IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Vernici e pitture ecologiche: la scelta bio per la vostra casa

Vernici e pitture ecologiche: la scelta bio per la vostra casa

Grazie alle vernici e pitture ecologiche è possibile rinnovare la propria casa senza dover inquinare l’ambiente: una scelta rispettosa per un futuro eco-friendly

A cura di: Fabiana Valentini

 

Cambiare aspetto alla propria casa in modo veloce è possibile? Grazie alle infinite nuance delle vernici potrete donare un look totalmente diverso agli ambienti, in armonia con lo stile di arredamento e le vostre scelte creative.

 

Rinfrescare le pareti è una soluzione semplice e veloce per rinnovare totalmente gli spazi, senza dover affrontare una spesa eccessiva. Il budget sarà salvo e voi potrete dare libero sfogo alla creatività, soddisfacendo il vostro gusto personale.

 

Come coniugare la scelta del perfetto colore e l'ecosostenibilità? Grazie alle vernici ecologiche, prodotti in grado di garantire un'ottima resa estetica e al tempo stesso rispettare l'ambiente.

 

Sfortunatamente le vernici non sono propriamente prodotti eco friendly; esse contengono molti composti tossici che a lungo andare possono compromettere la salute. Acquistare prodotti ecologici è una scelta che avrà un risvolto positivo non solo per la Terra, ma anche per il vostro benessere.

 

In questo focus vi parleremo delle vernici ecologiche e delle loro caratteristiche, sottolineando la differenza con i prodotti "tradizionali". 

Le vernici chimiche e i VOC

Tinteggiare le pareti e garantire un ottimo comfort domestico è possibile grazie alla scelta di prodotti di origine naturale. Prima di focalizzare l’attenzione sulle caratteristiche delle vernici e pitture ecologiche è opportuno sottolinearne la differenza con i prodotti chimici in commercio.

 

La grande differenza tra le un prodotto chimico e uno eco-friendly sta nella sua composizione naturale ed esclusione di prodotti derivati da sintesi petrolchimica, che possono provocare inquinamento indoor con effetti negativi sulla salute.

 

Come eliminare il problema dei VOC? Con Ducotone Air Pure, la pittura Duco che è in grado di eliminare l’80% dell’inquinamento dagli ambienti interni.

 

Le vernici e pitture “tradizionali” presenti in commercio sono composte da solventi e altri materiali sintetici: per evitare l’aumentare dell’inquinamento domestico è opportuno ricorrere a materiali che siano di origine certificata ed ecologica in quanto non dannosi. È bene, dunque, controllare che le vernici non presentino VOC ossia composti organici volatili, i quali inquinano l’aria domestica provocando allergie e irritazioni. 

 

Scegliete con attenzione le vernici e optate per soluzioni green in grado di non produrre VOC e lasciare salubre l’aria.

 

I VOC sono caratterizzati dalla volatilità, motivo per cui riescono rapidamente a evaporare e rimanere presenti nell’aria domestica. La presenza di VOC nell’aria e uno scarso comfort termico comporta l’insorgenza di fenomeni fastidiosi per la salute: emicrania, rossori, fino a nausea nei casi di permanenza prolungata in luoghi non salubri.

 

La legislazione Europea si è occupata di questo tema, instituendo vari decreti legge tra cui il D.M. 16 gennaio 2004 n.44 che pone un limite alle emissioni di VOC legate all’uso di solventi organici.

 

Le vernici composte prevalentemente da elementi chimici hanno un impatto sull'ambiente nocivo, soprattutto per quanto riguarda la produzione di rifiuti.

È stato stimato che generalmente nel nostro Paese vengono smaltite ben un milione di tonnellate di vernice: risulta dunque facilmente comprensibile l'enorme danno che viene fatto all'ambiente.

