IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Inaugurata la nuova mensa di Amatrice, tutta in legno e vetro

Inaugurata la nuova mensa di Amatrice, tutta in legno e vetro

Legno e vetro caratterizzano il progetto "Amate Amatrice" firmato Stefano Boeri Architetti e realizzato grazie alla campagna di raccolta fondi organizzata subito dopo il terremoto dal Corriere della Sera e TgLa7

 

 

 

Si chiama "Amate Amatrice" la nuova mensa firmata Stefano Boeri e costruita dalla filiera del Legno del Friuli Venezia Giulia nella città divenuta il simbolo del terremoto del 24 agosto e ora della rinascita, grazie anche a questo intervento realizzato nell'ambito della campagna di raccolta fondi "Un aiuto subito", lanciata da Corriere della Sera e TGLa7 subito dopo il sisma.

 

Un luogo che l'Archietto Boeri immagina destinato a diventare una piazza di incontro, uno spazio polifunzionale aperto che accoglierà i ristoratori del territorio, dando lavoro a circa 130 persone. 

La mensa inaugurata ufficialmente mercoledì 12 aprile con un pranzo solidale preparato dai ristoratori del luogo, è stata realizzata in tempi brevi e con budget ridotto, quasi interamente limitato al costo dei materiali. Si prevede che entro l'estate termineranno i lavori della realizzazione del villaggio del gusto di Amate Amatrice.

 

Il progetto, che è stato realizzato grazie anche a un pool di aziende, tra cui Asso Group, Gerflor, Lualdi, Vimar e Oikos, che hanno messo gratuitamente a disposizione i loro prodotti, rappresenta il primo passo verso la costruzione del nuovo villaggio food, prevede infatti la realizzazione di diverse strutture realizzate con elementi modulari prefabbricati in legno, destinati ad ospitare oltre alla mensa scolastica 9 ristoranti, di diversa capienza e metratura. 

 

 

L’area oggetto di intervento prevede uno spazio pubblico aperto, costituito da una pavimentazione esterna pedonale, attrezzata con sedute e illuminazione, oltre a uno spazio sistemato a verde, attrezzato con sedute, e destinato ad ospitare una installazione temporanea di arredo urbano in legno.

 

La mensa scolastica di circa 600 mq di superficie, di cui 400 mq circa destinati per la mensa, è composta da una sala da pranzo per circa 150 posti a sedere un’area bar aperta, e una serie di spazi di servizio destinati a cucine, locali preparazione e deposito, bagni, spogliatoi, locali lavaggio e rifiuti, locali tecnici.

 

 

L’involucro esterno e gli elementi portanti sono realizzati mediante elementi prefabbricati in legno, in copertura sono stati utilizzati elementi modulari in lamiera coibentata, i serramenti perimetrali in alluminio e vetrocamera; partizioni interne in materiali a secco; pavimentazioni interne ed esterne in cemento elicotterato e gres per i locali di servizio e cucina.

A caratterizzare l'intervento grandi vetrate che assicurano massima illuminazione naturale. 

 

 

Vimar ha aderito a questa importante iniziativa fornendo Plana antibatterica per la realizzazione di un impianto elettrico completo, sicuro e a prova di batteri.  

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2018

Larcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...

27/06/2018

Occitanie Tower, la torre di 40 piani con la spirale verde

Nella zona est di Tolosa sorgerà il primo grattacielo della città. Con i suoi 150 metri di altezza, l’edificio avrà una forma a spirale interrotta solo da un giardino pensile continuo che contrasta con il colore silver delle ...

25/06/2018

A Vancouver il grattacielo di legno pi alto al mondo

L’archistar Shigeru Ban firma Terrace House, ambizioso progetto eco-friendly a Vancouver: un grattacielo ibrido di 71 metri in legno, vetro e acciaio   a cura di Fabiana Valentini     Le città del futuro saranno sempre ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...