IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Strategie per l’integrazione delle fonti rinnovabili con i biocombustibili

Strategie per l’integrazione delle fonti rinnovabili con i biocombustibili

AMBITION è un progetto europeo  nato con l'obiettivo di integrare biocombustibili e fonti rinnovabili

 

Progetto europeo ambition per l'integrazione tra biocombustibili e fonti rinnovabili

 

L'Enea è uno degli 8 partner europei del progetto AMBITION, Advanced Biofuel Production with Energy System Integration, finanziato nell'ambito di Horizon 2020 con l'obiettivo di trovare nuove soluzioni e tecnologie per l’integrazione delle fonti rinnovabili con i biocombustibili nei sistemi energetici, attraverso lo sviluppo di processi di produzione nuovi e notevolmente migliorati, rispettosi dell'ambiente ed economicamente competitivi.

 

In particolare il progetto, del valore complessivo di circa 2,4 milioni di euro, vuole migliorare l'efficienza complessiva dei processi di conversione in termini di materiali ed energia e contemporaneamente diminuire i costi di capitale e operativi per facilitare l'implementazione in un sistema energetico europeo innovativo e integrato.

Francesco Zimbardi, ricercatore del Dipartimento Tecnologie energetiche dell’ENEA spiega che AMBITION tramite l’integrazione di biocombustibili e fonti rinnovabili, ha la finalità di rendere più flessibile e più stabile il sistema energetico europeo, per ridurre la discontinuità e le intermittenze sulle reti e ottimizzare il picco della generazione energetica.

 

Oltre all'ENEA che partecipa con il suo centro di ricerca di Trisaia, all’avanguardia per l’ottenimento di biocombustibili liquidi green e nella chimica verde, gli altri partner sono Germania, Olanda, Danimarca, UK, Portogallo, Spagna, Norvegia con gli istituti di eccellenza quali SINTEF, LNEG, ECN, KIT, CENER e le accademie DTU, ASTON.

 

La sfida è di riuscire a trasformare le attuali tecnologie di conversione dei biocombustibili, come già fatto con l’impianto Steam Explosion nel centro ENEA di Trisaia, tramite processi migliorativi sul piano della sostenibilità, dei costi e della sicurezza degli approvvigionamenti nella fase di trasporto dell’energia.

In particolare, si legge nel comunicato dell'Enea, il lavoro si concentra "sui processi innovativi di produzione di biocarburanti liquidi di prossima generazione, intervenendo sugli stadi di pretrattamento e frazionamento di biomasse non-food, la gassificazione di residui ligneocellulosi, la fermentazione di miscele di idrogeno e monossido di carbonio. Sulla base dei risultati ottenuti sarà definito l’European Common Research and Innovation Agenda (ECRIA), relativo a nuovi biocombustibili per la quale la Commissione Europea ha recentemente finanziato progetti di ricerca per 10 milioni di euro, tra i quali l’AMBITION".

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia