IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > A Torino il Campus del futuro

A Torino il Campus del futuro

Il nuovissimo Campus dell'Istituto Europeo di Design sorgerà a Torino, una Città che ha saputo reinventare il suo ruolo sostenendo progetti a favore dello sviluppo della cultura e della formazione. Il progetto, firmato dallo studio Mario Cucinella Architects, si presenta - seguendo la tradizione IED - come polo di eccellenza nella formazione e nella creatività, delineando una struttura pensata per la condivisione del sapere con il cittadino, un centro di integrazione e di incontro fra lo studente e la città.
Con la firma della convenzione viene regolata la concessione del diritto di superficie dell'area ex Ghia da parte della Città di Torino allo IED, per un periodo di 99 anni. Il Campus infatti, nascerà nell'area industriale dismessa dalla carrozzeria Ghia-Osi, lungo la ferrovia, all'altezza del cavalcavia di Corso Dante.
La struttura si disporrà intorno ad una piazza/giardino di 8150 mq aperta al pubblico: questo spazio comunicherà in maniera diretta ed immediata la filosofia di apertura che sta alla base dell'intero progetto e sarà lo scenario più naturale per la comunicazione, il dibattito e lo scambio di idee. La piazza/giardino sarà, inoltre, teatro di attività ed eventi dedicati al pubblico e promossi dallo IED. Altri elementi portanti del progetto, oltre alla Scuola IED, saranno una Biblioteca di 40.000 volumi e il Residence per gli studenti, la cui ispirazione tutta torinese nasce dalla "fetta di polenta": l'edificio infatti è stato progettato per svilupparsi in altezza, assumendo così l'aspetto di una stretta lama.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/01/2017

La rinnovabili sempre più competitive, il futuro è green!

Come le rinnovabili possono decarbonizzare il settore energetico, grazie alla diminuzione dei costi, innovazione tecnologica e politiche efficienti     Irena, l’agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha presentato il nuovo ...

18/01/2017

Nuove tipologie abitative a Made

Come stanno cambiando le abitudini e i comportamenti delle persone rispetto ai consumi, al lavoro, alla sostenibilità e alla casa? Scopriamolo a Milano dall'8 all'11 marzo 2017.   MADE expo, una delle più importanti manifestazioni ...

17/01/2017

Dalla diffusione della micro-cogenerazione benefici economici e ambientali

Uno studio pubblicato dalla società Althesys analizza i benefici a livello economico, di risparmio energetico e diminuzione delle emissioni in ambiente che deriverebbero dalla crescita della microcogenerazione       La ...

17/01/2017

Lo smog soffoca le città italiane

L'ultimo Report di Legambiente lancia l'allarme, sono 32 le città in cui è stata superata la soglia di polveri sottili consentita dalla legge. Serve un piano nazionale che aiuti gli amministratori a intervenire ...

05/01/2017

Crescono le rinnovabili, diminuisce la dipendenza energetica

L'Istat ha pubblicato l'edizione 2016 dell’Annuario statistico italiano che traccia una fotografia dei principali settori in Italia, tra cui ambiente ed energia.     L’Istat ha pubblicato l’edizione 2016 dell’Annuario ...

23/12/2016

Nei primi 9 mesi del 2016 fotovoltaico ed eolico coprono il 14% della domanda di energia

Raggiunto da gennaio a settembre il massimo storico di produzione da eolico e solare, mentre calano in contemporanea le emissioni di CO2 e i consumi energetici     L'Enea ha pubblicato il Bollettino del Sistema Energetico Italiano dedicato al ...

23/12/2016

Progetto #greenlight, per l'efficienza energetica nelle gallerie

Investimento da 155 milioni di euro per il risparmio energetico nelle Gallerie gestite da Anas e l'aumento della sicurezza       Illuminazione efficiente, risparmio energetico e aumento della sicurezza nelle Gallerie della rete stradale di ...

23/12/2016

Via libera al piano energetico delle Marche che spinge sulle rinnovabili

Obiettivo del piano è la diminuzione del consumo regionale di energia del 20% e di portare al 25.8% il contributo delle energie rinnovabili     Il Consiglio regionale delle Marche ha approvato Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR ...