IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Certificazione energetica: Europa chiede al Governo spiegazioni sulla non obbligatorietà

Certificazione energetica: Europa chiede al Governo spiegazioni sulla non obbligatorietà

L'Europa chiede spiegazioni al Governo sulla legge n. 133 del 6 agosto 2008 recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria." pubblicata nel supplemento ordinario n. 196 della Gazzetta Ufficiale n. 195 del 21 agosto scorso.

Ricordiamo che questa manovra aveva eliminato l'obbligo di allegare l'attestato di certificazione energetica dell'edificio all'atto di compravendita di un intero immobile o di una singola unità immobiliare e nel caso di locazioni di consegnarlo o metterlo a disposizione del conduttore. 

La certificazione energetica degli edifici divenne operativa dal 1 Gennaio 2007 con le modifiche al Dlgs 192/2007. La normativa in materia di certificazione energetica degli edifici è un importante segno di modernizzazione in materia di uso e consumo razionale dell'energia. Il processo di certificazione energetica prevedeva la creazione di un 'attestato' attestante il consumo energetico dell'edificio rilasciato da un professionista qualificato ed abilitato.

La riduzione dei consumi di energia e di emissioni inquinanti sono gli obiettivi alla base della direttiva europea in materia di certificazione energetica degli edifici.

Il Commissario europeo all'energia Andris Piebalgs interviene sulla decisione italiana rispondendo ad interrogazione scritta del 26 settembre dell'eurodeputata Monica Frassoni, dichiarando che la Commissione 'nel quadro della procedura d'infrazione già in corso per mancato rispetto della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia (art. 15, par.1, dir.2002/91 - Messa in mora Art. 226) chiederà alle autorità italiane di fornire informazioni sulla legge in questione e sulla sua compatibilità con la direttiva'.
Il Governo italiano ha ora 60 giorni per rispondere.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
17/05/2017

In Lombardia 12 milioni di euro per l'efficienza energetica

Aperto dalla Regione il nuovo bando Free dedicato all'efficientamento energetico degli edifici pubblici di proprietà degli Enti locali. Domande entro il 15 settembre     E' stato pubblicato sul bollettino Ufficiale della Regione ...

13/04/2017

Chiarimenti per cessione credito detrazioni ai condomini

La nuova risoluzione pubblicata dall’Agenzia delle Entrate istituisce il codice di tributo per richiedere la cessione del credito sulle riqualificazioni energetiche di parti condominiali comuni realizzate nel 2016.   L’Agenzia delle ...

06/04/2017

Pubblicate in Gazzetta le nuove Linee guida sui Certificati Bianchi

E’ entrato in vigore il 4 aprile il Decreto con le nuove linee guida per la preparazione, l'esecuzione e la valutazione dei progetti di efficienza energetica e per la definizione dei criteri e delle modalità per il rilascio dei Certificati ...

04/04/2017

Abruzzo e Friuli investono in efficienza energetica

Approvato un bando in Abruzzo per l'efficienza energetica delle scuole e uno in Friuli per riduzione di consumi di energia nelle strutture per anziani        Dopo che nei giorni scorsi vi abbiamo informato sui bandi promossi da ...

04/04/2017

Chiarimenti Agenzia entrate su aliquote di ammortamento degli impianti fotovoltaici

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare 4/E con chiarimenti in materia di super ammortamento e di iper ammortamento che interessano anche gli impianti fotovoltaici  
Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia delle Entrate ...

24/03/2017

Risanamento energetico edifici pubblici a Bolzano

La Giunta provinciale ha approvato il bando che mette a disposizione 12 milioni di euro  per progetti di risanamento di edifici pubblici.     La giunta provinciale di Bolzano ha approvato un nuovo bando nell'ambito del programma FESR ...

20/03/2017

300 mila euro in Lombardia per la rimozione dell'amianto da edifici pubblici

Approvato dalla Giunta regionale per il finanziamento a fondo perduto per la rimozione dell'amianto dagli uffici pubblici       L'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della regione Lombardia Claudia Terzi in un ...

17/03/2017

L’Europarlamento approva un pacchetto ambizioso per l’economia circolare

Il parlamento europeo ha fatto approvato quattro proposte legislative che introducono nuovi obiettivi relativi al riutilizzo, il riciclaggio e lo smaltimento in discarica dei rifiuti       La proposta approvata dall'Europarlamento nella ...