IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Dossier della Camera su incentivi alle rinnovabili e normativa

Dossier della Camera su incentivi alle rinnovabili e normativa

Cresce la quota delle FER sui consumi finali di energia. Bene l'Italia rispetto ai target europei. Allarme per aumento dell’A3 provocato dalla norma sulle biomasse della legge di Stabilità 2016

 

Il Servizio studi della Camera dei Deputati ha pubblicato il Dossier “Le fonti rinnovabili e i meccanismi incentivanti per il settore: prospettive e obiettivi”, con un’analisi sul peso delle energie rinnovabili rispetto al fabbisogno energetico del Paese, sugli obiettivi al 2020, sulla normativa relativa agli incentivi e le misure adottate per sostenere la crescita delle energia rinnovabili in Italia.

 

Nel 2014 , con 118,6 Mtep di consumo interno lordo di energia, il nostro paese ha visto un decremento del fabbisogno energetico, una riduzione dell’incidenza del petrolio e del gas e una crescita della quota di rinnovabili, che hanno inciso sui consumi finali lordi di energia per il 17,07%, valore superiore al target assegnato all’Italia dalla Direttiva 2009/28/CE per il 2020.

La fonte rinnovabile che nel 2014 ha fornito il contributo più importante nel settore Elettrico è quella idraulica (48% della produzione elettrica da FER), seguita dalla fonte solare (19%), dalle bioenergie (15%), dalla fonte eolica (13%) e da quella geotermica (5%).
Nel 2015 i dati preliminari del GSE pubblicati nel "Rapporto attività 2015" stimano che i consumi di energia siano stati pari a 21,1 Mtep, con un’incidenza coperta da FER sui consumi finali lordi intorno al 17,3%, dunque un valore - sia in termini assoluti che in termini percentuali - superiore rispetto agli impieghi del 2014. L’aumento degli impieghi delle FER è per oltre il 70% imputabile all’utilizzo delle biomasse nel settore termico.


L’Italia, come certificato dalla Commissione Europea, ha dunque raggiunto il target del 17% di energia da fonti rinnovabili, ma la Commissione ha richiamato l’attenzione sul fatto che “Nonostante i suddetti progressi, l'Italia dovrà impegnarsi ancora al fine di migliorare la capacità di interconnessione e di ridurre i prezzi dell'energia elettrica che, in generale, sono sopra la media UE.

 

Sul fronte degli incentivi il documento giustifica la norma spalma-incentivi introdotta per “diminuire l’onere annuo dell’incentivazione delle fonti rinnovabili che si scarica sulla componente A3”. Ricordiamo che tale normativa retroattiva è stata considerata anti costituzionale ed il Tar del Lazio ha sollevato davanti alla Corte la legittimità costituzionale sull'articolo 26, comma 3 del D.L. n. 91/2014. Le prime udienze davanti alla Corte Costituzionale sono previste il 6 dicembre 2016. 

 

La Legge di Stabilità 2016 si legge nel Rapporto ha invece introdotto misure suscettibili di determinare un aumento degli oneri della componente A3 a causa soprattutto della norma sulle biomasse. Nel dettaglio si legge che la legge di Stabilità "riconosce alla produzione di energia elettrica di impianti alimentati da biomasse, biogas e bioliquidi sostenibili, che hanno cessato al 1° gennaio 2016 o cessano entro il 31 dicembre 2016 di beneficiare di incentivi sull’energia prodotta - in alternativa all’integrazione dei ricavi prevista dall’articolo 24, comma 8 del D.Lgs. n. 28/2011 a favore degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili eserciti in assenza di incentivi (norma questa mai attuata) - un diritto a fruire fino al 31 dicembre 2020 di un incentivo all’energia prodotta. L’incentivo è pari all’80% di quello riconosciuto dal D.M 6 luglio 2012 agli impianti di nuova costruzione e di pari potenza, ed è erogato dal GSE secondo le modalità fissate dallo stesso D.M.".

 

Nel documento infine trovano spazio le fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico, di cui si sta aspettando il Decreto, e il Conto Termico, pubblicato in Gazzetta lo scorso marzo. 

 

Scarica il Dossier della Camera “Le fonti rinnovabili e i meccanismi incentivanti per il settore: prospettive e obiettivi”

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/03/2017

In Europa accordo sulle etichette energetiche 2.0

Inizia la nuova era delle etichette energetiche: Database, QR code e simbolo “smart”.      Le etichette che indicano l’efficienza energetica di elettrodomestici come frigo e lavatrici, passano a una nuova versione e ...

23/03/2017

4 milioni di euro per lo sviluppo delle smart grid in Sardegna

Termina il 20 luglio il termine per la presentazione delle domande per il bando “Azioni per lo sviluppo di progetti sperimentali di reti intelligenti nei Comuni della Sardegna”     La Regione autonoma della Sardegna ha ...

22/03/2017

La Strategia Energetica Nazionale secondo ITALIA SOLARE

I suggerimenti di Italia Solare nella definizione della Strategia Energetica Nazionale per il superamento degli ostacoli alla crescita delle energie rinnovabili     In queste settimane Governo e Parlamento stanno lavorando alla definizione ...

20/03/2017

Innovazione, presente e futuro del Sistema a Cappotto

Alessandro Monaco, nuovo Coordinatore della Commissione Comunicazione del Consorzio Cortexa ci racconta come sta cambiando il mercato dei sistemi di isolamento a cappotto e gli obiettivi futuri del Consorzio     CORTEXA, Consorzio per la ...

16/03/2017

11 stati dell’UE hanno raggiunto gli obiettivi rinnovabili al 2020

Crescono le energie rinnovabili in Europa che è sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi al 2020. L’Italia ha raggiunto il target, alcuni paesi dovranno impegnarsi di più     L’Eurostat ha pubblicato i dati ...

16/03/2017

Una Chiesa green e con tetto fotovoltaico

Un edificio religioso all’avanguardia, passivo e CO2 neutral, realizzato con approccio ecosostenibile e circondato da 10.000mq di parco     Sarà realizzato in tempi brevi a Salerno, nei quartieri Torrione e Sala Abbagnano che ...

15/03/2017

Nuova VIA per rilanciare la crescita sostenibile del paese

Il CDM ha approvato la nuova disciplina su valutazione di impatto ambientale adeguandosi così alla normativa europea: semplificazione e tempi più brevi     Il Consiglio dei ministri lo scorso 10 marzo ha approvato, su proposta del ...

15/03/2017

Tour Anit su riqualificazione involucro e comfort in edilizia

Più di 40 date per il nuovo tour itinerante Anit dedicato alle ultime novità in tema di isolamento termico e acustico.     Sarà a Brescia il 30 marzo il primo appuntamento del nuovo tour Anit, gratuito e itinerante che in ...