IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Approvata la Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile

Approvata la Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile

5 aree di sviluppo per offrire un quadro di riferimento comune legato alla sostenibilità

Approvata dal CDM la Strategia Energetica Nazionale
Il Consiglio dei Ministri ha approvato la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, strumento strategico e coerente con gli obiettivi ONU per il Sustainable Development e con gli Accordi di Parigi.


Tra i principi più importanti sostenuti dall’Onu, oltre a garantire la promozione del benessere, la diminuzione della povertà, la possibilità di istruzione per tutti, ricordiamo che sono richieste precise misure per la sostenibilità e il rispetto ambientale:

  • Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri e sostenibili
  • Adottare misure urgenti per combattere i cambiamenti climatici e le loro conseguenze
  • Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile
  • Proteggere e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre, gestire in modo sostenibile le foreste, contrastare la desertificazione e fermare la perdita di diversità biologica
  • Promuovere società pacifiche orientate allo sviluppo sostenibile
  • Adottare misure urgenti per combattere i cambiamenti climatici e le loro conseguenze.

La Strategia per lo sviluppo sostenibile è stata approvata, su proposta del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, dopo una serie di consultazioni che hanno visto il coinvolgimento di un’ampia platea di interlocutori tra amministrazioni centrali, Regioni, società civile e istituti di ricerca.


Il documento in particolare individua 5 aree di sviluppo, Persone (Interventi di contrasto alla povertà, promozione di salute e benessere), Pianeta (Arrestare la perdita della biodiversità, Garantire una gestione sostenibile delle risorse naturali, creare comunità e territoti resilienti), Prosperità (finanziare ricerca e innovazione sostenibili, decarbonizzare l’economia, affermare modelli sostenibili di produzione e consumo, assicurare elevate prestazioni ambientali di edifici), Pace (eliminare qualsiasi forma di discriminazione, assicurare la legalità e la giustizia), Partnership (lotta alle disuguaglianze, salute, ambiente ed energia per lo sviluppo) in grado di favorire l’integrazione della sostenibilità nelle politiche e nei progetti, coerentemente con gli obiettivi adottati dalle Nazioni Unite.


A breve partirà un secondo step coordinato dalla Presidenza del Consiglio in cui verranno definiti i target e le azioni di monitoraggio per lo sviluppo delle cinque “p” nell’ambito della programmazione economica, sociale e ambientale, considerando prioritarie la tutela delle risorse naturali e nuovi modelli orientati a efficienza e innovazione.


Molto soddisfatto il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti che in un comunicato sottolinea che la Strategia nazionale per lo Sviluppo Sostenibile fornisce indicazioni precise attorno a cui edificare nel nostro paese dei prossimi decenni per raggiungere gli obiettivi dell’Onu e onorare l’Accordo di Parigi sul Clima.

 “E’ chiarissima la linea di coerenza con ciò che abbiamo chiesto tutti insieme firmando l’Accordo di Parigi sul contrasto ai cambiamenti climatici, sotto la spinta morale dell’Enciclica di Papa Francesco e l’impegno delle Nazioni Unite: un nuovo modello di crescita in cui l’ambiente sia riferimento delle scelte economiche e chiave del cambiamento sociale. Di questo processo  – conclude il ministro – Italia ed Europa sono protagoniste”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
27/04/2018

Il dialogo necessario tra gestione dei rifiuti e architettura

Presentato in occasione del Salone del Mobile uno studio, realizzato da Stefano Boeri Architetti e Comieco, che approfondisce il tema sempre più attuale di una progettazione degli ambienti sostenibile che consideri anche i problemi ...

24/04/2018

A marzo cala il fotovoltaico e cresce l'eolico

A marzo i consumi di energia elettrica crescono del 4,2%. Bene eolico e idroelettrico. - 27,1% per il fotovoltaico rispetto a marzo 2017 ma + 60,9% rispetto a febbraio 2018     Pubblicato con lieve ritardo rispetto al solito il Rapporto mensile ...

24/04/2018

Prosumer e aggregatori, la nuova era dellenergia

Il ruolo dei prosumer nella trasformazione energetica; le nuove forme di produzione per l'energia introdotte dalla SEN; lo sviluppo di nuovi modelli tipo "aggregatore"   a cura di Italia Solare     Negli ultimi anni si parla di prosumer ...

19/04/2018

Corrono gli investimenti nelle rinnovabili

Presentato l’Irex Annual Report: nel 2017 13,5 miliardi di investimenti nelle rinnovabili, per una potenza di 13,4 GW, soprattutto all’estero.     Nel 2017 gli investimenti in rinnovabili tra Italia e, soprattutto, estero hanno ...

17/04/2018

Forum mondiale per la forestazione urbana

Le foreste urbane e le infrastrutture verdi possono fornire un contributo fondamentale alla progettazione sostenibile: a Mantova la prima edizione del World Forum on Urban Forests        Dal 28 novembre al 1 dicembre Mantova ...

13/04/2018

21 maggio 2017: l'87% dei consumi elettrici coperti da rinnovabili

Nel 2017 crescono i consumi di energia, calano leggermente le emissioni di CO2, prezzi in discesa e rinnovabili ai massimi storici. Il nuovo report Enea.     Pubblicata da Enea l'analisi trimestrale del sistema energetico italiano che si ...

12/04/2018

Risparmio energetico e riqualificazione edilizia a Klimahouse Toscana

Appuntamento a Firenze dal 13 al 15 aprile presso il Nelson Mandela Forum per approfondire le soluzioni e tecnologie a basso impatto ambientale per abitazioni confortevoli ed energeticamente efficienti     Si rinnova l'appuntamento a Firenze ...

11/04/2018

Soluzione innovativa di facciata per il risparmio energetico

Impianti di distribuzione integrati nella facciata degli edifici per la gestione del riscaldamento, raffrescamento e il ricambio d’aria: l'innovativa soluzione sviluppata da Eurac Research e l’azienda Stahlbau ...