IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Laboratorio di energia sostenibile e ad alta efficienza

Laboratorio di energia sostenibile e ad alta efficienza

HORMANN

Energy Campus, nuovo centro di formazione e comunicazione, dal forte impatto architettonico e caratterizzato da attenzione all'ambiente e all’efficienza energetica

 

 

Stiebel Eltron, azienda specializzata nei settori dell’elettrotecnica e dei sistemi di riscaldamento efficienti, ha inaugurato alla fine del 2015 il nuovo centro di formazione e comunicazione a Holzminden in Bassa Sassonia, parte integrante del quartier generale dell'azienda. La nuova struttura è caratterizzata da massima attenzione alla sostenibilità ambientale e all’efficienza energetica tanto da aver ottenuto la certificazione DGNB di classe “Platino”, recentemente introdotta dalla società tedesca per l'edilizia sostenibile "Deutsche Gesellschaft für Nachhaltiges Bauen".

 

Coerentemente con la filosofia aziendale che ha fatto di innovazione e salvaguardia delle risorse naturali i propri punti di forza, il progetto realizzato dalla collaborazione fra lo studio di architettura HHS, il reparto di progettazione interno e gli esperti della società Energydesign, è un vero e proprio laboratorio per la transizione reale verso l'energia rinnovabile. Anche la scelta delle porte antincendio e multiuso ad alta efficienza prodotte da Hörmann ha contribuito all'ottenimento della certificazione DGNB. Si tratta di una certificazione molto restrittiva e difficile da ottenere per cui è necessaria una valutazione totale dell’80% sui 54 singoli criteri richiesti dal protocollo sotto i profili ecologico, economico e socioculturale.
L'Energy Campus ha ottenuto del 86%, un risultato che lo posiziona ai primi posti tra i 116 progetti (su 1090 totali) presenti nella banca dati DGNB.
Da segnalare che nella categoria “qualità ecologica” il punteggio ha addirittura raggiunto il 100%, risultato finora mai ottenuto da un edificio certificato DGNB Platino.

Il progetto

Il campus, firmato dagli architetti Manfred Hegger e Günter Schleiff dello studio HHS Architekten, è aperto verso la strada principale e senza recinzioni e si sviluppa su due livelli.

 

 

L’involucro è rivestito da moduli in alluminio anodizzato, e si caratterizza per le aperture che mettono in diretta comunicazione l'ampio foyer e la caffetteria con i giardini esterni. La scala circolare realizzata al piano terra è l'elemento centrale del design degli spazi interni. Grazie a un sistema di pareti scorrevoli le quattro sale per seminari possono unirsi in un unico grande ambiente.
Al primo piano si trovano un'ampia lounge, le sale riunioni, tre showroom e il centro di montaggio nel quale, in condizioni estreme, viene testata la tecnologia degli impianti Stiebel Eltron nei settori dell'acqua calda, dell'aria e delle pompe di calore.

 

 

 

Tutto è stato realizzato con assoluta attenzione alle fonti rinnovabili. A partire dall'energia elettrica generata da moduli fotovoltaici presenti sulla facciata esterna e sul tetto, per una potenza totale di 120 kWp. L'edificio è in grado di produrre più energia di quella necessaria per il proprio fabbisogno: l'eccedenza di elettricità viene utilizzata per rifornire le colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici usati nel campus. Serbatoi tampone per lo stoccaggio dell'acqua calda accumulano il calore prodotto durante i corsi di formazione, permettendone l'uso differito a parziale copertura del fabbisogno termico. Questo evoluto concept ingegneristico ed energetico è stato sviluppato nel reparto di progettazione Stiebel Eltron, in collaborazione con l'ufficio Energydesign.


Un altro elemento naturale fondamentale è quello dell'acqua, protagonista della composizione architettonica come delle infrastrutture tecnologiche dell'Energy Campus.

 

 

Il bacino umido che circonda la caffetteria richiama l'impiego della sorgente geotermica come fonte di energia, sfruttando mediante due grandi pompe di calore la climatizzazione dell'edificio e la produzione dell'acqua calda sanitaria. Con i suoi 3.080 metri quadrati di superficie utile, il carico termico è di 149 kW mentre quello frigorifero è di soli 91 kW. L'acqua estratta dalla falda freatica è visibile anche nel bacino posto all'ingresso del campus, disegnato da un team di studenti dell'Accademia delle Belle Arti di Kassel.
Inoltre in tutte le fasi costruttive sono stati utilizzati esclusivamente materiali da costruzione eco-sostenibili, lavorati e approvvigionati a breve distanza dal campus. 

Le porte Hormann


La scelta delle porte Hormann ha contribuito all’ottenimento della prestigiosa certificazione, in particolare sono stati utilizzati alcuni elementi in telai tubolari d'alluminio (ad esempio la porta a due battenti T30 situata all'ingresso della caffetteria, con sopraluce e specchiature laterali) e numerose porte STS in acciaio e inox (ad esempio nella cucina, per motivi igienici e per conferire resistenza alle ante). Alcune delle porte T30 rispondono a rigorosi requisiti antincendio. In entrambi i piani sono state montante porte in acciaio STS senza battuta, complanari alle pareti e perciò assai belle da vedere.

 

Scheda del progetto:

Committente: STIEBEL ELTRON GmbH & Co. KG

Luogo: Holzminden, Germania

Dimensioni: superficie utile 3.080 m2

Periodo di costruzione: 04/2014 – 11/2015

Costo di costruzione: 16,5 milioni EUR

Architettura: HHS Planer + Architekten AG (Kassel)

Concetto energetico: Energydesign GmbH (Braunschweig) con Reparto di Progettazione Stiebel Eltron

Carico di riscaldamento: 146 kW

Carico di raffreddamento: 91 kW

Produzione di elettricità decentrata: fotovoltaico 120 kWp

Consumo di corrente previsto / anno: ca. 108.000 kWh

Rendimento energetico previsto (impianto fotovoltaico): ca. 110.000 kWh/a

Fabbisogno energetico primario (DIN EN18599): 69,2 kWh/m²a

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/07/2018

Nanoparticelle d'oro per migliorare l'accumulo di energia fotovoltaica

Pubblicati i risultati di una ricerca dell'Università Rutgers-New Brunswick: piccolissime nanoparticelle d'oro a forma di stella possono aiutare lo stoccaggio di energia e favorire un uso più ampio della luce solare e dei materiali avanzati per ...

18/07/2018

L’arcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

16/07/2018

Efficienza energetica scuole, prorogata la scadenza del fondo Kyoto

Prorogata al 30 dicembre 2018 la scadenza per accedere al Fondo Kyoto per interventi di efficientamento degli istituti scolastici     Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa rende noto che è stato posticipato di sei mesi, ovvero al 31 ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

11/07/2018

Efficienza al 25,2% dall'unione celle solari in silicio e perovskite

Le celle solari tandem realizzate nell’ambito del progetto europeo CHEOPS che uniscono silicio e perovskite raggiungono l’efficienza record del 25,2%.     Il Progetto Europeo CHEOPS, è partito a febbraio 2016 per lo ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

09/07/2018

Rinnovabili: le potenzialità del fotovoltaico off-grid

Nel mondo ci sono circa un miliardo di persone che non hanno accesso all’elettricità. I sistemi fotovoltaici off-grid possono aiutare a colmare questo divario, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Ma serve il supporto dei governi ...