 

L'impatto ambientale è davvero significativo: purtroppo si stima che, a causa di tinteggiature e lavori in casa, si possono consumare oltre 1000 litri pro capite di vernice. Tutto ciò si traduce in un numero notevole di rifiuti che vengono prodotti a causa del processo di realizzazione delle vernici: per limitare questo problema è possibile acquistare prodotti ecosostenibili e green, pensati nel rispetto dell'ambiente, che assicurino comfort domestico e salubrità dell'aria. 

Vernici ecologiche: i vantaggi

Le vernici e le pitture ecologiche, diversamente dai prodotti chimici, sono prive di sostanze organiche volatili nocive: in questo modo potrete scegliere di tinteggiare gli ambienti con la massima sicurezza, senza dover incorrere in sgradevoli allergie e problemi respiratori.

 

GREEN VOCation di Fassa Bortolo è una linea di finiture innovative dedicata agli interni, nella quale non vengono aggiunti solventi organici, plastificanti e donatori di formaldeide.

 

I prodotti certificati hanno il vantaggio di garantire grande traspirabilità, un fattore molto importante da considerare nel momento in cui si decide quale vernice acquistare: le pareti domestiche devono poter fungere da filtro dell’aria ed equilibrare l’umidità presente. Scarsa traspirabilità si traduce in pessimo comfort abitativo; grazie ai prodotti ecologici è possibile garantire il massimo delle prestazioni e la corretta funzionalità delle murature.

 

Inoltre le vernici ecologiche hanno il pregio di essere inodori: ciò vi permetterà di poter soggiornare nelle aree appena tinteggiate senza doverle lasciar traspirare per molte ore dall’applicazione del prodotto. Da menzionare ovviamente la biodegradabilità e il rispetto dell’ambiente: scegliere “green” è sinonimo di cura per la natura e per gli ecosistemi, minore produzione di rifiuti e ambienti più salubri.

 

Una pittura “intelligente”: MaxMeyer Pura Active è la pittura pronta all’uso che assorbe fino all’80% di formaldeide nell’aria degli edifici.

 

Infine, aspetto non irrilevante, la grande gamma di colori presenti: le pitture naturali sono presenti in un’ampia gamma di nuance e sfumature, in grado di soddisfare anche i più esigenti.

Prodotti ecologici a base di argilla

Dopo aver elencato i numerosi pregi delle vernici e pitture ecologiche, passiamo a descrivere alcune tipologie interessanti; in primis i prodotti a base di argilla.

 

Tra le alternative ecologiche più utilizzate in commercio spiccano  le vernici a base di argilla, un componente naturale a zero emissioni VOC: questa tipologia di prodotti ha una resa estetica molto valida e fornisce una vera alternativa ai prodotti chimici con la garanzia di rispetto per l’ambiente.

 

Questo tipo di prodotto è a base d’acqua e ha molte caratteristiche positive: si tratta di una vernice traspirante la quale riduce l’accumulo di polvere e la formazione di allergeni. 

 

Tocchi rustici e colori intensi grazie alla pittura all’argilla.

 

In particolare si consiglia l’uso di questa pittura in contesti dove l’umidità è elevata in quanto l’argilla è particolarmente indicata per combattere la formazione di muffe. 

Prodotti a base di resine vegetali e a base di calce

Dal colore brillante e vibrante: sono le pitture a base di resine vegetali, perfette per tinteggiare ogni tipo di superficie. Questa tipologia di prodotto è composto da resine naturali, oli essenziali, pigmenti e oli vegetali: non contengono conservanti e sono 100% naturali.

 

Per quanto riguarda questa tipologia di prodotti è possibile trovarla in commercio sotto forma solida, semisolida e molle. In generale questo tipo di pittura è molto coprente e risulta perfetta per dipingere gli interni della casa.

 

ARTECO’ 1 di Valpaint è una pittura all’acqua a base di calce per interni ed esterni.

 

Anche le pitture a base di calce rientrano nella tipologia di prodotti ecologici: si tratta di un prodotto antichissimo, naturale ed ecologico pensato per combattere l’azione della muffa e prevenirne la formazione sulle pareti.

