IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Energy+: la prima casa che produce più energia di quanta ne consuma

Energy+: la prima casa che produce più energia di quanta ne consuma

La casa Energy+ realizzata da Wolf Haus, è un progetto di Casa Passiva che coniuga risparmio energetico, comfort, sostenibilità e business. 
La prima casa Enery+ è stata costruita nel 2011 a Ora, in provincia di Bolzano, secondo lo standard CasaClima A+.
Si tratta di un gioiello di tecnologia, il risultato di una sfida ambiziosa che ha coinvolto e impegnato per mesi un team di professionisti - architetti, ingegneri, tecnici - che hanno condiviso tutto il loro know-how per dare vita a un concetto costruttivo assolutamente innovativo, destinato a porre nuovi standard per il futuro.
Il progetto si pone infatti come obiettivo la capacità di produrre autonomamente energia da fonti rinnovabili, aprendo nuovi orizzonti di sostenibilità e di efficienza energetica. Il progetto Energy+ fa della casa un bene indipendente dalle crisi energetiche ed economiche, amplificandone il valore in quanto preziosa fonte di entrate aggiuntive. Da "energivora" la casa si trasforma infatti in produttrice autonoma di energia che i proprietari possono utilizzare non solo per il consumo domestico interno, ma per generare un ulteriore reddito nel bilancio annuale.
CasaEnergyPiù integra le innovazioni introdotte negli ultimi anni dalla Wolf Haus in materia di isolamento energetico delle strutture e dell'involucro abitativo, con un sapiente impiego delle più moderne tecnologie impiantistiche che usano energie rinnovabili, appositamente calibrate sul progetto e gestite in maniera intelligente da un avveniristico apparato domotico, rendendo di fatto l'abitazione autonoma rispetto alle fonti energetiche fossili.
Il modello costruttivo di Casa Energy+ è potenzialmente replicabile e riproponibile in qualsiasi ubicazione geografica, con qualsiasi situazione climatica e con la massima libertà di scelta architettonica e di design, perché di volta in volta vengono analizzate in modo scrupoloso e dettagliato le condizioni ambientali e vengono di conseguenza studiate ad hoc le caratteristiche costruttive e tecnologiche dell'abitazione, in modo tale tale da offrire il miglior comfort abitativo e un piacevole microclima interno.
La casa Energy+ si sposa perfettamente con la filosofia Hoval, che ha sempre creduto nella sostenibilità e nell'efficienza energetica. Qui infatti le innovazioni più recenti in materia di isolamento energetico dell'involucro edilizio si integrano perfettamente con le evolute soluzioni Hoval, che utilizzano energie rinnovabili studiate su misura per il progetto e che rendono di fatto la casa indipendente dalle fonti energetiche tradizionali. Il tutto gestito in modo efficiente e razionale da un intelligente sistema domotico.
Per il riscaldamento e il raffrescamento della struttura è stata installata una pompa di calore con sonde geotermiche Hoval Thermalia® H(17), combinata con un impianto solare termico e un bollitore Hoval EnerVal (800) per la preparazione di acs e panelli fotovoltaici. Il sistema di VMC, composto da un HomeVent® RS-250 e due HomeVent® RS-180, regola il comfort all'interno dell'abitazione. 
 
Caratteristiche tecniche:
Potenza pompa di calore 10.8 KW
Sonde geotermiche di profondità a circuito chiuso 2 x 100 m
Superficie collettori solari 3.60 m²
Volume accumulo termico 800 lt + 30 lt
Superficie di emissione del riscaldamento/raffrescamento a 195.00 m²
pavimento
Superficie di emissione del riscaldamento/raffrescamento a
parete 27.00 m²
Superficie impianto fotovoltaico 30.60 m²
Potenza impianto fotovoltaico 4.20 KWp
Ventilazione meccanica controllata con sensori alla CO2
Deumidificatori per abbassare l'umidità relativa (raffrescamento - stagione estiva)
Domotica EIB: per gestire gli impianti e rappresentare il bilancio energetico, controllare gli avvolgibili in automatico in funzione dei valori lux, l'illuminazione, l'impianto audio-video e l' irrigazione del giardino.
Trattamento dell'acqua: addolcimento per la longevità degli impianti
Recupero dell'acqua piovana per l'irrigazione del giardino ( cisterna interrata)
Il bilancio energetico di CasaEnergy+
Grazie all‘elevato COP, la pompa di calore garantisce un'efficienza straordinaria, assicurando contemporaneamente l'energia per riscaldare la casa e sufficiente acqua calda, anche a basse temperature esterne. Come supporto nella stagione estiva, per evitare inutili accensioni della pompa di calore, i pannelli solari termici forniscono calore per soddisfare il fabbisogno per ACS.
Sensori di CO2 regolano la portata d'aria dell'apparecchio di ventilazione per garantire il massimo comfort in ambiente sia in estate che in inverno e ridurre le dispersioni di calore e i costi di riscaldamento.

Casa Energy+, centrale termica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/10/2017

Il progetto NeighborHub vince il Solar decathlon 2017

Il Solar Decathlon di Denver negli USA è stato vinto da un team svizzero con il progetto NeighborHub, una casa solare a servizio del quartiere e della comunità     Il team svizzero composto da partecipanti dell'Ecole ...

16/10/2017

Posata la prima pietra del primo smart district di Milano

UpTown sarà uno smart district verde, ecosostenibile, caratterizzato da spazi di aggregazione e di socializzazione, domotica e servizi pubblici facili da fruire     Sono partiti i lavori per la realizzazione di UpTown, il primo ...

11/10/2017

Blocchi di vetro innovativi per soddisfare i fabbisogni energetici degli edifici

I mattoni di vetro Solar Squared potrebbero rappresentare una soluzione ai problemi di progettazione dell'energia solare dell'edilizia 
    Gli esperti di energie rinnovabili e sistemi fotovoltaici integrati in edilizia (BIPV) ...

04/10/2017

Peninsula Place primo progetto in Inghilterra di Santiago Calatrava

Il famoso architetto spagnolo sbarca in Inghilterra per realizzare un progetto di rinnovamento urbano nell’area di Greenwich       L’archistar Santiago Calatrava lascerà il segno nella città di Londra: il ...

29/09/2017

L’edificio in legno, riciclabile, che si monta come un puzzle

“Accupoli” è un edificio realizzato da un gruppo di studenti del Politecnico di Torino, facile da montare, pensato per le popolazioni del centro Italia colpite dal sisma       Un gruppo di studenti del Politecnico di ...

29/09/2017

Vivere in città in una “casa foresta”

A Torino l'architetto Luciano Pia ha realizzato un condominio-foresta, in cui i protagonisti sono i 150 alberi che donano fluidità all'edificio e aiutano l'efficienza energetica     Si chiama Condominio 25 Verde ed è un ...

26/09/2017

Concorso per la progettazione di un edificio scolastico NZEB a L'Aquila

Il Comune dell’Aquila lancia un concorso internazionale per la progettazione di una scuola efficiente, inclusiva e ricca di spazi verdi      E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea il 22 settembre ...

22/09/2017

Aiutare le persone nel rispetto dell'ambiente

Inaugurato a Milano il nuovo quartier generale di Emergency nato dalla riqualificazione efficiente di una scuola pubblica in disuso     E’ stata inaugurata in via Santa Croce a Milano “Casa Emergency” nuovo headquarter ...