IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Banca Etica per l'ambiente - Il Progetto Energia

Banca Etica per l'ambiente - Il Progetto Energia

Banca Popolare Etica è una realtà unica nel panorama bancario italiano ed internazionale.
E' infatti l'unica banca che - accanto alla trasparenza in tutti i processi - garantisce una destinazione dei finanziamenti mirata esclusivamente ad ambiti di interesse collettivo: dalla cooperazione sociale (in particolare quella legata ai servizi socio assistenziali) alla cooperazione internazionale, dalla tutela dell'ambiente alla promozione della cultura, dalla produzione di energia da fonti rinnovabili all'agricoltura biologica.
Nata nel 1999 Banca Etica opera oggi su tutto il territorio nazionale con 12 filiali e una rete di "banchieri ambulanti" e offre ai propri clienti un'ampia gamma di prodotti e servizi che permettono una completa operatività bancaria (libretti di risparmio, conti correnti, bancomat, carte di credito, obbligazioni, mutui prima casa, prestiti personali, fondi d'investimento).
La protezione dell'ambiente e la riduzione di CO2 rientrano tra le priorità dell'attività finanziaria di Banca Etica che ha per questo messo a punto il "Progetto Energia": si tratta di un'ampia gamma di prodotti di finanziamento per le persone fisiche e giuridiche che desiderano investire per migliorare la propria efficienza energetica e per utilizzare energie prodotte con fonti rinnovabili.
 
INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA
Banca Etica finanzia l'adeguamento o l'installazione di nuovi impianti che garantiscono maggiore efficienza nell'utilizzo di energia termica (impianti solari termici, sostituzione caldaie, isolamento termico) e di energia elettrica (lampade ed elettrodomestici a basso consumo), interventi di efficienza idrica, impianti di cogenerazione, soluzioni per la mobilità sostenibile.
Questi i prodotti disponibili:
Credito al Minor Consumo: piccoli interventi fino a 10'000 euro
Mutuo Etichetta Energetica: piccoli interventi fino a 40'000 euro
Mutuo Efficienza Energetica: interventi fino a 200'000 euro
 
Interventi di ristrutturazione energetica delle abitazioni
Banca Etica sostiene l'acquisto della prima casa e la ristrutturazione volta a migliorarne l'efficienza energetica con due prodotti specifici:
Mutuo Chirografario Ristrutturazione Efficiente
Copre le spese per gli interventi di ristrutturazione dell'abitazione se almeno il 50% dell'importo del finanziamento sia destinato ad interventi di efficienza energetica. Dà la possibilità di integrare interventi in campo energetico (isolamenti termici, cambio caldaie, pannelli solari per l'acqua calda, sostituzione infissi) con interventi di ristrutturazione standard, secondo le esigenze del cliente.
Ha un potenziale di mercato molto elevato, soprattutto per la possibilità, da parte del cliente, di beneficiare delle detrazioni del 55% per gli interventi "energetici" e delle detrazioni del 36% per la ristrutturazione normale.
Mutuo Prima Casa Acquisto e Ristrutturazione Efficiente (Ipotecario e Fondiario)Finanzia sia l'acquisto che la ristrutturazione delle abitazioni per i quali almeno il 50% delle spese di ristrutturazione sia destinato ad interventi di efficienza energetica e, nel caso di contestuale acquisto, almeno il 50% delle spesa di finanziamento sia destinato alla ristrutturazione. Nel caso di solo acquisto, questo prodotto coprirà le spese per l'acquisto di abitazioni con consumo termico annuo inferiore ai 50 kWh/m2/anno, che corrisponde alla classe B di CasaClima (un "classico" esempio di edificio in classe B è la sede centrale di Banca Etica a Padova). Le recenti novità in materia edilizia già prescrivono costruzioni "efficienti" per i consumi energetici: con questo prodotto Banca Etica vuole incentivare ancora di più lo sforzo dei clienti per il contenimento dei consumi nelle case.
 
