IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Da Aper uno studio sull'impatto dell’energia eolica e fotovoltaica sul mercato elettrico italiano

Da Aper uno studio sull'impatto dell’energia eolica e fotovoltaica sul mercato elettrico italiano

In occasione del Global Wind Day (GWD) Aper (Associazione Produttori energia Rinnovabile) promuove lo studio “Euro e Vento + Sole”, dedicato all’impatto dell’energia eolica e fotovoltaica sul mercato elettrico italiano, che, in particolare, analizza la crescita dell’energia prodotta dalle fonti rinnovabili e il rapporto tra la presenza di fonti rinnovabili nel mercato dell'energia elettrica e l'abbassamento del prezzo dell'elettricità, ovvero il fenomeno del “peak shaving”.

I dati preliminari relativi al 2012 forniti dal GSE indicano una produzione eolica e fotovoltaica pari rispettivamente a 13,9 TWh e 18,8 TWh, complessivamente quasi il 10% del consumo interno lordo di energia elettrica.

L’impatto di queste fonti sul mercato dell’energia è ancor più evidente se si considerano le aree del Paese dove esse sono maggiormente presenti: l’Italia Meridionale e le isole maggiori. Ad esempio, nel dicembre 2012 in Sicilia le vendite di energia sul Mercato del Giorno Prima (MGP) da fonte eolica e fotovoltaica hanno rappresentato circa il 34% dell’energia totale venduta su MGP (valore massimo registrato nel 2012, il 29% da fonte eolica e il restante 5% da impianti fotovoltaici).

Nelle sessioni di MGP, organizzato in Italia secondo il criterio dell’ordine di merito economico e con valorizzazione dell’energia all’offerta marginale, le fonti rinnovabili in generale, ed eolico e fotovoltaico in particolare, che hanno costi marginali di produzione pressoché nulli, spiazzano dalla curva di offerta gli impianti tradizionali, meno efficienti e quindi più costosi, contribuendo così a ridurre il prezzo dell’energia in esito al mercato.

Per approfondire in ambito italiano questo fenomeno chiamato Merit Order Effect (MOE) APER ha deciso di avviare, a partire dal 2011, un’analisi sugli esiti dell’MGP in funzione dell’apporto delle fonti eolica e fotovoltaica sia a livello zonale sia nazionale, con dettaglio temporale mensile.


Per quanto riguarda i dati relativi all'eolico nel solo 2012 a livello mondiale le nuove installazioni da fonte eolica hanno superato i 45 GW, con una crescita in termini percentuali di circa il 19% rispetto all’anno precedente, per un totale di 282 GW complessivamente installati. Con il giusto supporto la produzione di energia eolica potrebbe, secondo le previsioni dell’Associazione mondiale dell’energia eolica (WWEA), superare già nel 2016 la soglia dei 500 GW di potenza cumulata, per arrivare a 1.000 GW al 2020.

 

Per approfondire e scaricare lo studio "Euro e Vento + Sole" clicca qui

 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia