home page Infobuild Infobuild Energia
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Anci, salvaguardare gli investimenti e incrementare gli incentivi per le rinnovabili

Anci, salvaguardare gli investimenti e incrementare gli incentivi per le rinnovabili

Filippo Bernocchi, Delegato ANCI alle politiche energetiche ed ai rifiuti è intervenuto nel dibattito in corso sul V Conto Energia: "l'ANCI ritiene non vada dimenticato che la diffusione di Fonti di Energia Rinnovabile (FER) non programmabili (quali il fotovoltaico e l'eolico) richiedono investimenti per l'adeguamento della rete elettrica, per l'installazione di nuova capacita' di back-up e per l'inserimento di accumulatori per l'energia elettrica prodotta ma non immediatamente ‘consumabile'''. "L'ANCI sta lavorando in sede di Conferenza Unificata - ha continuato Bernocchi - per apportare delle migliorie alle proposte di DM di incentivazione delle Fonti di Energia Rinnovabili (FER) elettriche. In particolare, il lavoro dell'ANCI è concentrato sulla tutela delle decisioni di investimento già avviate attraverso l'introduzione di adeguati elementi di transitorietà, sul riconoscimento di priorità alle installazioni che servono utenze pubbliche, a quelle realizzate presso i piccoli Comuni ed alle sostituzioni dei tetti in eternit''.
‘'Sebbene le nostre proposte siano costrette a muoversi all'interno dei pochi spazi lasciati dal Governo, l'ANCI - sottolinea Bernocchi - ritiene inoltre che di più deve essere fatto per sostenere la produzione di energia da biomassa all'interno di sistemi co-generativi alimentati con il legname proveniente dalla gestione dei boschi italiani, riconoscendo una remunerazione più adeguata di quella prevista dalla versione attuale di bozza di decreto, nonché premi aggiuntivi in caso di trasporto di calore. Ciò consentirebbe infatti una opportunità di valorizzazione del territorio attraverso lo stimolo alle economie locali in termini di nuovi posti di lavoro, creazione di filiere imprenditoriali e contenimento del rischio idrogeologico''.
‘'Infine occorre fare di più per incoraggiare l'installazione e lo sviluppo di tecnologie innovative, come ad esempio quelle per la riduzione delle emissioni di azoto legate allo sfruttamento per fini energetici delle biomasse. Ed è proprio per questo - conclude Bernocchi - che se uno sforzo è richiesto, questo dovrebbe essere fatto per incrementare ulteriormente il monte incentivi a favore delle FER elettriche non fotovoltaiche''.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
30/07/2014

Lettera associazioni sul Corriere della Sera contro lo spalma incentivi

Le principali associazioni di produttori di energia da fonte rinnovabile in Italia, ANIE Rinnovabili e assoRinnovabili, provano a scrivere al Governo pubblicando questa mattina una lettera aperta sul Corriere della Sera per sottolineare una volta di ...

fotovoltaico: Lettera associazioni sul Corriere della sera contro lo spalma incentivi
28/07/2014

Confagricoltura chiede di sopprimere la rimodulazione obbligatoria degli incentivi al fotovoltaico

Confagricoltura chiede di rivedere e sopprimere l’art. 26 del Decreto Competitività che prevede la rimodulazione obbligatoria degli incentivi per il fotovoltaico, che provocherebbe effetti devastanti sull’intero settore ed in particolare ...

Confagricoltura chiede di sopprimere la rimodulazione obbligatoria degli incentivi al fotovoltaico
24/07/2014

Fotovoltaico: depositati emendamenti spalma incentivi. Nuovo allarme Associazioni

Le Commissioni Industria e Ambiente del Senato, hanno depositato una serie di emendamenti al testo di legge del Decreto Competitività, che potrebbe arrivare in Aula già questo pomeriggio.
Sullo "spalma-incentivi" per il fotovoltaico (art. ...

Fotovoltaico: depositati emendamenti spalma incentivi. Nuovo allarme associazioni
24/07/2014

WWF: per il futuro del fotovoltaico modificare lo spalma incentivi

Il WWF prende una netta posizione contro il decreto spalma incentivi e ha chiesto alla Commissioni Industria e Ambiente del Senato la modifica o addirittura la cancellazione degli articoli dal 23 al 26 del Decreto Competitività che, se confermati, ...

WWF: per il futuro del fotovoltaico modificare lo spalma incentivi
23/07/2014

Proposta di legge per utilizzare le energie rinnovabili nel recupero dei centri storici

La deputata Pd Maria Iacono  ha presentato alla Camera una sua proposta di legge per il recupero dei centri storici incentivando l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili, in particolare installando “sui tetti degli immobili ...

Proposta di legge per utilizzare le energie rinnovabili nel recupero dei centri storici
23/07/2014

Revisione della norma su accatastamento e ammortamento degli impianti fotovoltaici

La Commissione Finanze della Camera ha approvato una risoluzione, a prima firma del deputato Pd Gian Mario Fragomeli, e sottoscritta dai deputati Causi, Pelillo, De Menech, che impegna il Governo a rivedere l’attuale normativa relativa agli impianti ...

Revisione della norma su accatastamento e ammortamento degli impianti fotovoltaici
22/07/2014

Vetromattone + celle fotovoltaiche per edifici super efficienti

I quattro giovani accademici - esperti nell’ambito dell’ottimizzazione energetica e dell’incremento prestazionale degli edifici - fondatori della start-up SBskin, partendo dalla ricerca di soluzioni energeticamente efficienti, in grado di ...

Vetromattone + celle fotovoltaiche per edifici super efficienti
11/07/2014

Spalma incentivi, soddisfazione Anie Rinnovabili su proposta emendativa di Confindustria

Anie Rinnovabili in un comunicato ha espresso grande soddisfazione per l'appoggio di Confindustria, che è intervenuta sullo splama incentivi richiedendo di emendare in sede di conversione l’art. 26 del Decreto 91/2014 sulla rimodulazione della ...

Spalma incentivi, soddisfazione Anie Rinnovabili su proposta emendativa di Confindustria
Partnership