IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Detrazioni, fondi di garanzia e aiuti fiscali, i chiarimenti del MEF

Detrazioni, fondi di garanzia e aiuti fiscali, i chiarimenti del MEF

Sono tanti gli strumenti che i cittadini hanno a disposizione, dai bonus fiscali ai fondi pubblici, dalle detrazioni alle agevolazioni, per l'acquisto, la ristrutturazione o l'arredo di una casa. Al via la campagna del Governo "Casa? Cosa Possibile"

 

 

E' on line #CasaConviene, la campagna informativa pensata dal Governo, e realizzata in collaborazione con 30 partner che hanno aderito all’iniziativa per aiutare i cittadini a districarsi fra le varie possibilità offerte su detrazioni fiscali, bonus e agevolazioni, per chi voglia acquistare, ristrutturare, fare interventi per il risparmio energetico o arredare casa.

Dal sito è possibile scaricare le guide e la normativa ed è anche attivo un servizio di Faq.

 

Un utile libretto presenta per le diverse voci "Acquistare e Affittare"; "Arredare" e "Ristrutturare e Riqualificare", le facilitazioni previste nei vari ambiti, con indicazione di benefici e beneficiari che possono detrarre le spese.


Come abbiamo più volte risocrdato anche sulle nostre pagine i cittadini hanno a disposizione molti strumenti, ma è necessario che siano meglio conosciuti.

Capitolo Ristrutturare e Riqualificare

Prima di tutto il MEF ricorda il bonus ristrutturazioni, agevolazione fiscale che permette di detrarre dall’Irpef una parte degli oneri sostenuti per ristrutturare le abitazioni e le parti comuni degli edifici residenziali situati nel territorio dello Stato. La detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo
Sono previste detrazioni del 50% delle spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. La percentuale sale al 65% se vengono effettuati interventi di adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità. La detrazione si applica alle spese effettuate dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2016.  Dal 1° gennaio 2017, salvo proroghe del Governo, la percentuale scenderà al 36%, con il limite massimo di 48.000 euro per unità immobiliare.

 

Il Bonus energetico è un’agevolazione fiscale che consente di detrarre dall’Irpef o dall’Ires una parte degli oneri sostenuti per eseguire interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. Le detrazioni si possono ripartire in 10 rate annuali di pari importo e sono pari al 65% delle spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016 sia per interventi sulle singole unità immobiliari, sia quando l’intervento è effettuato sulle parti comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio. Possono usufruire delle detrazioni anche gli Istituti autonomi per le case popolari per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016. Dal 1° gennaio 2017 l’agevolazione è sostituita con la detrazione fiscale prevista per le spese di ristrutturazioni edilizie.

 

 Scarica il libretto del MEF

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia