IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Benvenuti nell'era dell'hotel a emissioni zero

Benvenuti nell'era dell'hotel a emissioni zero

L'efficienza energetica degli edifici è un tema sempre più importante per l'edilizia in generale e per le strutture ricettive in particolare: questione di immagine, per una clientela sempre più sensibile ed esigente, ma soprattutto una questione di sostanza, per spendere meno e meglio, rispettando l'ambiente. Appuntamento il 2 ottobre al Cersaie con l'incontro "Hotel ed efficienza energetica". Nella Riviera romagnola li chiamano "alberghi ecologici", hotel che soddisfano una serie di requisiti nella gestione dei rifiuti, consumo di acqua, alimenti proposti, addirittura inquinamento acustico. In realtà, quello che si sta muovendo all'interno delle principali catene alberghiere italiane è molto di più rispetto a un - pur prestigioso - marchio di qualità. Entriamo nel campo dell'efficienza energetica tout court, un concetto che sta ricevendo crescente attenzione da parte sia della legislazione - che in Emilia-Romagna per esempio impone il certificato energetico per ogni edificio oggetto di compravendita - sia da parte di un utente sempre più sensibile ai temi della sostenibilità ambientale.
Di questo e altro si parlerà in occasione dell'incontro "Hotel ed efficienza energetica", in agenda al Cersaie il prossimo 2 ottobre (ore 9.30, Galleria dell'Architettura), nell'ambito del ciclo di appuntamenti "Costruire, abitare, pensare". Inutile negare che gli alberghi sono strutture particolarmente "energivore" ed il tema dell'efficienza rappresenta non solo una questione di immagine, al limite una questione di legge - a breve il certificato energetico servirà anche per la stipula di un semplice contratto di locazione -, ma anche e soprattutto un elemento di competitività.
Tra i relatori, l'architetto Andrea Rinaldi, responsabile del Centro Architettura ed Energia della facoltà di Architettura dell'Università di Ferrara e l'architetto Paolo Rava, rappresentante dell'Anab e assessore all'Urbanistica presso il comune di Forlì. È nell'efficienza energetica, peraltro, che l'architettura si lega in modo virtuoso all'ingegneria: perizie, misure, calcoli, spessori; un lavoro complesso che impone all'architetto e all'ingegnere di lavorare fianco a fianco, con l'obiettivo dell'"impatto zero", un traguardo che è già realtà in alcune strutture d'avanguardia, sia di edilizia pubblica che privata. Proprio a testimonianza di questo rapporto simbiotico tra l'architettura e l'ingegneria in tema di efficienza energetica degli edifici, all'incontro interverrà anche il professor Luigi Martirano, docente al dipartimento di Ingegneria elettrica dell'Università La Sapienza di Roma.
Sullo sfondo, un nuovo modo di concepire il concetto stesso di edificio: la casa, come una persona, ha i suoi punti deboli, le sue particolari esigenze. Anche l'edificio - si potrebbe affermare - ha un proprio "metabolismo". Si chiama appunto efficienza energetica, e si traduce in un "indicatore di prestazione" (dalla classe A alla classe G) che riunisce tutta una serie di variabili, il più delle volte veri e propri "punti deboli" di un edificio. I vetri ma anche la coibentazione delle pareti, l'isolamento del tetto e del pavimento.
Quindi vengono gli impianti - materia appunto per ingegneri - il tipo di caldaia, il sistema di riscaldamento a tubi o a pavimento, ecc. La stessa struttura dell'edificio - secondo alcuni studi addirittura la forma delle stanze - può incidere sul rendimento energetico.
La soluzione? Conservare l'energia, anzitutto, ma anche chiedersi come produrla spendendo e inquinando meno, alla luce del fatto che il 40% delle emissioni di anidride carbonica in Europa non dipende dalle automobili ma dagli edifici e dai loro sistemi di riscaldamento e di condizionamento.
Dimostrare che l'edificio a emissioni zero non è fantascienza ma un obiettivo realizzabile - e in diversi casi già realizzato - è proprio l'ambizione dell'incontro "Hotel ed efficienza energetica", che non a caso vedrà l'intervento di Martina Demattio, responsabile dell'Agenzia CasaClima di Bolzano, la provincia d'Italia dove gli edifici "ecologici" sono oramai una realtà diffusa, in un'area peraltro a elevatissima vocazione turistica, dunque ricca di alberghi e strutture ricettive. Un'occasione per conoscere più da vicino qualche esempio eccellente e concreto di cosa si intende per efficienza energetica degli edifici, alberghi compresi.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/01/2017

La rinnovabili sempre più competitive, il futuro è green!

Come le rinnovabili possono decarbonizzare il settore energetico, grazie alla diminuzione dei costi, innovazione tecnologica e politiche efficienti     Irena, l’agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha presentato il nuovo ...

18/01/2017

Nuove tipologie abitative a Made

Come stanno cambiando le abitudini e i comportamenti delle persone rispetto ai consumi, al lavoro, alla sostenibilità e alla casa? Scopriamolo a Milano dall'8 all'11 marzo 2017.   MADE expo, una delle più importanti manifestazioni ...

17/01/2017

Dalla diffusione della micro-cogenerazione benefici economici e ambientali

Uno studio pubblicato dalla società Althesys analizza i benefici a livello economico, di risparmio energetico e diminuzione delle emissioni in ambiente che deriverebbero dalla crescita della microcogenerazione       La ...

17/01/2017

Lo smog soffoca le città italiane

L'ultimo Report di Legambiente lancia l'allarme, sono 32 le città in cui è stata superata la soglia di polveri sottili consentita dalla legge. Serve un piano nazionale che aiuti gli amministratori a intervenire ...

05/01/2017

Crescono le rinnovabili, diminuisce la dipendenza energetica

L'Istat ha pubblicato l'edizione 2016 dell’Annuario statistico italiano che traccia una fotografia dei principali settori in Italia, tra cui ambiente ed energia.     L’Istat ha pubblicato l’edizione 2016 dell’Annuario ...

23/12/2016

Nei primi 9 mesi del 2016 fotovoltaico ed eolico coprono il 14% della domanda di energia

Raggiunto da gennaio a settembre il massimo storico di produzione da eolico e solare, mentre calano in contemporanea le emissioni di CO2 e i consumi energetici     L'Enea ha pubblicato il Bollettino del Sistema Energetico Italiano dedicato al ...

23/12/2016

Progetto #greenlight, per l'efficienza energetica nelle gallerie

Investimento da 155 milioni di euro per il risparmio energetico nelle Gallerie gestite da Anas e l'aumento della sicurezza       Illuminazione efficiente, risparmio energetico e aumento della sicurezza nelle Gallerie della rete stradale di ...

23/12/2016

Via libera al piano energetico delle Marche che spinge sulle rinnovabili

Obiettivo del piano è la diminuzione del consumo regionale di energia del 20% e di portare al 25.8% il contributo delle energie rinnovabili     Il Consiglio regionale delle Marche ha approvato Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR ...