IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Approfondimenti > Workshop Smart Cities: "opportunità nell’area EUREGIO"

Workshop Smart Cities: "opportunità nell’area EUREGIO"

Lo sviluppo futuro delle smart cities in Alto Adige, Tirolo e Trentino. Il ruolo dell’EUREGIO in qualità di finanziatore diretto dei progetti nell'ambito di Sinfonia

Lo scorso 28 gennaio presso la fiera KLIMAHOUSE2016 a Bolzano, l’Istituto per le energie rinnovabili di EURAC Research ha organizzato il “SINFONIA Regional Stakeholder Workshop” un incontro con i vari attori dell’area EUREGIO nell’ambito di SINFONIA, progetto europeo sulle smart cities.

Il workshop, al quale hanno preso parte più di 60 rappresentanti di diversi enti come ad esempio la Provincia Autonoma di Bolzano, Camera di Commercio, Comune di Trento e Università delle Marche, è stato organizzato con l’obiettivo di comunicare e mettere in risalto la visione dell’EUREGIO riguardo al futuro sviluppo delle smart cities in Alto Adige, Tirolo e Trentino.

 

Wolfram Sparber, Direttore dell’Istituto per le energie rinnovabili di EURAC, ha presentato quello che è il concetto generale di smart city e le sue caratteristiche, sottolineando in particolare la crescente importanza delle tecnologie ICT come mezzo per ottenere l’integrazione tra energia, trasporti e altri settori, all’insegna di un’unica città smart.

 

Mathias Fink, Segretario EUREGIO, ha descritto l’importanza del ruolo dell’EUREGIO in qualità di finanziatore diretto di progetti per un budget di € 2.800.000 per l´anno 2016.

 

Nel corso dell’evento sono state presentate e approfondite le attività di implementazione, attuali e pianificate, del progetto SINFONIA in particolare negli ambiti: teleriscaldamento, risanamento energetico degli edifici e smart grids, infrastrutture smart a livello urbano sia a Bolzano che a Innsbruck.

 

Gianfranco Minotti, rappresentante dell’IPES - Istituto per l’Edilizia Sociale di Bolzano e Elisabeth Meze, rappresentante dell’IIG – Immobiliengesellschaft der Stadt Innsbruck, hanno esposto ai partecipanti un resoconto molto dettagliato delle rispettive attività di risanamento degli edifici intraprese nelle 2 città-pilota. Gli innovativi interventi di risanamento degli edifici messi in opera dall’IPES avranno un elevato potenziale di risparmio energetico e ammonteranno a circa 12 milioni di euro per il totale degli edifici coinvolti.

 

Simulazione post-risanamento degli edifici in via Similaun a Bolzano. Fonte: Studio “Area Architetti Associati”

 

Dall’altro canto IIG, che risana scuole ed edifici dell’edilizia sociale a Innsbruck e si è confrontata con le  diverse normative di riferimento in materia di edilizia sociale, ha sottolineato l’importanza del coinvolgimento degli inquilini già nelle prime fasi della progettazione degli interventi e il potenziale effetto moltiplicatore del coinvolgimento degli studenti in corsi sul risparmio energetico proprio durante le attività di risanamento.

 

Il ruolo dell´Agenzia CasaClima di Bolzano sarà invece quello di testare un nuovo protocollo di certificazione degli edifici – Protocollo R; i principi e le applicazioni della nuova procedura di certificazione sono stati esposti dalla portavoce dell’Agenzia, Martina Demattio.

 

Gli strumenti finanziari sono una base fondamentale per il successo di progetti di risanamento energetico, in particolar modo per progetti che coinvolgono l’edilizia sociale. A tal proposito, il Comune di Bolzano ha presentato un’apposita domanda per il Bonus Energia per ottenere le risorse finanziarie necessarie per gli investimenti e gli interventi sul complesso di edifici del progetto SINFONIA di pertinenza del Comune.

