IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Edifici ad alta efficienza energetica in UE entro il 2050

Edifici ad alta efficienza energetica in UE entro il 2050

Il Parlamento Europeo chiede nuove misure per incentivare la riqualificazione efficiente degli edifici, infrastrutture di sostegno per i veicoli elettrici nei nuovi edifici, migliore monitoraggio del rendimento energetico degli edifici 

 

Il parlamento europeo chiede di inserire nuove misure per ottimizzare l'efficienza energetica degli edifici entro il 2050

Come sappiamo gli edifici consumano la maggior parte dell'energia in Europa, assorbendo il 40% dell'energia finale. Circa il 75% degli edifici non è efficiente dal punto di vista energetico e, a seconda degli Stati membri, solo lo 0,4-1,2% di essi viene ristrutturato ogni anno.
L'industria delle costruzioni in Europa genera circa il 9% del PIL europeo e occupa circa 18 milioni di posti di lavoro.

La commissione per l'industria, la ricerca e l'energia (ITRE) del Parlamento europeo ha approvato nuove misure per garantire che tutti i nuovi edifici nell'UE siano il più possibile efficienti dal punto di vista energetico entro il 2050, ottimizzando il rapporto costo-efficacia delle ristrutturazioni.
Questo documento aggiorna la Direttiva sul rendimento energetico degli edifici (EPBD) e fa parte del pacchetto "Energia pulita per tutti gli europei".

 

Potenziamento dei lavori di ristrutturazione
I deputati al Parlamento europeo vogliono una strategia chiara che renda gli edifici pubblici e privati altamente efficienti dal punto di vista energetico entro il 2050. Propongono di introdurre parametri di riferimento per la riduzione energetica per il 2030 e il 2040, nonché indicatori di progresso misurabili, per valutare in che modo i nuovi edifici contribuiscano agli obiettivi generali di efficienza energetica dell'UE.

 

Mobilità elettrica

Le infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici e le infrastrutture di parcheggio in edifici con oltre 10 posti auto, dovranno essere presenti in tutti gli edifici di nuova costruzione e inserite in quelli in cui vengono realizzati ristrutturazioni importanti.

 

Monitoraggio delle prestazioni energetiche
Gli eurodeputati hanno approvato l'uso di strumenti di misurazione intelligente che permettano di monitorare i consumi energetici e la qualità dell'aria, adattando gli edifici alle esigenze degli occupanti. 

 

Il relatore Bendt Bendtsen (EPP, DK) ha dichiarato che il Parlamento europeo ha approvato queste misure, che hanno l'obiettivo di promuovere le ristrutturazioni a favore dell'efficienza energetica, con una solida maggioranza. "E' essenziale che gli Stati membri dimostrino un chiaro impegno e adottino azioni concrete nella loro pianificazione a lungo termine, attraverso azioni che agevolino l'accesso agli strumenti finanziari, e che stimolino gli investimenti a favore dell'efficienza energetica".

 

I negoziati informali con i ministri dell'UE dovrebbero iniziare a breve, una volta che la plenaria avrà approvato il mandato negoziale, previsto per la seconda sessione di ottobre a Strasburgo.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/11/2017

Cemento eco-sostenibile ad alto isolamento termico

Nuovo brevetto Enea per un innovativo biocemento, ad alto isolamento termico-acustico e resistente al fuoco     Enea ha brevettato un nuovo processo BAAC (Bio Aerated Autoclavated Concrete), sviluppato dai ricercatori della divisione ...

22/11/2017

Un assistente energetico personale per consumare meno

Ned, eletto dalla giuria del Premio Smart Building 2017 come vincitore del premio “Prodotto smart dell’anno- categoria start up".     Ned è una app vincitrice del Premio Smart Building 2017 come prodotto smart ...

21/11/2017

COP23: piccoli progressi per l’attuazione degli accordi di Parigi

Poco di fatto alla Conferenza mondiale sul clima, al di là di un avvio delle procedure di revisione dei target di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra fissati nel 2015     Si è conclusa la COP23, conferenza ...

20/11/2017

Italia al 16° posto per emissioni CO2

Presentato il Rapporto annuale di Germanwatch che evidenzia che a livello europeo si fanno ancora troppo pochi sforzi per limitare le emissioni, in accordo con quanto previsto dalla COP21 di Parigi     Il Rapporto annuale di Germanwatch ...

17/11/2017

Cresce la domanda di immobili efficienti

Un'analisi di immobiliare.it rileva che gli italiani sempre più cercano abitazioni in classe energetica medio alta che ad oggi sono il 23,5% degli immobili in vendita.     In questi anni il settore della riqualificazione energetica ha dato ...

17/11/2017

Dalla metropolitana riscaldamento invernale e raffrescamento estivo

A Torino inaugurato nell'ambito del progetto Enertun un prototipo di galleria energetica che permette di di scambiare calore con il terreno adiacente alla metropolitana e riscaldare le abitazioni   Al via un progetto unico e innovativo in Italia ...

16/11/2017

Il sistema energetico globale verso le rinnovabili

Scenario IEA al 2040, crescono le energie rinnovabili, cala il carbone, il petrolio ha ancora un ruolo importante.       IEA - International Energy Agency - ha pubblicato il World Energy Outlook 2017 focalizzato su 4 principali cambiamenti ...

15/11/2017

Bando in Europa da 212,5 milioni di euro per progetti su energie rinnovabili

L'unione Europea ha aperto un bando che mette a disposizione 212,5 milioni di euro per progetti destinati alla promozione delle enrgie rinnovabili sui territori.     Il bando rientra nel programma Horizon 2020 per il biennio 2018-2020 e prevede ...