IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Fonti rinnovabili negli edifici pubblici, bando del Ministero dell'Ambiente

Fonti rinnovabili negli edifici pubblici, bando del Ministero dell'Ambiente

Il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, ai sensi del Decreto Ministeriale n. 468 del 19 maggio 2011, cofinanzia progetti per l'impiego delle tecnologie per l'efficienza energetica e delle fonti rinnovabili nelle strutture edilizie di piena proprietà pubblica e destinate esclusivamente ad uso pubblico. 

Al progetto sono destinate risorse complessive pari 3,5 milioni di euro (da assegnare tramite procura a sportello e fino a esaurimento dei fondi); per il biennio 2012-2013 la dotazione sarà stabilita tramite decreto ministeriale, ferme restando le effettive disponibilità di cassa.
Il bando è aperto ad Amministrazioni Centrali dello Stato, alle Regioni, agli Enti Locali, alle Aziende Ospedaliere Pubbliche, alle Università e agli Enti Nazionali di Ricerca.
Sono finanziabili le seguenti misure di intervento:
• impiego di fonti rinnovabili integrate nelle strutture edilizie, in combinazione con tecnologie per l'efficienza energetica degli edifici;
• promozione di impianti di trigenerazione ad alta efficienza (almeno l'85 per cento) per la generazione di elettricità, calore e freddo;
• utilizzo del calore derivante da impianti geotermici a bassa entalpia incluse le pompe di calore.
Le misure riguarderanno interventi nell'ambito di nuove edificazioni di proprietà pubblica, riqualificazione energetica di edifici pubblici esistenti ovvero riqualificazione eco efficiente di edifici di interesse storico-architettonico.
 
 
Il prossimo 2 novembre 2011, sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - Serie Generale il comunicato dal quale decorrono i termini per presentare l'istanza di accesso al relativo cofinanziamento.
I soggetti interessati potranno presentare istanza, nelle modalità descritte dal comunicato, a decorrere dalle ore 9.00 del quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del comunicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - Serie Generale e, comunque, entro e non oltre le ore 17.00 del trentesimo giorno successivo alla suddetta data di pubblicazione.
Eventuali informazioni potranno essere richieste via mail, entro il decimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente comunicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - Serie Generale, all'indirizzo Ras.Bandidigara@minambiente.it, ovvero telefonicamente ai numeri: 06 5722 8242, 06 5722 8182, 06 5722 8162.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia