IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Al via a Milano la metropolitana che si alimenta a energia solare

Al via a Milano la metropolitana che si alimenta a energia solare

Il 24 novembre è stato inaugurato a Milano l'impianto fotovoltaico del tetto del deposito Atm (Azienda Trasporti di Milano) di Precotto cui dovrebbe seguire, entro fine anno, una seconda centrale a San Donato. I due impianti rientrano nel "Progetto fotovoltaico", piano di efficienza energetica pensato da Atm con l'obiettivo di arrivare a risparmiare 16 milioni KWh/anno, attraverso interventi in più settori, dalle infrastrutture ai mezzi di trasporto, oltre alla predisposizione di impianti nei nuovi depositi in costruzione.
Con questi progetti Atm si trova attualmente ad essere l'unica azienda in Italia e in Europa con la metropolitana parzialmente alimentata dal fotovoltaico.
Il deposito di Precotto, realizzato nel 2007, occupa una superficie di 23 mila mq, pari a circa quattro campi da calcio, ed ha una esposizione che la rende ottimale per il questo tipo di produzione energetica.
L'ATM ha dato in concessione l'utilizzo del tetto di Precotto al vincitore della gara, Dedalo Esco, che beneficia dei contributi previsti dal Conto Energia, ha messo a punto l'impianto a proprie spese e paga ad Atm il canone per l'affitto del tetto.
L'Atm inoltre risparmia sulla bolletta perché paga l'utilizzo dell'energia prodotta un prezzo inferiore a quello di mercato, e quindi, visto che si tratta di un'azienda pubblica, fa risparmiare anche il cittadino.
Ad oggi Precotto già alimenta una parte dei treni della metropolitana, l'energia prodotta aumenterà però verso l'estate dal momento che l'80 per cento della produzione fotovoltaica avviene tra aprile e ottobre.
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
27/03/2017

Finestre e facciate energeticamente efficienti

I distanziatori “warm-edge” di SWISSPACER assicurano un importante contributo per l’efficienza energetica degli edifici e si prestano a diverse applicazioni     I distanziatori “warm-edge” di SWISSPACER, azienda ...

24/03/2017

In Europa accordo sulle etichette energetiche 2.0

Inizia la nuova era delle etichette energetiche: Database, QR code e simbolo “smart”.      Le etichette che indicano l’efficienza energetica di elettrodomestici come frigo e lavatrici, passano a una nuova versione e ...

23/03/2017

4 milioni di euro per lo sviluppo delle smart grid in Sardegna

Termina il 20 luglio il termine per la presentazione delle domande per il bando “Azioni per lo sviluppo di progetti sperimentali di reti intelligenti nei Comuni della Sardegna”     La Regione autonoma della Sardegna ha ...

22/03/2017

La Strategia Energetica Nazionale secondo ITALIA SOLARE

I suggerimenti di Italia Solare nella definizione della Strategia Energetica Nazionale per il superamento degli ostacoli alla crescita delle energie rinnovabili     In queste settimane Governo e Parlamento stanno lavorando alla definizione ...

20/03/2017

Innovazione, presente e futuro del Sistema a Cappotto

Alessandro Monaco, nuovo Coordinatore della Commissione Comunicazione del Consorzio Cortexa ci racconta come sta cambiando il mercato dei sistemi di isolamento a cappotto e gli obiettivi futuri del Consorzio     CORTEXA, Consorzio per la ...

16/03/2017

11 stati dell’UE hanno raggiunto gli obiettivi rinnovabili al 2020

Crescono le energie rinnovabili in Europa che è sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi al 2020. L’Italia ha raggiunto il target, alcuni paesi dovranno impegnarsi di più     L’Eurostat ha pubblicato i dati ...

16/03/2017

Una Chiesa green e con tetto fotovoltaico

Un edificio religioso all’avanguardia, passivo e CO2 neutral, realizzato con approccio ecosostenibile e circondato da 10.000mq di parco     Sarà realizzato in tempi brevi a Salerno, nei quartieri Torrione e Sala Abbagnano che ...

15/03/2017

Nuova VIA per rilanciare la crescita sostenibile del paese

Il CDM ha approvato la nuova disciplina su valutazione di impatto ambientale adeguandosi così alla normativa europea: semplificazione e tempi più brevi     Il Consiglio dei ministri lo scorso 10 marzo ha approvato, su proposta del ...