IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Aggiornato il Piano Nazionale per la ricarica dei veicoli elettrici

Aggiornato il Piano Nazionale per la ricarica dei veicoli elettrici

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il primo aggiornamento del Piano nazionale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 26 settembre 2014

 

 

Sulla GU Serie generale n. 151 del 30-6-2016 è stato pubblicato, su proposta del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, l'aggiornamento 2015 del Piano nazionale infrastrutturale per la Ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, di cui alla delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) n. 115 del 23 dicembre 2015.

 

L'attuazione dell'aggiornamento del Piano sarà realizzata attraverso la stipula di appositi accordi di programma che saranno approvati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, previa delibera CIPE, a seguito di intesa con la Conferenza unificata.

Il PNire, Piano nazionale definisce le linee guida per garantire lo sviluppo unitario del servizio di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica nel territorio nazionale, sulla base di criteri oggettivi che tengono conto dell’effettivo fabbisogno presente nelle diverse realtà territoriali, valutato sulla base dei concorrenti profili della congestione di traffico veicolare privato, della criticità dell’inquinamento atmosferico e dello sviluppo della rete stradale urbana ed extraurbana e di quella autostradale.

 

In particolare, il Piano nazionale prevede:
a) l’istituzione di un servizio di ricarica dei veicoli, a partire dalle aree urbane, applicabile nell’ambito del trasporto privato e pubblico e conforme agli omologhi servizi dei Paesi dell’Unione europea, al fine di garantirne l’interoperabilità in ambito internazionale;
b) l’introduzione di procedure di gestione del servizio di ricarica di cui alla lettera a) basate sulle peculiarità e sulle potenzialità delle infrastrutture relative ai contatori elettronici, con particolare attenzione:
I. all’assegnazione dei costi di ricarica al cliente che la effettua, identificandolo univocamente;
II. alla predisposizione di un sistema di tariffe differenziate;
III. alla regolamentazione dei tempi e dei modi di ricarica, coniugando le esigenze dei clienti con l’ottimizzazione delle disponibilità della rete elettrica, assicurando la realizzazione di una soluzione compatibile con le regole del libero mercato che caratterizzano il settore elettrico;
c) l’introduzione di agevolazioni, anche amministrative, in favore dei titolari e dei gestori degli impianti di distribuzione del carburante per l’ammodernamento degli impianti attraverso la realizzazione di infrastrutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica;
d) la realizzazione di programmi integrati di promozione dell’adeguamento tecnologico degli edifici esistenti;
e) la promozione della ricerca tecnologica volta alla realizzazione di reti infrastrutturali per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
10/11/2017

Nuovo target UE per le emissioni di CO2 delle auto

La Commissione Europea ha fatto una proposta per accelerare la transizione ai veicoli a basse e a zero emissioni CO2 Sia per le autovetture che per i veicoli leggeri nuovi, nel 2030 le emissioni medie di CO2 dovranno essere inferiori del 30% ...

08/11/2017

La urban car elettrica, bella e sostenibile

 ZD2 è la nuova auto elettrica da città che combatte lo smog e unisce design e massimo comfort a un’autonomia di 180 km       Da novembre 2017 è in vendita, per il momento nelle città di Roma, Milano, ...

30/10/2017

Mobilità sostenibile tra incentivi e sviluppi tecnologici

Entro il 2025 potrebbero circolare in Italia 9 milioni di veicoli alternativi. Il ministro Galletti conferma il finanziamento di quasi 40 progetti per mobilità sostenibile     Quello della mobilità sostenibile è un settore ...

17/10/2017

Dal Mise più di 35 milioni di euro per la mobilità sostenibile

Firmato dal Ministro per l’Ambiente Gian Luca Galletti un decreto che suddivide 35 milioni di euro stanziati per il Programma sperimentale nazionale di mobilità casa-scuola e casa-lavoro     Il decreto firmato dal ministro ...

27/09/2017

L’auto elettrica che interagisce con l’ecosistema

Dalla collaborazione fra Philips Lighting e Renault nasce SYMBIOZ, auto elettrica autonoma e connessa       E’ stata presentata al Motor Show 2017 di Francoforte SYMBIOZ di Renault, realizzata da una collaborazione tra i lighting ...

22/09/2017

4mila euro di incentivi per l'acquisto di auto elettriche in Alto Adige

La Giunta provinciale di Bolzano ha approvato i criteri per la concessione di contributi per l'acquisto di auto elettriche     In questi giorni il tema dell'impatto devastante sulla salute causato dai motori diesel ha trovato spazio sugli ...

26/07/2017

La macchina ibrida alimentata da fotovoltaico

Panasonic e Toyota hanno siglato una partnership ed è ora disponibile la Prius PHV un'auto ibrida a energia solare   Il futuro è già iniziato e sono sempre di più le applicazioni dei pannelli fotovoltaici non solo per ...

02/06/2017

Progetti per una mobilità nuova e sostenibile

Il documento "Elementi per una Road map della mobilità" contiene le indicazioni per lo sviluppo di una mobilità efficiente e sostenibile      E' stato presentato, alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca ...