IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > La scelta dei serramenti e il risparmio energetico

La scelta dei serramenti e il risparmio energetico

Nella guida seguente scopriamo come scegliere i serramenti dalle ottime prestazioni che garantiscano risparmio energetico

A cura di: Fabiana Valentini

 

Il futuro sarà sempre più green: questa è una delle prerogative dell’Unione Europea, la quale da tempo si sta adoperando al fine di realizzare delle soluzioni valide per il risparmio energetico.

L’architettura eco sostenibile sta infatti progredendo sempre di più: numerosi sono i progetti in cui la funzionalità, l’estetica pregevole e l’ecologia riescono a sposarsi per creare delle soluzioni “intelligenti” ad impatto quasi zero.

 

Questa filosofia può essere applicata anche per la scelta degli infissi e dei serramenti per la nostra casa: una corretta scelta di questi elementi può contribuire sensibilmente al risparmio energetico.

È provato che larga parte dei consumi energetici derivano dalle nostre abitazioni ed essi sono provocati dalla cattiva scelta dei serramenti i quali provocano dispersione termica.

Come prevenire questo problema? Ad esempio scegliendo degli infissi che aiutino a mantenere una temperatura costante all’interno dell’abitazione, durante tutto l’anno. In questo modo andremmo a spendere meno in riscaldamento, le cui componenti sono dannose per l’ambiente: un’azione etica e rispettosa verso la natura.


Scegliere i corretti serramenti è sicuramente la via migliore per garantire un futuro più verde alle prossime generazioni, ma non soltanto: in questo modo andremmo a creare un microclima salubre in casa evitando che l’eccessiva umidità comporti problemi di salute.

Nel corso di questa guida vi indicheremo come scegliere i serramenti migliori e performanti, in modo tale da rendere la vostra casa confortevole e al tempo stesso consentirvi un sensibile risparmio economico. 

La scelta dei serramenti: i criteri

Se da un lato l’edilizia eco sostenibile sta studiando sempre nuove soluzioni per creare delle case “intelligenti”, allo stesso modo troviamo in commercio dei serramenti frutto di ricerca tecnologica, delle soluzioni performanti e in grado di favorire il risparmio energetico.

Tra i fattori da considerare al fine della scelta dei vostri serramenti vi è sicuramente quello dell’isolamento termico: l’obiettivo è scegliere dei serramenti che consentano l’ingresso della luce naturale nell’edificio, evitando la dispersione di calore verso l’esterno.

 

Pilkington K Glass™ è una gamma di vetri basso emissivi con rivestimento pirolitico per l’isolamento termico delle vetrate

 

In questo modo negli ambienti domestici si creerà un piacevole tepore in inverno e freschezza d’estate. A questo proposito è opportuno anche scegliere dei vetri a bassa emissione termica il cui compito è proprio quello di garantire l’ingresso della luce solare e non dei raggi UV e non permettere che il calore vada disperso esternamente.

 

Al controllo igrometrico deve essere aggiunto quello acustico, in modo tale che fastidiosi rumori esterni non entrino nella vostra casa. La spesa da affrontare sarà sicuramente più elevata rispetto  a ei serramenti e vetri “tradizionali”, ma alla fine gioverà sull’abbassamento dei costi in bolletta e sicuramente avrà un impatto maggiormente positivo sull’ambiente.

 

Inoltre uno dei criteri da tener presente per la scelta è quello della ventilazione poiché è fondamentale garantire la circolazione d’aria negli ambienti domestici e di conseguenza mantenere l’aria salubre.

Finestre a efficienza energetica: una scelta strategica

In precedenza abbiamo elencato i criteri che concorrono alla scelta di serramenti dalle alte prestazioni: le finestre ad alte prestazioni energetiche sono dunque realizzate tenendo conto di criteri termici e acustici, studiati per evitare la dispersione del calore all’interno dell’abitazione.

 

Il sistema finestra WICLINE 95 di Wicona, certificata Passivhaus ha i più alti standard di efficienza energetica

 

Una finestra ad alte prestazioni è un supporto che garantisce un basso coefficiente di trasmittanza termica; in breve possiamo dire che se tale coefficiente è basso allora il calore fuoriuscito sarà minore, comportando quindi risparmio energetico.

 

Quali sono i materiali che permettono maggior risparmio energetico? Sono quei materiali che consentono una minore dispersione termica, parliamo dunque del legno, del PVC o dell’alluminio anche utilizzati in combinazione tra loro.

 

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche di questi materiali e la loro capacità termica. Il legno utilizzato per il telaio delle finestre è un buon materiale per quanto riguarda isolamento termoacustico. In particolare il telaio in legno lamellare è indicato se si desidera ottenere il massimo dai propri serramenti.

 

 

Il sistema EKO92 di Danese è un serramento in legno lamellare e garantisce alte performance.

 

Il PVC è un altro materiale da prediligere per il nostro scopo: si tratta di un cattivo conduttore e per questo viene scelto per realizzare dei serramenti che fungano bene da isolanti. Il PVC è prediletto anche per la sua economicità e la poca manutenzione che esso richiede: se cercate dei serramenti di design e che non richiedano una spesa eccessiva allora questo materiale è perfetto per la vostra abitazione.

Scegliere dei serramenti in PVC significa scegliere dei materiali altamente resistenti alle intemperie e al freddo, dunque sono ideali nelle città colpite da un clima rigido.

