IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Approccio integrato per la riqualificazione di edifici residenziali

Approccio integrato per la riqualificazione di edifici residenziali

Soluzioni efficienti e innovative per soddisfare gli standard degli edifici a energia quasi zero

Nell’ambito del bando "Energy-Efficient Buildings", che rientra nel Partenariato Pubblico-Privato (Contractual PPP) Costruzioni energeticamente efficienti (EeB) del programma Horizon 2020 di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione, è stata lanciata una call EeB-08-2015 “Integrated approach to retrofitting of residential buildings”.

La sfida che si trova ad affrontare l’Europa riguarda la riqualificazione degli edifici residenziali a costi contenuti, compresi gli edifici di valore storico. Negli edifici residenziali europei l’energia proveniente da risorse fossili è utilizzata principalmente per due il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria. L’enorme patrimonio edilizio richiede soluzioni efficienti ed innovative che permettono di soddisfare gli standard pianificati degli edifici ad energia-zero,  ridotta richiesta di manutenzione,  maggiore affidabilità e basso consumo energetico.

Il bando richiede la presentazione di progetti che prevedono lo sviluppo di nuovi approci che integrano le tecnologie più promettenti in termini di costo e materiali. Le soluzioni possono includere l’uso di pompe di calore innovative, la combinazione di diverse fonti di energia rinnovabile, lo sfruttamento ed il recupero del calore per il riscaldamento dell’acqua e dell’aria. Un ulteriore esempio riportato nel topic è l’uso di soluzioni ICT al fine di adattare il sistema al comportamento degli utenti finali senza perdere il controllo dell’efficienza globale del sistema.  Bisognerà anche individuare soluzioni relative al riscaldamento dell’acqua calda sanitaria (ACS).

Al fine di garantire la fattibilità delle soluzioni proposte sarà necessario sviluppare e validare modelli finanziari. E’ necessario un elevato potenziale di replica tenendo conto delle questioni relative alla supply chain. Al fine di garantire che le tecnologie siano ampiamente applicabili, dovrebbero essere considerati almeno due siti dimostrativi in due diverse condizioni climatiche. Il topic prevede anche l’utilizzo di strumenti e tecnologie che permettono di accelerare i processi di costruzione con elevati standard qualitativi.


Obiettivi del bando:

  • Dimostrare con casi reali le soluzioni di riqualificazione con approccio ad energia-zero;
  • Riduzione del 60% del consumo energetico degli immobili rispetto alla condizione iniziale;
  • Dimostrare che la soluzione sia facilmente replicabile;
  • In caso di profondo retrofitting il Return on investment dovrebbe essere inferiore a sette anni;
  • Le attività proposte dovrebbero promuovere l’avvento di una nuova generazione di lavoratori qualificati e imprenditori di PMI nel settore delle costruzioni consapevoli della necessità di un approccio sistemico verso l’efficienza energetica.

La scadenza per la presentazione della proposta di progetto è fissata al 04/02/2015. La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo della UE tra 4 e 7 milioni di euro permetterebbero di affrontare questo problema specifico in modo appropriato.

 

E' possibile presentare proposte per i seguenti topics:

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia