IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Fotovoltaico più efficiente grazie ai nanocristalli

Fotovoltaico più efficiente grazie ai nanocristalli

La possibilità di realizzare dispositivi fotovoltaici a basso costo e ad alta efficienza rappresenta da anni uno dei traguardi più importanti e ambiziosi per la moderna ricerca scientifica.
Un gruppo di ricercatori dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, il Dr. Marco Govoni, il Dr. Ivan Marri e il Prof. Stefano Ossicini del Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria, Dipartimento di Fisica, Centro Interdipartimentale En&Tech e Istituto Nanoscienze del CNR, ha recentemente dimostrato come, sfruttando la natura quantistica dell'interazione tra nanocristalli di silicio, sia possibile aumentare  l'efficienza dei processi di fotoconversione nei dispositivi fotovoltaici. I risultati di tale studio, che apre   nuove ed interessanti prospettive nell'impiego del silicio nanostrutturato per convertire la radiazione solare in corrente elettrica, sono stati pubblicati nel numero di Ottobre di Nature Photonics, una delle riviste scientifiche internazionali più prestigiose nel settore della fotonica e dell'ottica quantistica. "Il silicio è uno degli elementi più abbondanti sulla crosta terrestre", commenta il Prof. Stefano Ossicini "e il suo impiego nella realizzazione di dispositivi fotovoltaici è di fondamentale importanza per garantire uno sviluppo sostenibile. Si prevede che il fotovoltaico possa garantire alle prossime generazioni un'energia sicura e pulita". L'aumento dell'efficienza energetica di tali dispositivi passa per lo sviluppo di nuove strategie fotovoltaiche e, come sottolineano i ricercatori Marco Govoni ed Ivan Marri, "le nostre simulazioni mostrano la possibilità di sfruttare l'interazione tra elementi nanostrutturati di silicio per sviluppare nuove celle fotovoltaiche di terza generazione a basso costo ed alto rendimento" . "I nostri risultati teorici dimostrano come l'impiego di sistemi ad alta densità di nanostrutture di silicio, cioè di sistemi costituiti da elementi di dimensioni milioni di volte più piccole del diametro di un capello, posti tra loro a distanze inferiori al nanometro, permetta di aumentare il numero di cariche generate per singolo fotone assorbito e conseguentemente di migliorare le prestazioni del dispositivo solare". 
"E' un risultato estremamente importante", afferma il Prof. Stefano Ossicini, "anche perché ottenuto da un gruppo di ricerca tutto made in Italy, confermando l'alta qualità della ricerca italiana nel campo della fisica della materia condensata. Non a caso il Dr. Marco Govoni sarà presto attivo presso la University of California Davis, una delle università più importanti degli Stati Uniti, dimostrando l'alta richiesta di ricercatori italiani all'estero"
L'Unione Europea ha finanziato questo studio attraverso il progetto di ricerca multinazionale del VII programma quadro, NASCENT (Silicon Nanodots for Solar Cell Tandem).
Le simulazioni numeriche necessarie per ottenere i risultati pubblicati sono state effettuate presso il centro di calcolo italiano CINECA e si sono avvalse dell'iniziativa ISCRA (Italian SuperComputing Resource Allocation).

Rappresentazione grafica di due nanocristalli di silicio

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
15/12/2017

Nuova linea di produzione di moduli fotovoltaici ad alta efficienza Trienergia

L'inaugurazione della prima linea di moduli fotovoltaici ad alta efficienza Trienergia segna un nuovo inizio per un brand già presente sul mercato nazionale e internazionale dal 2008     Trienergia, azienda presente nel mercato ...

14/12/2017

Parapetto fotovoltaico totalmente integrato

Balaustre, ringhiere, parapetti e staccionate esterne di qualsiasi costruzione civile producono energia grazie a Vulcano, il parapetto fotovoltaico perfettamente integrato        Gianenrico Sordo, titolare di Aluray, azienda ...

12/12/2017

La finestra fotovoltaica cambia colore e produce di più

Una tecnologia innovativa per cui le finestre si colorano e tornano trasparenti reagendo alla luce del sole     Gli scienziati del NREL - National Renewable Energy Laboratory - stanno lavorando al progetto di una nuova finestra fotovoltaica ...

06/12/2017

Sviluppare il fotovoltaico con l'occhio agli obiettivi della SEN

I consigli di Italia Solare per raggiungere gli obiettivi della SEN sostenendo la crescita del fotovoltaico: meno burocrazia e apertura al mercato     In occasione del Forum ITALIA SOLARE che si è svolto nei giorni scorsi a Roma, ...

05/12/2017

+20% le installazioni rinnovabili nei primi 10 mesi 2017

Pubblicato l'Osservatorio Anie Rinnovabili: da gennaio a ottobre 2017 fotovoltaico, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 726 MW, in crescita del 20% rispetto allo scorso anno      Anie Rinnovabili ha pubblicato il ...

04/12/2017

Entro il 2018 13 paesi raggiungeranno la soglia di 1 GW installato di fotovoltaico

Gli analisti di GTM Research stimano che nel 2017 8 paesi supereranno un gigawatt di energia fotovoltaica installata, nel 2018 saranno tredici. +35% nel 2018 il fotovoltaico in Europa       Secondo l'ultimo Global Solar Demand Monitor ...

01/12/2017

Realizzato in Francia il più grande tetto fotovoltaico organico

Installazione semplice e in tempi record di un sistema fotovoltaico ad alta integrazione architettonica          I sistemi fotovoltaici architettonicamente integrati (BiPV) diventeranno sempre più importanti grazie alla ...

28/11/2017

3000 abitazioni dotate di batteria sonnen per la prima sonnen-City

In via di costruzione nello stato federale dell'Arizona una città in cui tutte le 3000 abitazioni saranno dotate di un impianto fotovoltaico e batterie di accumulo Sonnen per la massima autonomia energetica, taglio dio costi in bolletta e ...