Gianluca Baldisserri, collaboratore del Comune ha spiegato come questo Bonus Energia è stato investito nei siti di via Aslago e via Parma, dove permetterà di realizzare 30 nuovi appartamenti. La superficie di nuova costruzione complessivamente realizzata sarà pari a circa 2.550 mq. E’ stato stimato che si potrebbe coprire fino al 60% dei costi di riqualificazione dei complessi residenziali coinvolti attraverso la vendita di alcuni di questi nuovi appartamenti.

 

Al progetto SINFONIA prende parte attivamente anche il gruppo Alperia Spa che si occuperà dell’implementazione degli interventi principalmente per quel che riguarda: produzione, distribuzione e utilizzo del calore. Uno schema con le tipologie d’ intervento di Alperia è stato mostrato ai partecipanti da Alessandro Mazzocato ed è riportato qui di seguito.

 

Schema degli interventi di implementazione. Fonte: Alperia Spa

 

Il quadro generale delle smart cities in area EUREGIO che si é delineato durante questo workshop é stato infine completato e confermato anche dalle iniziative intraprese nella città di Trento, dove ci si é concentrati soprattutto sull’integrazione a livello ICT dei vari servizi smart offerti alla cittadinanza.

 

Il programma completo del workshop e tutte le presentazioni dei relatori sono disponibili gratuitamente online sul sito del progetto SINFONIA al link http://www.sinfonia-smartcities.eu/en/news/bolzano-and-innsbruck-setting-an-example-for-smart-cities-in-the-euregio/

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Le ultime notizie sull’argomento
17/01/2018

Cos’è il metodo LCA e la sua applicazione in edilizia

Il metodo LCA permette di valutare gli impatti ambientali con riferimento all’intero ciclo di vita di un prodotto o di un servizio. Nasce in ambito industriale, ma ha grandi potenzialità applicato nel settore edile, offrendo uno strumento ...

15/01/2018

L’Europa rischia di non rispettare gli obiettivi rinnovabili al 2030

Per assicurare il rispetto del target del 27% di rinnovabili sui consumi l'Europa deve rivedere la propria strategia, focalizzanosi sulla decentralizzazione dei sistemi energetici      Il Rapporto recentemente pubblicato dalla ...

12/01/2018

Ancora pochi i mutui green

Nonostante la crescita dell’edilizia in legno, i mutui per la bioedilizia sono solo lo 0,47% delle richieste      Il mercato dell’edilizia in legno sta crescendo, tanto che nel 2° Rapporto Case ed edifici in legno 2015, ...

11/01/2018

Le idee più innovative e sostenibili per un’edilizia green

Selezionate le 10 aziende internazionali finaliste allo Startup Award con prodotti innovativi capaci di coniugare edilizia, uomo e natura     Torna a Klimahouse, in programma a Bolzano 24 al 27 gennaio prossimi, Klimahouse Startup ...

09/01/2018

Le pavimentazioni mangia smog che riducono l’inquinamento

La lotta a emissioni inquinanti, smog e inquinamento si combatte su molti fronti: esistono specifici masselli in grado di abbattere le sostanze inquinanti. Le innovative soluzioni Ferrari BK     Surriscaldamento, diminuzione delle ...

08/01/2018

La fotografia dell'Italia su ambiente ed economia

Pubblicato l'Annuario Statistico dell'Istat che ci racconta come si sta trasformando il nostro paese da un punto di vista ambienale, sociale ed economico. Crescono i consumi energetici. Anno nero per i terremoti

L’Istat ha pubblicato ...

08/01/2018

Perché si disperde tanta acqua lungo la rete idrica italiana

Il 24 gennaio a Milano la presentazione del Water Management Report: focus sulle applicazioni e il potenziale di mercato in Italia       L'Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano presenta il 24 gennaio ...

05/01/2018

Bioshopper a pagamento, cosa c’è oltre la polemica

L’Italia ha recepito una normativa UE del 2015 che ha l’obiettivo di diminuire l’utilizzo delle borse di plastica in materiale leggero, inserendo, unico paese, un emendamento che prevede il pagamento dei sacchetti biodegradabili sotto i 15 ...