IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Casa Smart Plus a emissioni quasi 0

Casa Smart Plus a emissioni quasi 0

Un sistema costruttivo innovativo che assicura contenimento dei consumi, risparmio in bolletta e utilizzo esclusivo di energie rinnovabili

 

 

Presentato recentemente a Casale sul Sile, in provincia di Treviso, il primo cantiere aperto Casa Smart Plus by Edilvi (qui sopra il render di un modello) costruita con il metodo Climablock. 

 

Lo staff Edilvi ha presentato il brevetto Casa Smart Plus ed il sistema costruttivo utilizzato per la realizzazione dell’abitazione che sorgerà casa di via Torcelle.

 

 

Si tratta di una casa ad emissioni quasi zero, in linea con i parametri NZEB fissati dall’Unione Europea che richiedono che dal 2021 tutte le abitazioni di nuova costruzione siano a energia quasi 0 e in cui il fabbisogno energetico viene coperto quasi del tutto da energia prodotta da fonti rinnovabili.

 

Il brevetto Casa Smart Plus coinvolge tutte le fasi del processo costruttivo, dalla progettazione iniziale fino alla consegna chiavi in mano dell’abitazione. Il brevetto permette di progettare un'abitazione secondo le esigenze e le preferenze del cliente, che ha la possibilità di scegliere tra diversi modelli già esistenti pronti per essere realizzati o usati come base su cui apportare le proprie modifiche. Il sistema può essere applicato anche a edifici già esistenti su cui si vogliano semplicemente realizzare interventi di riqualificazione. 

 

Vivere in una Casa Smart Plus garantisce molti vantaggi per chi la abita, a livello di comfort e di risparmio energetico e in bolletta. Grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico da 4KW, abbinato a una pompa di calore e di un sistema di trattamento dell’aria, i costi energetici diminuiscono notevolmente, fino al 50% rispetto ad una casa in classe energetica A2.

 

Il sistema costruttivo permette la diminuzione delle emissioni di anidride carbonica del 70% annuo rispetto ad una casa di nuova costruzione. L’utilizzo del gas è completamente eliminato, infatti anche i piani cottura sono ad induzione elettrica.


I costi di progettazione e costruzione, grazie alla scelta del metodo BIM (Building Information Modeling), sono inferiori del 30% rispetto ai metodi di costruzione tradizionali.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/09/2017

A Case di Luce l'oscar italiano dell'efficienza energetica

Il più grande edificio in Europa costruito in Natural Beton e Biomattone ha vinto il premio CasaClima Awards per le caratteristiche di ecosostenibilità, efficienza e comfort abitativo     Case di ...

21/09/2017

Sun & Shade: la copertura che produce energia

Lo studio Carlo Ratti Associati realizza una struttura in grado di orientare i raggi solari e produrre energia elettrica.       Un futuro più “verde”, in cui le risorse ambientali siano utilizzate con criterio e la ...

19/09/2017

Vuoi progettare in modo efficace edifici NZEB?

Ecco come rendere semplice e veloce la progettazione, l'elaborazione dell'APE e del conto termico 2.0        L’11 agosto 2017 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 187 il comunicato del Ministero dello Sviluppo ...

13/09/2017

Urban Village Navigli: a Milano il cohousing firmato Cino Zucchi Architects

9.600 mq, 110 unità abitative e spazi riservati alla comunità: l’Urban Village Navigli è un importante progetto di rigenerazione urbana che interessa il cuore della città milanese     Il noto studio di ...

12/09/2017

Un tetto fotovoltaico che assicura isolamento termico e impermeabilizzazione

Designergy è una start up elvetica che ha realizzato TCR (Triactive Core Roof), un tetto in grado di isolare, impermeabilizzare e produrre energia solare   Daniel Lepori è il fondatore della start up Designergy, con sede in ...

08/09/2017

Treetop Experience nel cuore della foresta danese

Un luogo unico da cui ammirare la natura: la Treetop Experience è una torre ecosostenibile di 45 metri che permetterà di ammirare la foresta danese       Un’esperienza unica, completamente immersi nella rigogliosa ...

06/09/2017

Scuole belle e sostenibili a Torino

I progetti vincitori dei bandi di concorso di architettura Torino fa Scuola per nuovi luoghi di apprendimento, aperti alla città, con tanto verde e sostenibili     Si è recentemente concluso il concorso Torino fa Scuola promosso ...

31/08/2017

Il coworking a misura d’uomo

SelgasCano progetta Second Home, uno spazio di lavoro nel cuore del Mercado de Ribeira.       Il lavoro occupa gran parte della nostra vita: per questo motivo dovrebbe essere svolto in uno spazio stimolante e accogliente, dove poter ...