IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Etichetta energetica per gli impianti di calore obbligatoria dal 2015

Etichetta energetica per gli impianti di calore obbligatoria dal 2015

UE, dal 2015 etichetta classe A+++ per gli impianti per il riscaldamento da fonti rinnovabili

E’  stato pubblicato lo scorso 6 settembre sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (serie L239) il regolamento 811/2013 della Commissione, del 18 febbraio 2013, che integra la direttiva 2010/30/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulle regole di progettazione compatibile e l’etichettatura, indicante il consumo d’energia degli apparecchi per il riscaldamento. Il regolamento definisce le modalità per l’etichettatura dei sistemi termici: generatori di calore e riscaldamento di acqua calda sanitaria, sistemi di accumulo, di controllo e gestione dei terminali, tutti con potenza termica nominale con potenza termica nominale ≤ 70 kW.
I fornitori di apparecchiature, o chi metta  in servizio questi dispositivi, dovranno fornire ciascun apparecchio per il riscaldamento d’ambiente di una scheda prodotto e un’etichetta all’interno della quale siano presenti nome e marchio del produttore, modello della macchina, modalità di riscaldamento dell’acqua, classe di efficienza energetica, consumo annuo di energia e livello di rumorosità. Per gli apparecchi che sfruttano l’energia solare, dovranno essere aggiunti i valori di efficienza parametrati alle condizioni climatiche più fredde o più calde, e gli eventuali metri quadri dedicati ai collettori.
I rivenditori sono  obbligati a esporre le informazioni fornite, collocando sulla facciata anteriori degli apparecchi l’etichetta conforme, oltre ad assicurarsi di riportare nel materiale promozionale e pubblicitario tutte le indicazioni relative all’etichetta.

 

I regolamenti entreranno in vigore dal 26/09/2013, 20 giorni dopo la loro pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della UE.

E’ previsto un periodo transitorio di 24 mesi, quindi a partire dal 26/09/2015 non sarà più possibile immettere sul mercato prodotti non rispondenti ai requisiti dei regolamenti e privi dell'etichetta energetica.


L'associazione europea per il solare ESTIF ha espresso la propra soddisfazione visto che i sistemi solari per acqua calda sanitaria saranno gli unici che potranno fregiarsi dell'etichetta A+++: "Accogliamo con favore il lieto fine di questo lungo processo – ha dichiarato Robin Welling , presidente Estif- . L’etichetta energetica permetterà ai consumatori di visualizzare il potenziale di risparmio e di prendere decisioni più consapevoli. Siamo molto orgogliosi del contributo significativo che abbiamo fornito nella progettazione della misura con la Commissione. Come industria , abbiamo intenzione di puntare sul fatto che i “pacchetti solari termici” per il riscaldamento dell’acqua saranno l’unica tecnologia di classe A + + + , così da innescare la diffusione sul mercato del calore dell’energia solare , di cui l’Ue ha bisogno".

TEMA TECNICO:

Normativa

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/03/2017

Risanamento energetico edifici pubblici a Bolzano

La Giunta provinciale ha approvato il bando che mette a disposizione 12 milioni di euro  per progetti di risanamento di edifici pubblici.     La giunta provinciale di Bolzano ha approvato un nuovo bando nell'ambito del programma FESR ...

20/03/2017

300 mila euro in Lombardia per la rimozione dell'amianto da edifici pubblici

Approvato dalla Giunta regionale per il finanziamento a fondo perduto per la rimozione dell'amianto dagli uffici pubblici       L'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della regione Lombardia Claudia Terzi in un ...

17/03/2017

LEuroparlamento approva un pacchetto ambizioso per leconomia circolare

Il parlamento europeo ha fatto approvato quattro proposte legislative che introducono nuovi obiettivi relativi al riutilizzo, il riciclaggio e lo smaltimento in discarica dei rifiuti       La proposta approvata dall'Europarlamento nella ...

17/03/2017

Proposta di legge per aumentare l'efficienza energetica nei condomini

Una proposta di legge per consentire ai condomìni di costituire un fondo di accantonamento per la realizzazione di interventi di efficienza energetica e adeguamento sismico, non ancora deliberati dall'assemblea condominiale       Lo ...

15/03/2017

Nuova VIA per rilanciare la crescita sostenibile del paese

Il CDM ha approvato la nuova disciplina su valutazione di impatto ambientale adeguandosi così alla normativa europea: semplificazione e tempi più brevi     Il Consiglio dei ministri lo scorso 10 marzo ha approvato, su proposta del ...

14/03/2017

Guida aggiornata su Ecobonus ristrutturazioni edilizie

Disponibile on line sul sito dell'Agenzia delle Entrate la "Guida Ristrutturazioni Edilizie: le agevolazioni fiscali", con le novità che interessano gli interventi di recupero del patrimonio edilizio     E' aggiornata a febbraio 2017 ...

27/02/2017

Ecobonus condomini, c' tempo fino al 7 marzo per l'invio dei dati

Gli amministratori di condominio hanno tempo fino al 7 marzo per l’invio dei dati relativi alle spese di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico       Lo rende noto l'Agenzia delle Entrate che in un comunicato sottolinea ...

27/02/2017

La Camera d l'ok definitivo al Milleproroghe

La Camera ha approvato in via definitiva il Decreto Milleproroghe. Le novità per l'edilizia e l'efficienza energetica      La Camera ha approvato il DL Milleproroghe (decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, proroga e definizione di ...