IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Etichetta energetica e nuovi regolamenti ERP a FBM

Etichetta energetica e nuovi regolamenti ERP a FBM

CHAFFOTEAUX

Approfondimento Chaffoteaux sulle nuove regole europee che entreranno in vigore dal 26 settembre

In occasione di Future Build Meeting che si svolgerà a Livorno il 9 e 10 giugno, Chaffoteaux, marchio del gruppo Ariston Thermo, approfondirà nel corso del workshop "Energy. Tecnologie impiantistiche per l'efficienza energetica", il tema dell’etichetta energetica e dei nuovi regolamenti ErP che entreranno in vigore dal 26 settembre 2015.

 

L’Unione Europea lo scorso settembre ha pubblicato 4 nuovi regolamenti europei per la progettazione ecocompatibile e per la classificazione energetica dei prodotti preposti al riscaldamento d’ambiente e alla produzione di acqua calda sanitaria. Il prossimo 26 settembre 2015 le regole europee entreranno a regime obbligando caldaie, pompe di calore, micro-generatori e scaldacqua di nuova immissione sul mercato al rispetto di requisiti minimi di efficienza (essenziali per ottenere il marchio CE) e di etichettatura energetica.
Gabriele Di Prenda, Legislation Manager di Ariston Thermo Group in particolare (10 giugno, ore 15.00) approfondirà gli impatti dei nuovi regolamenti ErP e dell’etichettatura energetica su un settore, quello del riscaldamento ambiente e dell’acqua calda, che vale il 30% del consumo di energia nel nostro continente. Alla luce delle importanti novità che tali documenti legislativi introdurranno nel settore del comfort termico, è importante che tutte le figure coinvolte (produttori, progettisti, venditori, installatori etc.) siano a conoscenza dei principali contenuti e assimilino al più presto le necessarie competenze, tramutando in tal modo potenziali rischi per il proprio business in opportunità.


“L’entrata in vigore dei nuovi regolamenti ErP rappresenta una svolta importante per un produttore da sempre in prima fila sul fronte della sostenibilità e dell’innovazione come Chaffoteaux - ha commentato Gabriele Di Prenda, e avrà anche degli impatti rilevanti in termini di offerta prodotto innalzandone il livello di efficienza energetica, favorendo soluzioni come i prodotti ibridi che utilizzano fonti energetiche rinnovabili, ed escludendo dal mercato le tecnologie più obsolete. Inedite sfide e opportunità – sottolinea Di Prenda - si prospettano anche per idraulici, installatori e progettisti, tra l’altro soggetti a nuove responsabilità e sanzioni in caso di mancata comunicazione della classe energetica e delle reali prestazioni degli apparecchi”.  


Future Build Meeting
Livorno 9 e 10 giugno, Teatro Goldoni

 

 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia