IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Assegnato il Premio REbuild 2015 per i migliori progetti di riqualificazione

Assegnato il Premio REbuild 2015 per i migliori progetti di riqualificazione

A Progetto CMR e Studio Cabini il riconoscimento nelle due categorie > e < 1000 mq

In occasione della prima serata di REbuild 2015, convention nazionale sull’innovazione della riqualificazione e gestione immobiliare, giunta alla quarta edizione e organizzata da Habitech – Distretto Tecnologico Trentino – e Riva del Garda Fierecongressi, sono stati proclamati i vincitori del Premio REbuild dedicato ai migliori progetti di riqualificazione e suddiviso in due categorie "> e < 1000 mq".


Progetto CMR - Massimo Roj Architects ha vinto nella categoria “>1000 mq” per la riqualificazione di un palazzo del centro di Milano edificato alla fine dell'Ottocento, intervento che, grazie alla realizzazione di un cappotto interno e alla sostituzione di tutti i serramenti con prodotti a doppio vetro e taglio termico, ha migliorato le performance di isolamento sia termico che acustico. Senza alterare l'armonia della costruzione e degli spazi, sono stati efficientati i muri perimetrali e gli impianti, permettendo l'ottenimento della certificazione BREEAM, livello Very Good. 

 

Lo Studio Cabini dell'architetto cremonese Giuseppe Cabini ha invece vinto il premio nella categoria minore di 1000 mq, per un progetto di riqualificazione di un'abitazione realizzata nel 1965 in cui, dopo un'indagine termografica, si è deciso di applicare un cappotto esterno, uno strato di isolamento al solaio e il riempimento dei giunti dei serramenti per evitare fughe di calore. Dopo aver isolato i serramenti, è stato installato un impianto di ventilazione meccanica per ridurre le dispersioni e mantenere controllato il tasso di umidità. Per finire, la caldaia è stata sostituita da una pompa di calore, mentre i fornelli con piastre a induzione per eliminare completamente il metano. Grazie a questi interventi, il consumo energetico è passato da 16 a 2 euro a m2 all'anno.

Sono inoltre state assegnate due menzioni speciali alla qualità architettonica ex-aequo a Studio Canapè, per il progetto Torre Rossa, edificio del XVI secolo immerso nelle saline di Comacchio voluto dal Duca Alfonso I d'Este, esempio di trasformazione di un rovina rinascimentale in uno spazio e polo attrattore di una nuova socialità ed Elastico SpA, per il progetto Hotel 1031 Inn a Piancavallo (PN) che, mantenendo il piano terra dell’edificio esistente, aggiunge nuovi volumi dalle geometrie che richiamano le montagne circostanti.

 

Ancora una volta si conferma che la strada della riqualificazione efficiente sia quella giusta oltre che un'importante opportunità per il sistema paese, considerando che circa il 60% del patrimonio residenziale ha più di 40 anni, è energivoro e necessita di riqualificazione. Gianni Silvestrini, presidente del Green Building Council Italia a questo proposito ha commentato: "Siamo in una fase di grande cambiamento, come indica la produzione di energia a livello globale: nel 2014 la nuova potenza elettrica installata è per il 58% relativa alle fonti rinnovabili. E' necessario passare progressivamente da 1% a 2,5% degli interventi, dalla riqualificazione di singoli appartamenti a quella di interi palazzi e quartieri, dal 20% di risparmio energetico al 60-80%. L'edilizia è il settore in cui - più di altri - bisogna inventare soluzioni nuove: significa ingenerare in tutta Europa investimenti, ridare fiato all'economia e far ripartire mercato, attraverso soluzioni di finanza innovativa e una riorganizzazione dell'offerta dell'industria del settore. In questo è estremamente importante un impegno concreto delle istituzioni".

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/03/2017

Cercasi idee per la progettazione Stone City

Granulati Zandobbio spa bandisce un Concorso Internazionale di Progettazione, con procedura aperta, di un nuovo edificio per uffici  
E' on line il bando di concorso internazionale promosso da  Granulati Zandobbio, azienda specializzata ...

22/03/2017

Zero Plus project laboratorio per edifici ad energia quasi 0

Palermo ha ospitato l'incontro tra i partner del progetto europeo Zero Plus project per la realizzazione di edifici a energia positiva e consumo prossimo allo zero   Per raggiungere gli obiettivi fissati dalla normativa europea in termini di ...

17/03/2017

Villa bifamiliare in classe energetica A e certificazione involucro Arca

La villa bifamiliare realizzata in struttura portante in X-Lam e in classe energetica A è il primo edificio ad aver ottenuto l'attestato Involucro Arca     E' stata realizzata da Nordhaus a Sanzeno, in provincia di Trento la casa ...

16/03/2017

Una Chiesa green e con tetto fotovoltaico

Un edificio religioso all’avanguardia, passivo e CO2 neutral, realizzato con approccio ecosostenibile e circondato da 10.000mq di parco     Sarà realizzato in tempi brevi a Salerno, nei quartieri Torrione e Sala Abbagnano che ...

10/03/2017

Progetto innovativo di riqualificazione scolastica

Sostenibilità ed efficienza energetica sono il cuore del progetto di recupero e di adeguamento sismico della scuola materna comunale del centro irpino di San Sossio Baronia     Un progetto ad alta efficienza energetica e ...

01/03/2017

Bando per la riqualificazione di un antico convento

Entro il 5 aprile i progettisti devono presentare le proposte per riqualificare il convento, cogliendone le relazioni con i beni paesaggistici e ambientali di Caluso     Il Comune di Caluso in collaborazione con la Fondazione per ...

24/02/2017

Il Social housing si fa green e sostenibile

Officinae Verdi e Gruppo Manni lanciano GMH4.0 un nuovo modulo per il green social housing, che permette di ridurre consumi, costi ed emissioni.     In Italia più della metà degli immobili di edilizia residenziale pubblica, ...

22/02/2017

Finestre fotovoltaiche più efficienti grazie alle nanosfere di silicio

Grazie alla nuova tecnologia sviluppata dai ricercatori del Dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università di Milano-Bicocca, che utilizza nanosfere di silicio, si avvicina l'industrializzazione delle finestre ...