IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > IBRIDA, la nuova soluzione Baxi

IBRIDA, la nuova soluzione Baxi

BAXI

Pompe di calore inverter splittate PBS-i e i nuovi bollitori domestici tank-in-tank UBTT

Baxi analizza una nuova visione dei sistemi ibridi, ideale per il mercato della sostituzione, in una situazione dove si hanno impianti con radiatori a media temperatura e possibilità di sfruttare l’energia elettrica gratuita di un sistema fotovoltaico con l’utilizzo di un “energy manager” che verifica la produzione fotovoltaica, attivando il funzionamento della pompa di calore sopra una certa soglia di produzione.
Questa innovativa soluzione è anche l’occasione per presentare al mercato la nuova gamma di pompe di calore inverter splittate PBS-i con potenza termica da 4 a 16 kW e i nuovi bollitori domestici tank-in-tank per integrazione sul riscaldamento della serie UBTT.

Entrando nello specifico, l’impianto prevede una caldaia Luna Platinum HT a condensazione con produzione istantanea di ACS come generatore principale per i radiatori. L’elevata modulazione di potenza, 1:10, e la pompa modulante ErP ready consentono di far funzionare i radiatori secondo una curva climatica molto spinta, che tiene conto della temperatura esterna e delle sonde ambiente integrate nei termostati. Il risultato di questa gestione particolarmente raffinata THINK è una temperatura di ritorno dell’impianto molto bassa, compatibilmente con la stagione e il dimensionamento dei terminali. Diventa quindi conveniente sfruttare in tutto o in parte la potenza termica della pompa di calore PBS-i, che interviene a monte della caldaia tramite il bollitore UBTT tank-in-tank. La pompa di calore può funzionare con due set-point differenziati in base all’effettiva produzione di energia da fotovoltaico. In condizioni normali, la temperatura di funzionamento sarà quella che permette la maggiore efficienza. In caso di disponibilità di energia elettrica da fotovoltaico, la temperatura di produzione dell’acqua viene incrementata automaticamente (con l’input di un energy manager) per fornire quanta più energia rinnovabile e gratuita è possibile. In caso di temperature esterne rigide, la pompa di calore si spegne automaticamente.

Il bollitore UBTT è concepito espressamente per favorire una stratificazione ottimale della temperatura che permette di assorbire energia dalla pompa di calore e contemporaneamente concentrare nella parte alta l’energia stoccata per renderla disponibile al circuito dei radiatori. Anche l’accumulo di ACS, che investe la parte superiore dell’UBTT, beneficia dell’energia rinnovabile prodotta dalla pompa di calore. Un dispositivo specifico installato sotto la caldaia Platinum devia l’acqua calda in utenza o in caldaia autonomamente in base alla temperatura effettiva dell’accumulo ACS.
Questa soluzione combina i vantaggi degli avanzati controlli Baxi THINK che caratterizzano le caldaie a condensazione Platinum con i benefici delle pompe di calore PBS-i in termini di efficienza energetica ed energia rinnovabile. Il tutto applicato al mercato delle abitazioni esistenti riscaldate con impianti a radiatori, soprattutto nel caso di una leggera ristrutturazione con l’incremento delle dimensioni degli stessi.
Ancora una volta, Baxi conferma la sua leadership nei sistemi ibridi.

a cura di Sara Leonardi
Richiedi informazioni su IBRIDA, la nuova soluzione Baxi

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO