IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Decreto rinnovabili, positiva valutazione dell’Associazione Nazionale del Solare Termodinamico

Decreto rinnovabili, positiva valutazione dell’Associazione Nazionale del Solare Termodinamico

Una voce fuori dal coro quella del Presidente di ANEST, Gianluigi Angelantoni, che in una nota sottolinea la soddisfazione dell'Associazione Nazionale del Solare Termodinamico sul Decreto rinnovabili che permetterà lo sviluppo della filiera del solare termodinamico sia in Italia che all'estero.
Fra le novità positive il comunicato evidenzia i "buoni livelli di incentivazione, possibilità di coesistenza con altre fonti di produzione rinnovabile, aumento delle dimensioni degli impianti incentivabili, nel rispetto del paesaggio e delle prerogative territoriali.
Il decreto, che disciplina all'Art. 28 la normativa per il settore, accoglie positivamente:
• livelli di incentivazione idonei a realizzare impianti e a consolidare la filiera industriale già esistente;
• possibilità di modulare la necessità di accumulo termico in base alla taglia dell'impianto;
• riconoscimento della massima tariffa applicabile nelle installazioni ibridizzate con altre fonti rinnovabili;
• incremento del tetto di superficie captante a 2.5 milioni di mq (oltre 250 MW);
• incremento a 24 mesi del periodo per la realizzazione degli impianti dalla data nella quale verrà raggiunto il limite di superficie captante cumulativa.
Tali disposizioni configurano, nel loro insieme, la migliore finanziabilità di questa tipologia di impianti solare termodinamici che, per loro natura, richiedono investimenti consistenti ed hanno un periodo di realizzazione dai 2 ai 3 anni.

A margine della Giunta dell'associazione, riunitasi il 10 luglio a Milano, il presidente di ANEST, Gianluigi Angelantoni, ha dichiarato: "La prospettiva contenuta nel decreto consente ora di creare stabilità nel mercato garantendo una tariffa remunerativa che diminuirà nel tempo in relazione al consolidamento delle esperienze operative, una potenza installabile di MW coerente con le opportunità del mercato e un orizzonte temporale sufficientemente ampio, idoneo ad assecondare le esigenze di finanziamento e le logiche autorizzative e di costruzione degli impianti solari termodinamici".
"E' necessario sostenere il solare termodinamico - ha affermato ancora il Presidente - perché il settore è capace di creare occupazione diretta e non delocalizzabile, dando vita ad una filiera industriale di alta tecnologia tutta italiana in grado di incrementare l'export nazionale. Inoltre, il suo sviluppo consentirà ulteriori innovazioni di sistema per garantire al Paese un ritorno anche economico, sotto forma di royalties, legato alla proprietà intellettuale posseduta dagli Enti di Ricerca nazionali".
"Per questo motivo - ha concluso Angelantoni - esprimo a nome degli operatori italiani, rappresentati da ANEST, la positiva valutazione per il risultato raggiunto, che potrà dare stabilità al mercato e assicurare le condizioni per lo sviluppo di un settore dalle importanti prospettive".

Impianto solare termodinamico

TEMA TECNICO:

Conto Energia

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
07/04/2015

Adeguamento ISTAT per impianti FV in 1° Conto Energia

Ater, Associazione Tecnici Energie Rinnovabili, in un comunicato informa che in questi giorni chi abbia aderito al primo conto energia fotovoltaico “DM 28 Luglio 2005” sta ricevendo dal GSE raccomandate che richiedono la restituzione ...

07/06/2013

Finisce il V conto energia, raggiunti i 6,7 miliardi di euro

Il GSE in un comunicato ha annunciato la fine del V Conto energia per il solare fotovoltaico. Il Contatore Fotovoltaico presente sul sito del Gestore dei Servizi Energetici ha infatti raggiunto il valore di costo indicativo cumulato annuo degli incentivi di ...

24/01/2013

Il Decreto Conto Termico non soddisfa pienamente il Co.Aer

Il Decreto Conto Termico, tappa essenziale per raggiungere gli obiettivi della Strategia energetica nazionale, si propone il duplice scopo di incentivare la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di accelerare gli interventi di efficienza ...

18/12/2012

GSE: Conto energia, superati i 6.5 miliardi di euro

Il GSE in una nota informa che il totale del costo cumulato annuo del Conto Energia, come riportato sul Contatore Fotovoltaico posizionato sull'home page del proprio sito web, aggiornato al 16 dicembre 2012 con le ultime richieste di incentivazione ...

23/08/2012

Aperto il primo Registro per gli impianti Fotovoltaici superiori a 12 kw

Il Gestore dei Servizi Energetici ha comunicato che dalle 9.00 del 20 agosto e fino alle ore 24.00 del 18 settembre si apre il 1° Registro per gli impianti fotovoltaici di potenza superiore a 12 kW, di cui al Quinto Conto Energia.

27/07/2012

Il fotovoltaico come “sistema” per produrre energia pulita. Intervista a Valerio Natalizia

Per comprendere meglio l'impatto del Quinto Conto Energia sull'industria del fotovoltaico italiano abbiamo intervistato Valerio Natalizia, Direttore Generale di SMA Italia e Presidente di GIFI, Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane, che raccoglie le ...

16/07/2012

V Conto Energia, Anter: ascoltate solo in parte le nostre richieste

ANTER, Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili e i suoi oltre 120mila associati manifestano perplessità su alcune delle misure adottate dal Governo in materia di rinnovabili ed espresse sul Quinto Conto Energia e sul Decreto FER. Il testo ...

13/07/2012

Quinto Conto Energia operativo dal 27 agosto

E' stata raggiunta ieri, 12 luglio, la soglia di 6 miliardi di costo annuo degli incentivi per impianti fotovoltaici. L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha quindi emanato la relativa delibera, stabilendo la data del 27 agosto per la decorrenza delle nuove modalità di ...