IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Clima, Italia all'Ue: ancora un anno per l'analisi dei costi

Clima, Italia all'Ue: ancora un anno per l'analisi dei costi

L'analisi costi-efficacia del pacchetto Ue clima-energia "non può essere conclusa in modo definitivo entro la fine del 2008" pertanto "sarà necessario assicurare un'analisi costi-efficacia su un arco di tempo non inferiore a 12-15 mesi".

C'è una nuova posizione dell'Italia in merito alla partita clima che il nostro paese giocherà il prossimo lunedì in Lussemburgo al Consiglio dei ministri dell'Ambiente Ue. In particolare l'Italia detta una "tabellina di marcia" e avanza l'ipotesi che il Consiglio Europeo di dicembre potrebbe approvare il pacchetto con una clausola di "revisione" che preveda l' "aggiustamento" delle misure in relazione ai risultati dell'analisi costi-efficacia da effettuare nel corso del 2009.

La road map italiana sul clima

Nei prossimi due mesi, secondo l'Italia, sarà possibile definire il quadro di riferimento dei dati di base necessari per effettuare l'analisi costi-efficacia e per elaborare i diversi scenari connessi alla evoluzione sia del negoziato che della situazione economica.

Poi, per assicurare una corretta e realistica analisi sarà necessario prevedere un programma di lavoro fino a tutto il 2009, che potrà avere due obbiettivi intermedi: 1)predisposizione dei dati di riferimento e della metodologia di analisi per il Consiglio Europeo di dicembre. Il Consiglio Europeo potrebbe approvare il pacchetto con una clausola di "revisione" che preveda l' "aggiustamento" delle misure in relazione ai risultati dell'analisi costi-efficacia da effettuare nel corso del 2009; 2) monitoraggio dell'evoluzione del negoziato internazionale e della situazione economico-finanziaria, con la predisposizione dei relativi scenari di impatto del pacchetto, necessari per l' "aggiustamento" delle decisioni prese a dicembre 2008. Due i criteri di riferimento per quest'analisi dei costi indicati nel documento: promozione di misure analoghe o comparabili da parte delle piu' importanti economie extra europee (USA, Giappone, Canada, Cina, India, Brasile); effetti sulla competitivita' dell'economia europea nei mercati globali.

La Commissione Ue, siamo fiduciosi per accordo entro 2008

La Commissione Ue è "consapevole che alcuni stati membri hanno preoccupazioni", ma è anche "fiduciosa" che verrà trovata una soluzione "costruttiva" che farà fronte a queste preoccupazioni e che un "accordo complessivo" sul pacchetto clima-energia, verrà trovato entro dicembre 2008 così come indicato dai capi di Stato e Governo al Consiglio europeo di questa settimana. Lo ha sottolineato uno dei portavoce della Commissione Ue Jens Mester. La Commissione, ha sottolineato Mester, ritiene anche che un "accordo complessivo sarà possibile senza indebolire il livello generale di ambizione" del pacchetto, sul quale l'eurogoverno si dice pronto ad accelerare il lavoro, cosi' come indicato dai leader Ue, nel summit, di questa settimana.

Fonte: RaiNews24

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2017

Edifici ad alta efficienza energetica in UE entro il 2050

Il Parlamento Europeo chiede nuove misure per incentivare la riqualificazione efficiente degli edifici, infrastrutture di sostegno per i veicoli elettrici nei nuovi edifici, migliore monitoraggio del rendimento energetico degli ...

18/10/2017

Termostato 'smart': cosa vuol dire davvero?

I termostati utilizzano una tecnologia sempre più efficiente ed avanzata per garantire facile gestione e monitoraggio del riscaldamento e risparmi in bolletta   di Umberto Paracchini, Marketing & Communication Leader B2B EMEA at ...

17/10/2017

Legge di Bilancio 2018, le novit per ledilizia

Prorogati per il 2018 super e iper ammortamento, le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione efficiente. Inserito il "bonusverde"   Il Consiglio dei Ministri ha approvato la Legge di Bilancio 2018 e ...

17/10/2017

Scenari strategici del mercato elettrico

A Milano il 25 ottobre la presentazione del nuovo studio dell'E&S group, Electricity Market Report, dedicato agli scenari strategici dopo la fine del mercato regolato       L'Energy&Strategy Group della School of Management del ...

16/10/2017

BASF esempio di cambiamento verso economia circolare ed efficienza energetica

Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti visita la sede del Gruppo BASF, il polo chimico integrato più grande al mondo, nato nel 1865, dove lavorano circa 40.000 collaboratori   Da sinistra, Andreas Riehemann, Amministratore ...

16/10/2017

Posata la prima pietra del primo smart district di Milano

UpTown sarà uno smart district verde, ecosostenibile, caratterizzato da spazi di aggregazione e di socializzazione, domotica e servizi pubblici facili da fruire     Sono partiti i lavori per la realizzazione di UpTown, il primo ...

12/10/2017

COOLSUN per lo sviluppo di vernici isolanti ad alto risparmio energetico

Da una partnership tra università di Pisa, Cromology Italia, Iexi e Tecnochimica nasce COOLSUN un progetto che svilupperà un'innovativa tecnologia per produrre vernici ad elevato risparmio energetico e costi ...

12/10/2017

Da greenbuilding a smartbuilding

Gli edifici sono sempre più smart ed efficienti dal punto di vista energetico e del comfort. Come sta evolvendo l’edilizia sostenibile? Se ne è parlato a KlimahouseCamp     In occasione della seconda edizione di ...