IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Enel: progetto 'Scoop' per l'innovazione nel fotovoltaico

Enel: progetto 'Scoop' per l'innovazione nel fotovoltaico

'Scoop' ovvero Italian Solar Concentration tecnhOlogies for Photovoltaic systems, è un innovativo progetto lanciato da Enel e finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Economico nell'ambito di 'Industria 2015'.
Obiettivo del progetto è creare un 'Sistema Italia' nel settore fotovoltaico per rendere competitiva e concorrenziale questa fonte rinnovabile.
"Industria 2015" si articola lungo tre linee di intervento, tra cui quello dei Progetti di innovazione industriale. Con un budget triennale di 990 milioni di euro, verranno avviati dei programmi di intervento organico per favorire lo sviluppo di prodotti e servizi ad alto contenuto innovativo in cinque aree identificate come strategiche per lo sviluppo del Paese (efficienza energetica, mobilità sostenibile, nuove tecnologie per la vita, nuove tecnologie per il Made in Italy e tecnologie innovative per i beni culturali).
"Visto il numero e il livello dei partecipanti siamo veramente soddisfatti di questo successo che conferma l'eccellenza della nostra innovazione e la qualità dei partner selezionati - commenta Sauro Pasini, responsabile della Ricerca Enel - La soddisfazione è ancora maggiore in quanto abbiamo avuto valutazioni estremamente positive, ancorché preliminari, anche sulle proposte di finanziamento presentate in ambito europeo (VII Programma Quadro)."
SCOOP - Filiere italiane integrate per la realizzazione e la diffusione commerciale di sistemi fotovoltaici innovativi
Enel, insieme ad altri 15 partner tra Centri Ricerca ed Università, Pmi e grandi industrie, lavorerà per integrare sinergicamente entro il 2012 alcune filiere produttive per lo sviluppo tecnologico, la realizzazione, l'implementazione industriale e la commercializzazione di sistemi fotovoltaici a concentrazione, nonché le strutture per la caratterizzazione e la qualificazione dei sistemi sviluppati (il laboratorio fotovoltaico di Catania).
I quattro prodotti basati sulla tecnologia fotovoltaica a concentrazione sono destinati a coprire le aree di mercato di maggior interesse dei sistemi di generazione fotovoltaici, superando alcuni limiti tecnologici che ad oggi ne rallentano la diffusione. Le applicazioni riguarderanno la generazione elettrica distribuita (Sistema 3 Rays System), la generazione elettrica di grande potenza (Sistema ICARO), la cogenerazione di energia elettrica e calore integrata nell'edilizia (Sistema SOLARNOVA), e la cogenerazione di energia elettrica e calore per piccole e medie attività commerciali (Sistema CENTER).
I partner del progetto sono Enea, Cesi, ERSE, Centro Ricerche Plast-optica, Istituto Nazionale di ottica applicata, Catania Ricerche, Centro Ricerca Energie Alternative e Rinnovabili, Angelantoni Industrie, SGS future, Alitec, Calzavara, Riello, Savio, Saret, ST.
''Scoop - ha detto il responsabile della ricerca Enel Sauro Pasini - mira a mettere insieme eccellenze italiane in materia di rinnovabili e può davvero aiutare il mercato del fotovoltaico a compiere un salto di qualità significativo, che avrà benefici sia per i piccoli produttori residenziali che per le grandi industrie''.
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/09/2017

Osservatorio edifici NZEB in Italia

Promosso dall'Enea un portale dedicato al monitoraggio nel nostro paese della realizzazione degli edifici NZEB, obbligatori per legge dal 2021
  Considerando che il decreto legislativo 192/05 chiede che prima del 2021, tutti gli edifici nuovi o ...

21/09/2017

A Case di Luce l'oscar italiano dell'efficienza energetica

Il più grande edificio in Europa costruito in Natural Beton e Biomattone ha vinto il premio CasaClima Awards per le caratteristiche di ecosostenibilità, efficienza e comfort abitativo     Case di ...

20/09/2017

Il cambiamento climatico, killer silenzioso

Secondo uno Studio entro il 2100 in Europa potrebbero esserci circa 152.000 decessi dovuti al cambiamento climatico       Che il cambiamento climatico porti con sé eventi estremi, problemi ambientali e danni sempre più gravi ...

19/09/2017

Se ledilizia sostenibile si fa bene allambiente e la casa aumenta valore

E’ sempre più conveniente investire nell’edilizia sostenibile, a fronte di una spesa iniziale maggiore si avranno incrementi di valore dell’abitazione, canoni più alti e tempi di vendita ridotti     Scenari ...

18/09/2017

Presente e futuro delle FER secondo Anie Rinnovabili

Il Presidente di Anie Rinnovabili Alberto Pinori ha raccontato quali sono gli impegni principali che l'Associazione vuole portare avanti: bonus per sostituzione amianto con fotovoltaico, bandi regionali per l'accumulo, liquidazione volontaria per i 180mila ...

15/09/2017

Edifici NZEB ed edilizia sostenibile

Tutto pronto per la seconda edizione di ComoCasaClima powered by Klimahouse, a Lario Fiere dal 10 al 12 novembre, focalizzata sui costruzioni sostenibili, riqualificazioni efficienti ed edifici NZEB in Lombardia     Il settore ...

15/09/2017

Rapporto Ecomafia 2017: inquinamento ambientale, abusivismo edilizio secondo Legambiente

L’abusivismo edilizio diminuisce ma non abbastanza: a due anni dalle leggi contro gli ecoreati sono ancora 17mila i nuovi edifici costruiti senza regolamentazione     I dossier di Legambiente sono la cartina tornasole della situazione ...

14/09/2017

+18% le installazioni di rinnovabili in Italia da gennaio-agosto

Pubblicato l'osservatorio Anie Rinnovabili, ad Agosto 2017 la nuova potenza di fotovoltaico a 291 MW, + 14% rispetto all'anno precedente     Anie Rinnovabili ha pubblicato il consueto Rapporto mensile realizzato su dati Terna, che conferma ...