 

Il sistema ALPHALINE MD 90 proposto da finestraitaliana.it assicura  qualità isolanti, elevate prestazioni tecnico funzionali e vastissima scelta cromatica

 

Grande resistenza alle intemperie e grande durata: stiamo parlando dei serramenti realizzati in alluminio, un materiale eco sostenibile e riciclabile. L’alluminio, a differenza dei due materiali sopra citati, ha una conducibilità termica più elevata: per questo motivo si tende a optare per dei telai che sono composti da elementi tra cui è presente una membrava isolante.

 

Il sistema NC 90 STH HES in alluminio  proposto da Metra si caratterizza per l’attenzione a risparmio energetico e impatto ambientale.

 

Una scelta di design e dalle alte prestazioni energetiche viene fornita dai serramenti che combinano questi materiali: in genere sono composti da alluminio esterno e legno posto internamente.

 

Le finestre e porte Alluminio-Legno AELLE 80 STH di Metra ha il cuore di alluminio a taglio termico del sistema battente che garantisce alte prestazioni di isolamento termico per grandi dimensioni

 

Anche per le finestre da tetto le aziende propongono soluzioni termoisolanti e ad alto risparmio energetico. 

Le nuove finestre da tetto super-termoisolanti FTT di Fakro sono un serramento di nuova generazione che, grazie all'nnovativa tecnica di costruzione assicura ottimi parametri, garantendo il massimo risparmio energetico e comfort d’utilizzo.

 

Nuove finestre da tetto super-termoisolanti FTT di Fakro 

 

Per garantire la completa coibentazione della finestra, infine, vi consigliamo di inserire delle guarnizioni in gomma che vadano ad evitare le infiltrazioni di acqua e di aria. 

Vetrocamera: come rendere gli infissi a prova di sbalzo termico

Per creare benessere termico ed evitare di utilizzare troppo spesso i riscaldamenti occorre scegliere dei vetri performanti da abbinare ai serramenti.

 

Nell’immagine è possibile vedere una sezione del vetrocamera o doppio vetro.

 

Un esempio di vetro molto pregevole è quello del vetrocamera, anche detto doppio vetro. Come è possibile comprendere dal nome questo tipo di supporto presenta una camera tra due lastre di vetro al cui interno vengono inseriti gas.

L’obiettivo è quello di creare dei vetri a prova di sbalzo termico, ossia delle soluzioni eleganti e performanti allo stesso tempo.

Detrazione fiscale per l’acquisto di serramenti

È possibile usufruire della detrazione fiscale per riqualificare la propria casa seguendo le nuove normative in merito al risparmio energetico. Ad esempio è possibile ottenere ben il 65% di detrazione fiscale qualora decideste di cambiare i serramenti e gli infissi preferendo una soluzione ad alte prestazioni energetiche.

 

 

Le detrazioni fiscali del 65% sono state confermate anche per tutto il 2017 dalla Legge di Stabilità che ha previsto anche interessanti opportunità per gli interventi di riqualificazione profonda dei condomini.

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
22/11/2017

Una casa passiva a 1800 mt che non necessita di riscaldamento

Casa UD è un'abitazione passiva che grazie all'uso di soluzioni costruttive 100% naturali non utilizza combustibili fossili e non necessita di impianti di riscaldamento né di condizionamento    
Lo studio Tiziana Monterisi ...

21/11/2017

A Genova il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autonomo

Biosphera 2.0, il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autosufficiente ospitato a Genova in occasione del Festival della Scienza     Un interessante fuori programma per Biosphera 2.0, modulo abitativo passivo che dal 2016 è ...

16/11/2017

Campus di Humanitas University immerso nel verde

Inaugurato il nuovo Campus Humanitas che comprende 3 edifici su uno spazio di 25 mila metri quadrati. Tanto verde, grandi vetrate per un'illuminazione efficiente, massimo comfort    
Inaugurato a Milano, in occasione ...

15/11/2017

La casa del futuro efficiente, smart e alimentata da rinnovabili

La Casa del futuro, progetto italiano finalista al Solar Decathlon Middle East 2018, è un’abitazione green, smart e interamente alimentata dall’energia solare     L’Università Sapienza di Roma ha presentato alla ...

13/11/2017

Presente e futuro degli edifici PASSIVHAUS

A Bologna il 25 novembre la 5a Conferenza nazionale Passivhaus, evento dedicato alle costruzioni verdi durante il quale sarà presentata la prima pubblicazione in Italia completamente dedicata al settore  
L’Opificio Golinelli di ...

10/11/2017

Abitare le facciate

La riqualificazione di un vecchio edificio di Parigi firmata Malka Architecture permette la diminuzione dei consumi energetici, l'ottimizzazione dei consumi e l'ampliamento degli spazi abitativi     A Parigi nel cuore del 16° ...

09/11/2017

Vivere nel bosco secondo i ritmi della natura

 Dalla riqualificazione di un vecchio casolare è sorta un’abitazione immersa nella natura e caratterizzata da massima luminosità    
Gli architetti Riccardo Cassina e Corrado Spinelli hanno firmato il progetto di ...

25/10/2017

Saetta fotovoltaica in classe energetica A

Un edificio direzionale a impatto zero che si caratterizza per l’innovativa forma architettonica e per attenzione a innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale     La “Saetta fotovoltaica” è la ...