IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Effetto ecobonus per ristrutturazioni e riqualificazioni energetiche!

Effetto ecobonus per ristrutturazioni e riqualificazioni energetiche!

Il ruolo degli incentivi fiscali per la ripresa del settore è fondamentale, come dimostrano i dati dell’Agenzia delle Entrate

 

 


In occasione del seminario “Fare Casa: sostegno al credito e agevolazioni fiscali per l’abitare delle famiglie italiane”, organizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), in collaborazione con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), è stato fatto il punto sul mercato immobiliare in Italia, considerando le diverse misure dedicate a un comparto fondamentale per la crescita economica e occupazionale del nostro paese.

Tra queste si è parlato delle forme di sostegno per chi è difficoltà con il pagamento delle rate del mutuo, del leasing immobiliare, e delle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni e le riqualificazioni energetiche, il bonus mobili per le giovani coppie e l’arredamento dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

 

Dai dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, emerge che nei primi tre mesi del 2016 le compravendite immobiliari sono aumentate del 17,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il settore residenziale ha guidato la ripresa con una crescita del 20,6%.

Il trend del 2015 è positivo anche per quanto concerne le erogazioni dei mutui che, secondo i dati della Banca d’Italia sono raddoppiate rispetto al 2014, passando da 31,8 miliardi a 62,1 miliardi (+95,3%).

 

Il Governo per aiutare i cittadini ad orientarsi tra le misure disponibili per l’acquisto della casa, la ristrutturazione o l’arredo ha realizzato un sito dedicato, già attivo e curato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che sarà costantemente aggiornato.

 

Tra i vari interventi è stato fatto il punto sugli “incentivi e bonus fiscali sulla casa e i suoi “annessi”.

L’edilizia, come sappiamo, è un forte volano per la crescita economica e occupazionale e la casa è una componente essenziale del benessere delle famiglie. Per questo il governo, con l’ultima legge di stabilità (L. 208/2015), ha potenziato gli interventi volti al rafforzamento del settore.

Ricordiamo che sono state prorogate per il 2016 le agevolazioni fiscali del 50% per i lavori di ristrutturazione, le agevolazioni del 65% per i lavori di riqualificazione energetica e per le spese per i dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti da riscaldamento, acqua calda e climatizzazione. Sono stati inoltre confermati i bonus mobili per gli arredi alle giovani coppie in cui almeno un componente abbia meno di 35 anni e il bonus mobili destinati all’immobile oggetto di ristrutturazione.  


Le detrazioni fiscali a favore della casa, secondo quanto emerge dalla dichiarazioni del 2015, che si riferiscono dunque all’anno d’imposta 2014, sono state pari a 5,8 miliardi di euro e hanno riguardato un totale di 11 milioni di beneficiari. Si tratta delle detrazioni per le ristrutturazioni, le riqualificazioni energetiche, l’acquisto di mobili e i canoni di locazione.

 

In particolare, il direttore del Dipartimento delle Finanze, Fabrizia Lapecorella ha evidenziato che sono 2,8 milioni i contribuenti che hanno speso circa 16 miliardi di euro per le ristrutturazioni edilizie, mentre 455.800 persone fisiche hanno speso circa 3,3 miliardi per la riqualificazione energetica e 225.254 contribuenti hanno speso circa un miliardo per arredo di immobili ristrutturati

 

Rispetto all’ecobonus il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan ha sottolineato il successo delle misure sulla casa, sia come sostegno alle famiglie che per la ripresa dell’edilizia, anticipando che su queste direttive continuerà l’azione del governo, il che fa pensare che ci sia l’intenzione di confermare le detrazioni almeno nel 2017. Ricordiamo che una recente mozione del Senato ha approvato la stabilizzazione del bonus del 65% per il prossimo triennio.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
19/10/2017

Le città italiane soffocate dallo smog

Pubblicati gli allarmanti dati sull'inquinamento delle nostre città da Legambiente che denuncia la mancanza di veri interventi sostenibili a lungo termine     E’ una vera emergenza quella di cui parla Legambiente nel report ...

19/10/2017

Provvedimenti delle Regioni per rinnovabili ed efficienza energetica

Le misure per diminuire i consumi, investire in rinnovabili e rispettare gli obiettivi europei grazie a interventi in efficienza energetica. Come si muovono le Regioni     Diverse Regioni hanno approvato bandi dedicati al ...

18/10/2017

Edifici ad alta efficienza energetica in UE entro il 2050

Il Parlamento Europeo chiede nuove misure per incentivare la riqualificazione efficiente degli edifici, infrastrutture di sostegno per i veicoli elettrici nei nuovi edifici, migliore monitoraggio del rendimento energetico degli ...

18/10/2017

Termostato 'smart': cosa vuol dire davvero?

I termostati utilizzano una tecnologia sempre più efficiente ed avanzata per garantire facile gestione e monitoraggio del riscaldamento e risparmi in bolletta   di Umberto Paracchini, Marketing & Communication Leader B2B EMEA at ...

17/10/2017

Legge di Bilancio 2018, le novità per l’edilizia

Prorogati per il 2018 super e iper ammortamento, le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione efficiente. Inserito il "bonusverde"   Il Consiglio dei Ministri ha approvato la Legge di Bilancio 2018 e ...

17/10/2017

Scenari strategici del mercato elettrico

A Milano il 25 ottobre la presentazione del nuovo studio dell'E&S group, Electricity Market Report, dedicato agli scenari strategici dopo la fine del mercato regolato       L'Energy&Strategy Group della School of Management del ...

16/10/2017

BASF esempio di cambiamento verso economia circolare ed efficienza energetica

Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti visita la sede del Gruppo BASF, il polo chimico integrato più grande al mondo, nato nel 1865, dove lavorano circa 40.000 collaboratori   Da sinistra, Andreas Riehemann, Amministratore ...

16/10/2017

Posata la prima pietra del primo smart district di Milano

UpTown sarà uno smart district verde, ecosostenibile, caratterizzato da spazi di aggregazione e di socializzazione, domotica e servizi pubblici facili da fruire     Sono partiti i lavori per la realizzazione di UpTown, il primo ...