IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > A Milano il Forum sulla sostenibilitÓ ambientale

A Milano il Forum sulla sostenibilitÓ ambientale

Come evitare gli sprechi e spingere l'economia green

Al via la seconda edizione di WiGreen - Forum sulla Sostenibilità Ambientale, in programma il 13 e il 14 febbraio 2014 presso il Centro Congressi Fondazione Stelline a Milano, occasione di confronto per tutti gli attori coinvolti nella salvaguardia dell’ambiente che affronteranno le tematiche legate allo spreco, e tutti gli argomenti riguardanti la sostenibilità ambientale e il ruolo dei consumatori.

Il tema principale di questa seconda edizione sarà quello dello spreco, nei tre ambiti alimentare, ambientale ed economico. Considerando che è sempre più importante sensibilizzare l’opinione pubblica a non sprecare cibo, nel corso della mattina esponenti del mondo accademico e delle associazioni di consumatori analizzeranno il ruolo di ogni individuo nei processi di sostenibilità ambientale e affronteranno il tema della valorizzazione degli scarti alimentari che, attraverso l’ottimizzazione dei processi produttivi, possono essere recuperati. Nel pomeriggio le aziende più attive nel settore, racconteranno le case history e dimostreranno come sia possibile operare nella ottica di una produzione più sostenibile.

Nel corso del Forum, gli Stati Generali  della Green Economy presenteranno un pacchetto di misure per portare l’Italia  verso una ripresa degli investimenti e dell’occupazione.

Economisti, ambientalisti ed esponenti della comunità scientifica hanno proposto delle misure che puntassero a promuovere una green economy come chiave di un Green New Deal. "Da una parte vogliamo richiamare l’attenzione sui rischi che comporterebbe una ripresa economica basata su una bassa efficienza energetica, su fonti energetiche fossili, su un elevato utilizzo di materiali e di risorse naturali, nonché sul disinteresse per - spiega Alessandra Bailo Modesti, project manager degli Stati Generali della green economy, Fondazione Sviluppo Sostenibile, e relatrice sul tema nel corso di WiGreen l’aggravarsi della crisi climatica. Dall’altra, invece, illustriamo le opportunità offerte da un Green New Deal".

Oltre a contenere le emissioni di anidride carbonica e favorire un impiego più razionale delle risorse, la green economy non può prescindere da una serie di investimenti sostenibili con impatti a breve o brevissimo termine. Per questo motivo il Consiglio Nazionale della Green Economy ha varato un pacchetto di misure create ad hoc per l’Italia. Tra le proposte l’attuazione di una riforma fiscale ecologica che sposti il carico dei tributi a favore dello sviluppo degli investimenti e dell’occupazione green; il varo di un programma nazionale di misure per l’efficienza e il risparmio energetico; l’attuazione di misure tese a sviluppare le attività di riciclo dei rifiuti; una campagna di promozione per gli investimenti mirati allo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili; l’attuazione di programmi di rigenerazione urbana che passino dal recupero di edifici esistenti e un ridotto consumo di suolo non urbanizzato; l’investimento nella mobilità sostenibile urbana. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia