IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > CTI: Tutte le novità della UNI TS 11300

CTI: Tutte le novità della UNI TS 11300

Il CTI a MADE expo ha illustrato le novità della normativa sulla certificazione energetica degli edifici e sui software dedicati.
Il panorama normativo della certificazione energetica degli edifici sta cambiando rapidamente. Le UNI/TS 11300, il riferimento nazionale per il calcolo di queste prestazioni che determinano le classi degli edifici, è infatti un cantiere in rapida evoluzione. Il prossimo anno saranno pubblicate la revisione delle parti 1 e 2, dedicate al fabbisogno e ai rendimenti di energia termica dell'edificio per la climatizzazione estiva ed invernale e alla produzione di acqua calda sanitaria. Inoltre, la revisione della 3, che tratta della climatizzazione estiva, è iniziata da pochi mesi mentre è imminente la pubblicazione della 4 sull'utilizzo di energie rinnovabili e altri metodi di generazione per il riscaldamento.

Il Comitato Termotecnico Italiano - CTI è impegnato con diversi gruppi di lavoro nell'elaborazione e nella revisione di queste norme, e ha organizzato un convegno per tracciare il punto della situazione.
L'incontro "Certificazione Energetica degli Edifici: evoluzione delle UNI TS 11300 e dei software dedicati" si è svolto il 7 ottobre a Milano, nell'ambito di MADE expo - la fiera internazionale dell'edilizia e dell'architettura, e ha rappresentato un momento significativo di confronto e di aggiornamento per gli operatori del settore.
Dopo l'introduzione del moderatore, il Prof. Giovanni Riva dell'Università Politecnica delle Marche e direttore generale del CTI, ha preso la parola Vincenzo Corrado, del Politecnico di Torino e coordinatore del Gruppo di lavoro 602, una delle commissioni del CTI all'opera per la revisione normativa.
Corrado ha illustrato le principali novità della parte 1 della 11300, tra le quali la definizione condivisa dei servizi energetici, la trattazione più realistica della ventilazione o dei tassi di occupazione degli edifici: tutti elementi che consentono una classificazione migliore degli edifici.
L'intervento di Augusto Colle, Presidente del sottocomitato 6 e coordinatore del Gruppo di lavoro 601 del CTI, anch'essi impegnati nella revisione normativa, ha illustrato le novità della parte 2 revisionata della 11.300 e ha mostrato i collegamenti esistenti tra questa parte e la 4.
Nell'ultima relazione, affidata a Roberto Nidasio dell'Ufficio Centrale CTI, è stato affrontato il tema degli strumenti informatici utilizzati per la certificazione. Se in alcuni Paesi, infatti, si è scelto di affidare il calcolo della certificazione a un unico software, in Italia si è invece deciso di utilizzare più programmi, purché questi fossero certificati. Il processo di certificazione è stato affidato al Comitato Termotecnico Italiano, e Nidasio ha spiegato i criteri utilizzati per concedere la certificazione, come ad esempio casi studio o edificio campione. Ad oggi sono stati certificati 24 software, unicamente per le prime due parti della 11.300.
 
Il dibattito che è seguito ai diversi interventi ha aiutato a chiarire la ragione di molte delle scelte normative, e ha dato modo di conoscere il processo generale che sta accompagnando la revisione delle UNI TS 11300.

TEMA TECNICO:

Normativa

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
11/12/2017

Requisiti di competenza di chi opera negli impianti fotovoltaici

Disponibile la UNI CEI TS 11696:2017 "Attività professionali non regolamentate - Figure professionali operanti sugli impianti fotovoltaici - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza"     Il CTI, Comitato ...

04/12/2017

Legge di Bilancio 2018, emendamenti approvati dal Senato per l'edilizia

Si è concluso l'esame in Senato del testo finale della legge di bilancio 2018. Per i condomini la soglia di detrazione prevista per ogni inquilino sale a 40.000 euro     Il Senato nella seduta del 30 novembre ha dato il via ...

13/11/2017

15 milioni per le diagnosi energetiche delle PMI

Pubblicato il Bando dal ministero dello Sviluppo Economico a sostegno delle PMI per la realizzazione di diagnosi energetiche in modo da efficientare i loro consumi   Il ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il bando 2017 destinato a ...

13/11/2017

SEN 2017: Italia fuori dal carbone dal 2025

Presentato a Palazzo Chigi il testo definitivo della Strategia Energetica Nazionale, che prevede un investimento di 175 miliardi, di portare le rinnovabili al 55% nei consumi elettrici al 2030 e fine carbone al 2025       Il ...

08/11/2017

Proposte per migliorare l'ecobonus per il 2018

L’analisi di Virginio Trivella di Rete Irene del testo della Legge di Bilancio 2018 e alcuni suggerimenti per ottimizzare l’ecobonus     Virgino Trivella, coordinatore del Comitato tecnico scientifico di Rete Irene, ci propone ...

31/10/2017

Le proposte del Senato per il nuovo APE europeo

Il Senato ha approvato una risoluzione con i commenti alla proposta del parlamento Europeo di modifica alla  direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica dell'edilizia per garantire risparmio energetico ed ...

11/10/2017

Inchiesta preliminare UNI per posatori di cappotti termici

Inchiesta preliminare pubblica per norme che definiscono requisiti precisi per i posatori di cappotti termici e determinazione dei metodi di calcolo per i rendimenti della climatizzazione 
  Sono 21 i nuovi progetti di norma che ...

30/08/2017

Come cedere ecobonus condomini no tax area anche alle banche

Pubblicata l'attesa circolare dell'Agenzia delle Entrate con i chiarimenti per la cessione anche alle banche, per i contribuenti no tax area, dell'ecobonus per i lavori in condominio     L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio ...