Infobuild
I portali esteri di Infobuild
Iscriviti alla newsletter
Riceverai gratuitamente tutte le informazioni su architettura sostenibile, risparmio energetico e fonti rinnovabili
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Anci, salvaguardare gli investimenti e incrementare gli incentivi per le rinnovabili

Anci, salvaguardare gli investimenti e incrementare gli incentivi per le rinnovabili

Filippo Bernocchi, Delegato ANCI alle politiche energetiche ed ai rifiuti è intervenuto nel dibattito in corso sul V Conto Energia: "l'ANCI ritiene non vada dimenticato che la diffusione di Fonti di Energia Rinnovabile (FER) non programmabili (quali il fotovoltaico e l'eolico) richiedono investimenti per l'adeguamento della rete elettrica, per l'installazione di nuova capacita' di back-up e per l'inserimento di accumulatori per l'energia elettrica prodotta ma non immediatamente ‘consumabile'''. "L'ANCI sta lavorando in sede di Conferenza Unificata - ha continuato Bernocchi - per apportare delle migliorie alle proposte di DM di incentivazione delle Fonti di Energia Rinnovabili (FER) elettriche. In particolare, il lavoro dell'ANCI è concentrato sulla tutela delle decisioni di investimento già avviate attraverso l'introduzione di adeguati elementi di transitorietà, sul riconoscimento di priorità alle installazioni che servono utenze pubbliche, a quelle realizzate presso i piccoli Comuni ed alle sostituzioni dei tetti in eternit''.
‘'Sebbene le nostre proposte siano costrette a muoversi all'interno dei pochi spazi lasciati dal Governo, l'ANCI - sottolinea Bernocchi - ritiene inoltre che di più deve essere fatto per sostenere la produzione di energia da biomassa all'interno di sistemi co-generativi alimentati con il legname proveniente dalla gestione dei boschi italiani, riconoscendo una remunerazione più adeguata di quella prevista dalla versione attuale di bozza di decreto, nonché premi aggiuntivi in caso di trasporto di calore. Ciò consentirebbe infatti una opportunità di valorizzazione del territorio attraverso lo stimolo alle economie locali in termini di nuovi posti di lavoro, creazione di filiere imprenditoriali e contenimento del rischio idrogeologico''.
‘'Infine occorre fare di più per incoraggiare l'installazione e lo sviluppo di tecnologie innovative, come ad esempio quelle per la riduzione delle emissioni di azoto legate allo sfruttamento per fini energetici delle biomasse. Ed è proprio per questo - conclude Bernocchi - che se uno sforzo è richiesto, questo dovrebbe essere fatto per incrementare ulteriormente il monte incentivi a favore delle FER elettriche non fotovoltaiche''.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/06/2015

Rapporto REN21, record per eolico e solare fotovoltaico nel 2014

Il nuovo rapporto presentato nei giorni scorsi della organizzazione REN21, mostra che nel 2014 le rinnovabili a livello mondiale sono cresciute raggiungendo 135 GW di nuova capacità, la capacità totale è salita a 1.712 GW, segnando ...

Rapporto REN21, record per eolico e solare fotovoltaico nel 2014
24/06/2015

Spalmaincentivi fotovoltaico incostituzionale? Il Tar del Lazio dice di sì

Il Tar del Lazio ha depositato un'ordinanza accogliendo i dubbi di legittimità costituzionale dello "spalma-incentivi" fotovoltaico (articolo 26, comma 3 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91 convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116) ...

Spalmaincentivi fotovoltaico incostituzionale? Il Tar del Lazio dice di sì
23/06/2015

Una Guida gratuita per investire in impianti fotovoltaici in funzione

Con la fine dei vari Conti Energia è iniziata in Italia una nuova era per il fotovoltaico che ha aperto scenari di investimento diversi, a partire per esempio dalla compravendita di impianti già realizzati e connessi. Milk the Sun ha ...

Una Guida gratuita per investire in impianti fotovoltaici in funzione
22/06/2015

Integrazione dei Sistemi di Accumulo con Impianti Eolici

Allo stato attuale, gli impianti eolici non sono tenuti a partecipare alla regolazione della frequenza di rete, come invece richiesto alle centrali tradizionali. Essi devono fornire un contributo in regimi di sovrafrequenza particolarmente severi, riducendo ...

Integrazione dei Sistemi di Accumulo con Impianti Eolici
22/06/2015

Una nota del MISE su cumulabilità della tariffa fotovoltaica e detassazione ambientale

Il Ministero dello Sviluppo Economico sul proprio sito, in seguito a richieste di chiarimento da parte degli operatori delle fonti rinnovabili, ha pubblicato una nota per fornire delucidazioni sulla Cumulabilità della tariffa fotovoltaica incentivante ...

Una nota del MISE su cumulabilità della tariffa fotovoltaica e detassazione ambientale
18/06/2015

Interrogazione del M5S per gli incentivi ai piccoli impianti fotovoltaici

I senatori del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto e Gianluca Castaldi hanno presentato un’interrogazione urgente chiedendo al Governo il riallineamento immediato alla legge delle regole sull’erogazione delle tariffe incentivanti per il ...

Interrogazione del M5S per gli incentivi ai piccoli impianti fotovoltaici
18/06/2015

Nel primo quadrimestre 2015 - 50% per il fotovoltaico rispetto al 2014

Da gennaio ad aprile 2015 in Italia la potenza totale fotovoltaica connessa è di 78,11 MW, così ripartita: 16,74 MW a gennaio, 21,49 MW a febbraio, 21,11 MW a marzo e 18,77 MW ad aprile. Rispetto allo stesso periodo del 2014 il settore ...

Nel primo quadrimestre 2015 - 50% per il fotovoltaico rispetto al 2014
12/06/2015

Rapporto mensile Terna sul sistema elettrico, crescono fotovoltaico e eolico

A maggio 2015 la congiuntura elettrica in italia è stata caratterizzata da una domanda di energia elettrica  pari a 24,9 miliardi di kWh, sostanzialmente stabile (-0,1%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, considerando che ...

Rapporto mensile Terna sul sistema elettrico, crescono fotovoltaico e eolico
Partnership