Impianti a fonti energetiche rinnovabili
I privati e le organizzazioni hanno a disposizione diverse opportunità per finanziare impianti che utilizzano fonti rinnovabili quali il fotovoltaico, la biomassa, l'eolico, l'idroelettrico e la geotermia. Queste proposte vanno ad inserirsi all'interno del "Progetto Energia" di Banca Etica, il cui obiettivo è offrire strumenti finanziari adeguati alle esigenze di efficienza tecnologica, di tutela ambientale e di autosostenibilità energetica delle comunità locali.
Fotovoltaico
I soci e clienti di Banca Etica hanno a disposizione due proposte di finanziamento per sostenere la realizzazione di impianti fotovoltaici: il "Mutuo Fotovoltaico 100", un mutuo fino a 20 anni per persone fisiche e persone giuridiche ed il "Conto EnergEtico" che ha rappresentato un'assoluta novità nel settore dei finanziamenti di impianti fotovoltaici. Non si tratta di un mutuo o di un leasing - prodotti già presenti sul mercato - ma di un fido di conto corrente che viene decurtato in modo coerente all'incentivo statale del Conto Energia.
E' rivolto esclusivamente a privati che installano impianti fino a 6 kWp. Una delle caratteristiche principali è la durata dell'operazione: i 20 anni massimi previsti per il rimborso possono essere preceduti da un massimo di 2 anni per il pagamento dei soli interessi, per non gravare troppo sul cliente negli step iniziali di installazione dell'impianto e l'entrata a regime del Conto Energia.
L'altra caratteristica che rende unico il Conto EnergEtico è la modalità di rimborso: ha scadenze annuali e permette al cliente di «annullare» gli sfasamenti tra gli accrediti garantiti dal Conto Energia (elevati in estate, bassi in inverno) e le rate di un classico mutuo.
 
Il fotovoltaico finanziato da Banca Etica ha prodotto in un anno:
3.369 MWh pari al fabbisogno annuale di circa 962 famiglie e ha permesso di evitare l'emissione di 1.961 tonnellate di CO2 e di 5.541 kg di ossidi di azoto pari a 4'750 barili di petrolio
(dati aggiornati al 31/12/2009)

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
19/10/2017

Bozza Legge di Bilancio 2018, le novit per ledilizia

C'è la bozza della Legge di Bilancio 2018, prorogate le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione efficiente. Ma il "bonusverde"?    Rispetto a quanto vi abbiamo anticipato qualche giorno fa sulla ...

19/10/2017

Le citt italiane soffocate dallo smog

Pubblicati gli allarmanti dati sull'inquinamento delle nostre città da Legambiente che denuncia la mancanza di veri interventi sostenibili a lungo termine     E’ una vera emergenza quella di cui parla Legambiente nel report ...

19/10/2017

Provvedimenti delle Regioni per rinnovabili ed efficienza energetica

Le misure per diminuire i consumi, investire in rinnovabili e rispettare gli obiettivi europei grazie a interventi in efficienza energetica. Come si muovono le Regioni     Diverse Regioni hanno approvato bandi dedicati al ...

18/10/2017

Edifici ad alta efficienza energetica in UE entro il 2050

Il Parlamento Europeo chiede nuove misure per incentivare la riqualificazione efficiente degli edifici, infrastrutture di sostegno per i veicoli elettrici nei nuovi edifici, migliore monitoraggio del rendimento energetico degli ...

18/10/2017

Termostato 'smart': cosa vuol dire davvero?

I termostati utilizzano una tecnologia sempre più efficiente ed avanzata per garantire facile gestione e monitoraggio del riscaldamento e risparmi in bolletta   di Umberto Paracchini, Marketing & Communication Leader B2B EMEA at ...

17/10/2017

Scenari strategici del mercato elettrico

A Milano il 25 ottobre la presentazione del nuovo studio dell'E&S group, Electricity Market Report, dedicato agli scenari strategici dopo la fine del mercato regolato       L'Energy&Strategy Group della School of Management del ...

16/10/2017

BASF esempio di cambiamento verso economia circolare ed efficienza energetica

Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti visita la sede del Gruppo BASF, il polo chimico integrato più grande al mondo, nato nel 1865, dove lavorano circa 40.000 collaboratori   Da sinistra, Andreas Riehemann, Amministratore ...

16/10/2017

Posata la prima pietra del primo smart district di Milano

UpTown sarà uno smart district verde, ecosostenibile, caratterizzato da spazi di aggregazione e di socializzazione, domotica e servizi pubblici facili da fruire     Sono partiti i lavori per la realizzazione di UpTown, il primo ...