 

Le pitture a base di calce hanno grandi proprietà antibatteriche: il consiglio è quello di adottarle soprattutto in ambienti soggetti a umidità o forte escursione termica, in questo modo potrete combattere efficacemente l’umidità e la formazione di batteri.  

Vernici a base di acqua e latte

Idrosolubili e a basso impatto ambientale: parliamo delle vernici a base di acqua, un prodotto indicato sia per dipingere le superfici interne che quelle esterne. Tra le proprietà delle vernici a base di acqua citiamo il suo essere inodore e il suo facile utilizzo

 

Klondike Light di Valpaint è una pittura all’acqua per interno tipicamente moderna e raffinata.

 

In particolare occorre menzionare la capacità di ridurre le emissioni di composti organici volatili: grazie a questo tipo di prodotto potrete godere di ambienti perfettamente salubri a prova di allergie.

 

Infine un altro metodo antico al pari dell’uso della calce è quello del latte: l’uso del latte risale addirittura all’antico Egitto e ancora oggi si rivela essere un’interessante alternativa ai prodotti chimici in commercio. Le vernici a base di latte sono particolarmente indicate per ambienti interni che presentano un tasso di umidità basso.

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
19/07/2018

Gli investimenti energetici nel 2017 non tengono il passo con gli obiettivi di sostenibilità energetica

L'ultimo Rapporto pubblicato dall'IEA mostra nel 2017 un aumento degli investimenti nelle fonti fossili e un calo, dopo diversi anni di crescita, di quelli nelle energie rinnovabili e nell'efficienza energetica      IEA - International ...

13/07/2018

+2% per le rinnovabili nel primo trimestre 2018

Pubblicata l'analisi trimestrale Enea per il periodo gennaio-marzo 2018: crescono i consumi di energia e le rinnovabili grazie all'ottima performance dell'idroelettrico. Emissioni CO2 stabili     Enea ha pubblicato il consueto Rapporto ...

12/07/2018

Continua il viaggio intorno al mondo del catamarano 100% rinnovabile

Rimarrà fino al 16 luglio a Venezia la prima imbarcazione al mondo a zero emissioni alimentata da idrogeno che ha iniziato a navigare nell'estate 2017       Energy Observer è la prima barca al mondo alimentata a ...

10/07/2018

La "Super Finestra" che può far risparmiare 10 mld di dollari l'anno di costi energetici

Il Laboratorio Nazionale Lawrence Berkeley del Dipartimento dell'Energia (Berkeley Lab) sta lavorando con i produttori per portare sul mercato una "super finestra" che sia almeno due volte più isolante del 99% delle finestre presenti sul ...

05/07/2018

Qualche suggerimento per affrontare i rincari di luce e gas

In un recente comunicato ARERA ha anticipato che le nostre bollette subiranno rincari significativi, pari a +6,5% per l'elettricità e +8,2% per il gas. I piccoli accorgimenti per limitare gli aumenti       ARERA, Autorità di ...

29/06/2018

Efficienza e risparmio di CO2 dalla corretta gestione degli impianti di condizionamento

Entro il 2060 la domanda di energia per il raffrescamento sarà superiore a quella per il riscaldamento, con aumento del surriscaldamento. Pubblicato il Global Opportunity Report con indicazioni per l'efficientamento degli impianti di ...

25/06/2018

Risparmio energetico di luce e gas: come contenere i consumi e rispettare l’ambiente

Qualche consiglio pratico per evitare sprechi energetici nei consumi domestici di luce e gas   a cura di Fabiana Valentini     Luce e gas, quanto mi costate! Nel 2018 le bollette sono diventate ancor più salate rispetto agli anni ...

20/06/2018

In che modo l'evoluzione del sistema energetico influenzerà l'esigenza di stoccaggio di energia?

L'Associazione europea per lo stoccaggio dell'energia (EASE) ha pubblicato uno studio che stima la capacità di stoccaggio necessaria per consentire all'Europa di raggiungere i propri obiettivi di decarbonizzazione.     Pubblicato da ...