IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Bellotti: 10.000 m² di energia pulita

Bellotti: 10.000 m² di energia pulita

Bellotti, azienda leader nel settore del legno, a conferma dell'impegno e dell'attenzione alla salvaguardia dell'ambiente, sta realizzando nella propria sede di Cermenate (CO) l'impianto fotovoltaico su tetto totalmente integrato più grande del Nord Italia, il secondo per estensione in tutta Italia.
Bellotti è la prima azienda del settore Legno-Arredo in Italia a realizzare un impianto di questo tipo.
Un progetto che conferma e rafforza la sensibilità dell'azienda per le tematiche della sostenibilità ambientale, ultimo passo di un percorso "verde" che passa dallo sfruttamento del 100% della materia prima (gli scarti di lavorazione vengono utilizzati per produrre energia termica pulita) fino all'ottenimento delle certificazioni FSC e PEFC, che garantiscono la Catena di Custodia del legno e quindi ne assicurano la provenienza da foreste certificate e ben gestite e la tracciabilità dei prodotti derivati.
Una superficie di 10.000 metri quadrati, 3.900 pannelli fotovoltaici, una potenza di 992.555 Wp, una produzione di 1.025.200 kWh annui di energia pulita: questi sono alcuni dei numeri che fotografano il nuovo impianto.
Sulla base di questi numeri è possibile anche stabilire quante sostanze nocive, grazie a questo impianto, Bellotti non immetterà ogni anno nell'atmosfera:
645,87 tonnellate di CO2 (anidride carbonica)
1,43 tonnellate di SO2 (anidride solforosa);
1,94 tonnellate di NOx (ossidi di azoto)
Verranno così risparmiate 225,54 tonnellate equivalenti di petrolio (Tep).
La produzione di energia elettrica mediante combustibili fossili, primo fra tutti il petrolio, comporta l'emissione di sostanze inquinati e di gas serra. Tra questi gas il più rilevante è l'anidride carbonica CO2 ritenuta la principale responsabile dell'aumento del fenomeno "effetto serra". La SO2 (anidride solforosa) e gli NOx (ossidi di azoto) sono estremamente nocivi sia per la salute umana che per il patrimonio artistico e naturale, essendo le principali responsabili del fenomeno delle "piogge acide".
Il bilancio energetico dell'ecosistema Terra è in deficit: per far fronte a questo problema è nata l'esigenza di utilizzare sistemi energetici sostenibili sotto il profilo ambientale ed economico sostenendo fonti energetiche alternative e rinnovabili. Vanno in questa direzione anche le recenti norme e leggi che promuovono il risparmio energetico negli edifici ed incentivano sempre più l'utilizzo di fonti di energia pulita rinnovabile.
Tra queste fonti la conversione fotovoltaica dell'energia solare è ritenuta una tra le sorgenti rinnovabili più efficienti e rispettose dell'ambiente: l'energia solare arriva ovunque, non costa nulla, è inesauribile ed ha un impatto estetico molto limitato.
Grazie al nuovo impianto, Bellotti darà il proprio contributo alla salvaguardia dell'ambiente anche quando la produzione si fermerà per la pausa estiva: l'energia prodotta in quel periodo che viene immessa in rete offrirà anche alla comunità locale l'opportunità di utilizzare energia pulita.
L'impianto è realizzato da Alter Eco con prodotti di alta qualità realizzati in Svizzera, come i pannelli Sun Age e gli inverter Sputnik Engineering, ed entrerà in esercizio entro la fine del 2009.
 
Per ulterioir informazioni
www.bellottispa.com

Aerea Bellotti prima dell'intervento

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
17/01/2017

Dalla diffusione della micro-cogenerazione benefici economici e ambientali

Uno studio pubblicato dalla società Althesys analizza i benefici a livello economico, di risparmio energetico e diminuzione delle emissioni in ambiente che deriverebbero dalla crescita della microcogenerazione       La ...

17/01/2017

Lo smog soffoca le città italiane

L'ultimo Report di Legambiente lancia l'allarme, sono 32 le città in cui è stata superata la soglia di polveri sottili consentita dalla legge. Serve un piano nazionale che aiuti gli amministratori a intervenire ...

16/01/2017

Nel deserto israeliano la più alta torre solare del mondo

La torre Ashalim sarà alta 250 metri e riceverà la luce riflessa da un campo di 50.000 pannelli eliostati     E’ in costruzione nel deserto israeliano del Negev la torre solare più alta del mondo che con i suoi 250 ...

13/01/2017

Al Campus di Savona autonomia energetica e rinnovabili

Lo Smart Energy Building vanta autosufficienza energetica grazie a geotermia, fotovoltaico e movimento degli studenti       Prosegue l’impegno del Campus di Savona quale Centro di Innovazione nazionale sulle tecnologie per la Smart ...

11/01/2017

Progetto di “Rigenerazione Urbana” dell’Area ex Expo Milano 2015

Il Bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e dell’Unione Europea, per la rigenerazione dell’area Expo sarà aperto fino al 28 febbraio 2018.        Arexpo S.p.A. ha indetto una procedura ...

09/01/2017

Il Milleproroghe ferma obbligo rinnovabili al 35%

Rinviato al 2018 l’obbligo della quota del 50% di utilizzo delle rinnovabili termiche nei nuovi edifici o per le ristrutturazioni rilevanti  
Il decreto Milleproroghe, pubblicato nella Gazzetta ufficiale 304 del 30 dicembre scorso, ...

05/01/2017

Crescono le rinnovabili, diminuisce la dipendenza energetica

L'Istat ha pubblicato l'edizione 2016 dell’Annuario statistico italiano che traccia una fotografia dei principali settori in Italia, tra cui ambiente ed energia.     L’Istat ha pubblicato l’edizione 2016 dell’Annuario ...

04/01/2017

A Klimahouse alla scoperta degli edifici più sostenibili e ad alta efficienza energetica

Tornano dal 26 al 29 gennaio le visite degli Enertour ad edifici che uniscono architettura, efficienza e design     Si conferma anche per l’edizione 2017 di Klimahouse il ricco programma degli Enertour con le visite ai più ...