IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Da Agrienergie il rapporto sugli impianti verdi

Da Agrienergie il rapporto sugli impianti verdi

Aper - Associazione produttori energia da fonti rinnovabili - ha presentato nella giornata inaugurale di Agrienergie, la fiera dedicata al settore delle energie da e per l'agricoltura, i risultati di un'indagine sulla filiera in Italia. Ne emerge un settore in sviluppo, ma con ancora tanta strada da fare.
L'indagine è stata presentata durante il convegno inaugurale promosso da Legambiente dal titolo "Strategie per lo sviluppo delle filiere agroenergetiche in Italia - uso del suolo e criteri di sostenibilità".
Le regioni del Nord Italia sono le più attive: dei circa 700 impianti per la produzione di energia presenti in tutto il Paese infatti, solo al nord si registra la presenza di oltre il 50% con la Lombardia nella vetta della classifica delle regioni che vanno ad energia verde, con 174 impianti per un regime di 237 Mw a biomasse. Seguono nella classifica il Trentino Alto Adige con 91 impianti ed il Veneto con 76. Subito dopo il podio l'Emilia Romagna con 75 impianti seguita al Centro dalla Toscana con 32.
Per quanto riguarda il Meridione le due regioni più attive sono la Puglia e la Campania entrambe con 27 impianti.
Dalla ricognizione compiuta emergono nel dettaglio 723 mpianti in esercizio, per un totale di 1490,88 MW installati. Sulla base di questi dati Legambiente lancia da Agrienergie un documento per un rilancio sostenibile delle bioenergie in Italia tenendo conto del legame con il territorio e con l'agricoltura, settore dal quale possono nascere importanti volani economici e di sviluppo sostenibile. "Le agrienergie sono una fonte energetica indissolubilmente legata alle economie agricole locali e ai contesti territoriali - spiega il responsabile nazionale agricoltura non food di Legambiente, Beppe Croce - questo implica uno sviluppo altamente decentrato con scelte di tecnologie e di impianti dimensionate sulle risorse di biomassa dei diversi territori".
Le agrienergie dovrebbero svilupparsi in vista degli obiettivi di Kyoto previsti per il 2020. Attualmente le bioenergie rappresentano oltre il 10% del consumo globale di energia primaria nel mondo e 2/3 dell'intera produzione di energia primaria da fonti rinnovabili nell'Unione Europea, che assegna un ruolo importante a questa fonte anche negli scenari a medio termine (vedi obiettivi al 2020) e ha iniziato a definirne alcuni criteri di sostenibilità.
L'Italia soddisfa con energia verde solo il 3,6% del proprio fabbisogno energetico (contro il 6% della media Ue) anche se con il piano d'azione per la Biomassa l'Europa ci chiede di raddoppiare queste percentuali entro il 2010. In termini energetici nella UE, allo stato attuale, si prevede un incremento dell'impiego di biomassa dagli attuali 69 Mtep ad oltre 180 Mtep entro il 2010 con scenari ancora più ampi entro il 2020.
 
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
19/10/2017

Bozza Legge di Bilancio 2018, le novità per l’edilizia

C'è la bozza della Legge di Bilancio 2018, prorogate le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione efficiente. Ma il "bonusverde"?    Rispetto a quanto vi abbiamo anticipato qualche giorno fa sulla ...

19/10/2017

Le città italiane soffocate dallo smog

Pubblicati gli allarmanti dati sull'inquinamento delle nostre città da Legambiente che denuncia la mancanza di veri interventi sostenibili a lungo termine     E’ una vera emergenza quella di cui parla Legambiente nel report ...

19/10/2017

Provvedimenti delle Regioni per rinnovabili ed efficienza energetica

Le misure per diminuire i consumi, investire in rinnovabili e rispettare gli obiettivi europei grazie a interventi in efficienza energetica. Come si muovono le Regioni     Diverse Regioni hanno approvato bandi dedicati al ...

18/10/2017

Edifici ad alta efficienza energetica in UE entro il 2050

Il Parlamento Europeo chiede nuove misure per incentivare la riqualificazione efficiente degli edifici, infrastrutture di sostegno per i veicoli elettrici nei nuovi edifici, migliore monitoraggio del rendimento energetico degli ...

18/10/2017

La componentistica fattore essenziale per l'affidabilità degli impianti fotovoltaici

Per l’affidabilità e l’efficienza del pannello fotovoltaico è importante considerare i materiali di cui è fatto e la componentistica     DuPont ha organizzato un convegno dedicato alle "Strategie di mitigazione ...

18/10/2017

Termostato 'smart': cosa vuol dire davvero?

I termostati utilizzano una tecnologia sempre più efficiente ed avanzata per garantire facile gestione e monitoraggio del riscaldamento e risparmi in bolletta   di Umberto Paracchini, Marketing & Communication Leader B2B EMEA at ...

17/10/2017

Scenari strategici del mercato elettrico

A Milano il 25 ottobre la presentazione del nuovo studio dell'E&S group, Electricity Market Report, dedicato agli scenari strategici dopo la fine del mercato regolato       L'Energy&Strategy Group della School of Management del ...

16/10/2017

BASF esempio di cambiamento verso economia circolare ed efficienza energetica

Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti visita la sede del Gruppo BASF, il polo chimico integrato più grande al mondo, nato nel 1865, dove lavorano circa 40.000 collaboratori   Da sinistra, Andreas Riehemann, Amministratore ...