IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Felipe, sistema brevettato per la valutazione economica degli impianti

Felipe, sistema brevettato per la valutazione economica degli impianti

Enea ha sviluppato ed elaborato un innovativo sistema di calcolo capace di realizzare l’analisi economica per qualsiasi tipo di impianto energetico

 

Felipe sistema di calcolo

 

FELIPE è l’ultima novità brevettata da Enea, si tratta di un innovativo sistema di calcolo che permette di fare velocemente un’analisi economica di tutti gli impianti energetici, in esercizio o da realizzare, alimentati da qualsiasi fonte energetica e di qualsiasi potenza, con riferimento alla normativa italiana.

 

Enzo Metelli del laboratorio ENEA “Sviluppo Componenti e Impianti Solari”, uno degli autori del brevetto, evidenzia che tale tecnologia sarà di grande aiuto per le aziende che costruiscono impianti energetici a tecnologia avanzata o a fonti rinnovabili, che potranno velocemente comprendere quando inserirsi sul mercato per essere davvero competitivi.

Potranno certamente beneficiare della nuova tecnologia anche le ESCO che propongono interventi di efficienza energetica, come pure gli utenti che hanno bisogno di individuare l’impianto più vantaggioso per loro tra diverse proposte.

 

Felipe (acronimo di Fattibilità Economica preLiminare degli Impianti di Produzione Energetica) è capace di analizzare tutti i dati che riguardano l’impianto, come la sua dimensione, il costo stimato di costruzione, i costi di esercizio e di mantenimento annuo, la produzione (elettrica, termica, frigorifera) con riferimento alle modalità di funzionamento, compreso il costo del combustibile a seconda della tipologia utilizzata. 

Ma non solo, il sistema considera anche i contributi a fondo perduto e gli incentivi economici sulle produzioni e la loro durata, e perfino gli eventuali interessi bancari da dover pagare nel caso venga richiesto un prestito

 

Il sistema di calcolo considera anche il costo delle esternalità legate alla produzione energetica da fonti primarie, come l’impatto delle emissioni in termini di inquinamento, poiché la legislazione prevede di acquistare sul mercato il permesso ad emettere emissioni in eccesso rispetto al limite annuo.

L’analisi economica può essere realizzata  a tre diversi livelli di dettaglio, selezionando dal menù di partenza il relativo programma scelto: il livello di dettaglio è crescente passando da “Valutazioni continuo”, a “Valutazioni intermittente” fino a “Calcolo”, in modo da arrivare a calcolare alcuni indicatori economici (VAN, Tasso di rendimento interno, Tempo di recupero, Costi unitari di produzione ecc.), mediante i quali esaminare la fattibilità di un’iniziativa proposta o l’economicità di un impianto in esercizio.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/04/2017

238 milioni per finanziare 293 interventi di edilizia scolastica

Valeria Fedeli Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha firmato il decreto che finanzierà 293 interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza delle scuole     E' stato firmato dalla Ministra ...

17/04/2017

Ambientalisti critici su decreto legislativo Valutazione di Impatto Ambientale

20 associazioni ambientaliste denunciano la scarsa trasparenza delle procedure e la disinformazione dei cittadini sul Dlgs VIA     Sono 20 le associazioni ambientaliste (Accademia Kronos, AIIG, Associazione Ambiente e Lavoro, CTS, ENPA, FAI, ...

14/04/2017

La casa del futuro domotica e connessa realt

Integrazione, innovazione, efficienza energetica e Internet of Things sono già il presente, in "Smart Home" idee e spunti per trasformare un’abitazione in una casa intelligente, efficiente e connessa.     Cresce l'interesse degli ...

14/04/2017

Ok obiettivi rinnovabili ma difficile raggiungere il target 2030 decarbonizzazione

Anche se l'Italia ha raggiunto l'obiettivo rinnovabili, rallenta la loro crescita e sembra difficile raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030, specialmente nel settore dei trasporti e del riscaldamento degli ...

12/04/2017

In Italia crescono gli investimenti nelle rinnovabili

Presentato a Roma il Rapporto Annuale Irex dedicato al ruolo delle rinnovabili nell’industria elettrica italiana. Crescono gli investimenti green ma sono soprattutto all’estero     Gli analisti di Althesys hanno presentato a ...

11/04/2017

G7 energia, salta laccordo per lambiente

Al termine del Summit per l’ambiente non è stato presentato un documento congiunto dai ministri perché gli USA stanno rivedendo le proprie politiche energetiche     Il ministro dello Sviluppo economico e presidente di turno ...

11/04/2017

Gli scenari possibili dalla riqualificazione degli scali ferroviari per ripensare Milano

Presentati i progetti dei 5 studi per la riqualificazione degli scali ferroviari dismessi di Milano, un’opportunità di crescita sostenibile per la metropoli  
5 studi di architettura internazionali hanno presentato le proprie ...

11/04/2017

Le sfide per raggiungere di 100% rinnovabile entro il 2050

Il nuovo Rapporto REN21 raccoglie le opinioni di 114 esperti internazionali di energie rinnovabili e ha l’obiettivo di stimolare il dibattito sulle opportunità e le sfide per arrivare a un futuro energetico 100% green     E’ ...