IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Vivere in città in una “casa foresta”

Vivere in città in una “casa foresta”

A Torino l'architetto Luciano Pia ha realizzato un condominio-foresta, in cui i protagonisti sono i 150 alberi che donano fluidità all'edificio e aiutano l'efficienza energetica

 

Condominio 25 verde, un edificio foresta realizzato nel centro di Torino

 

Si chiama Condominio 25 Verde ed è un edificio che sembra realizzato in una foresta e non in pieno centro a Torino, nei pressi del parco del Valentino.
Il progetto firmato dall’architetto Luciano Pia e realizzato fra il 2007 e il 2012 racconta un’edilizia innovativa e sostenibile, dove gli alberi sono radicati nelle terrazze dalle forme irregolari e giardini rigogliosi ricoprono i tetti.

 

Sono 150 gli alberi che personalizzano il condominio 25 green di Torino

 

L’edificio residenziale nasce proprio come una foresta vivente, una grande casa sugli alberi immersa nella natura. Condomio 25 è stato realizzato nel rispetto dei principi della bioarchitettura e della sostenibilità. 

L’iniziale progetto è nato dalla necessità di realizzare un edificio residenziale a completamento di una zona caratterizzata dalla mancanza di omogeneità edilizia.

 

Condominio verde 25 sorge a Torino vicino al parco del Valentino

 

L’architetto Pia ha realizzato un edificio con struttura in acciaio, caratterizzato dalla fluidità di linee fra interno e esterno enfatizzata da un uso sapiente del verde, anche in facciata, e dei materiali da costruzione, che hanno creato una struttura solida ma mutevole e viva, in grado di modificarsi grazie proprio alla vegetazione impiegata.


Condominio green di torino con struttura in acciaio e uso del verde anche in facciata

 

Sono 150 gli alberi ad alto fusto che ricoprono le terrazze del condominio che insieme ai 50 alberi piantati nel giardino di corte producono ossigeno, assorbono anidride carbonica, riducono l'inquinamento atmosferico, proteggono dal rumore, seguono il ciclo naturale delle stagioni, e creano un microclima perfetto all'interno dell'edificio diminuendo gli sbalzi di temperatura in estate e inverno. La scelta della specie, anche se diversificata secondo le diverse esigenze, è stata fatta per garantire una varietà di foglie, colori e fioritura.


Particolare di una terrazza di Condominio 25 green realizzato a Torino 

L’edificio si sviluppa su un’area di 7.500 mq e ospita complessivamente 63 unità abitative tutte diverse tra loro e tutte dotate di 2 terrazzi ciascuna con diverse specie arboree; la loro metratura varia come la loro altezza. L' ultimo piano è coperto da tetti verdi privati. Nel cortile si trovano stagni a regalare comfort e benessere.

Nel cortile di Condominio 25 a Torino ci sono stagni e alberi

 

Uno degli obiettivi del progetto è l'incremento dell'efficienza energetica e per questo motivo sono state adottate diverse soluzioni integrate: isolamento termico a cappotto, protezione solare, pareti ventilate, sistemi di riscaldamento e raffreddamento che sfruttano l' energia geotermica con pompe di calore e riciclo della acqua piovana per irrigare il verde.

 

photo by Luciano Pia

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2018

L’arcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...

27/06/2018

Occitanie Tower, la torre di 40 piani con la spirale verde

Nella zona est di Tolosa sorgerà il primo grattacielo della città. Con i suoi 150 metri di altezza, l’edificio avrà una forma a spirale interrotta solo da un giardino pensile continuo che contrasta con il colore silver delle ...

25/06/2018

A Vancouver il grattacielo di legno più alto al mondo

L’archistar Shigeru Ban firma Terrace House, ambizioso progetto eco-friendly a Vancouver: un grattacielo ibrido di 71 metri in legno, vetro e acciaio   a cura di Fabiana Valentini     Le città del futuro saranno sempre ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...