energetica sono caratterizzati da esiguo numero di operatori (le ESCo attualmente attive sono in media inferiori a 20) che offrono ai propri clienti solo alcune tipologie di soluzioni tecnologiche e contratti basati molto spesso sulla vendita «chiavi in mano».

 

Presentazione Energy Efficiency Report 
18 Giugno 2015 ore 14.30 Politecnico di Milano

La partecipazione è gratuita ma è necessario iscriversi

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
12/01/2017

Al via i progetti di riqualificazione dell'illuminazione pubblica in provincia di Teramo

La prima fase del progetto Paride coinvolge più di 19.400 punti luce, con un risparmio energetico medio di oltre il 65%, in sette comuni della provincia di Teramo     PARIDE è uno dei sette progetti approvati dalla ...

09/01/2017

Riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione

Ministero dello Sviluppo economico e Agenzia del Demanio hanno firmato la convenzione che porterà alla riqualificazione di 63 edifici della PA   Grazie alla firma della convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia del Demanio, ...

20/12/2016

Nuovo complesso “Giardini di Trigoria” a Roma in classe energetica A

Nella realizzazione delle nuove residenze di pregio a Roma sono state scelte le murature isolanti Lecablocco     A Roma è stato realizzato, su progetto dell’architetto Riccardo Armezzani, il primo stralcio del complesso ...

07/12/2016

Linee guida per la relazione sul contenimento dei consumi energetici

Il Documento realizzato dal CNI ha l’obiettivo di facilitare il lavoro di verifica dei funzionari nell’applicazione dei DD.MM. 26/06/2015  
Il CNI – Consiglio nazionale degli ingegneri- ha pubblicato le Linee Guida per la ...

05/12/2016

Vicini gli obiettivi UE 2020 per le rinnovabili, ma troppo lontani i traguardi del 2030

Le fonti rinnovabili continuano a crescere in Europa, ma gli Stati membri devono intensificare le proprie ambizioni sul risparmio energetico     Gli Stati membri dell'UE hanno diminuito il consumo di energia negli ultimi anni, nonostante un ...

01/12/2016

Luci e ombre del pacchetto invernale sull’energia dell’UE

La Commissione alza al 30% l’obiettivo efficienza energetica, per le rinnovabili fissato il target del 27%. Critiche le Associazioni ambientaliste     La Commissione Europea ha approvato il maxipacchetto d’inverno che comprende otto ...

29/11/2016

Il mercato delle riqualificazioni efficienti copre il 70% del settore delle costruzioni

Il CRESME prevede una crescita del comparto dell'8,8% tra il 2016 e il 2021. I dati presentati a Restructura di Torino     In occasione di Restructura, che si è conclusa a torino il 29 novembre, sono stati presentati i dati relativi al ...

25/11/2016

Riqualificazione energetica di 18 edifici dell’area metropolitana di Torino

Saranno realizzati interventi per l'isolamento termico delle pareti esterne e dei tetti degli edifici, la sostituzione degli infissi e l’installazione di impianti fotovoltaici abbinati a pompe di calore     Città metropolitana di ...