IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Fotovoltaico, Rapporto statistico GSE 2013: in esercizio circa 18 GW

Fotovoltaico, Rapporto statistico GSE 2013: in esercizio circa 18 GW

Diffusione degli impianti fotovoltaici in Italia e risultati del Conto Energia nel 2013 sull'incentivazione

Il GSE ha recentemente pubblicato sul proprio sito il Rapporto Statistico 2013 sugli impianti fotovoltaici e la Relazione delle attività sull'incentivazione degli impianti fotovoltaici attraverso il Conto Energia. Il Rapporto riporta una breve descrizione della tecnologia fotovoltaica, la diffusione degli impianti fotovoltaici in Italia nel 2013, lo stato del parco fotovoltaico con diversi approfondimenti (numerosità e potenza per taglia, tensione di connessione, distribuzione regionale e provinciale, tipologia di pannelli solari e di installazione, settore di attività, soggetti responsabili, quota di autoconsumo, ore di utilizzazione). A completare l’analisi mappe, grafici e tabelle che aiutano il lettore a comprendere i diversi fenomeni.

Dal Rapporto emerge che a fine 2013 gli impianti fotovoltaici installati in Italia sono 591.029, cui corrisponde una potenza pari a 18.053 MW e una produzione di 21.589 GWh (+14,4% sul 2012). La potenza installata è costituita per il 98% da impianti che hanno richiesto l’accesso al Conto Energia (17.623 MW) e per il 2% da altri impianti, molti dei quali beneficiano del meccanismo dello Scambio sul Posto. Nel 2013 sono stati installati 1.364 MW, di cui 1.143 hanno richiesto l’accesso al Conto Energia. Anche in questo caso gli impianti non incentivati hanno aderito in larga percentuale al meccanismo dello Scambio sul Posto.

Nel 2013 la produzione fotovoltaica ha rappresentato il 19% dei 112 TWh prodotti da fonti rinnovabili in Italia.


Impianti fotovoltaici in Italia nel 2012 e 2013

 

La taglia media degli impianti installati in Italia alla fine del 2013 è pari a 30,5 kW. I nuovi impianti sono principalmente di piccola dimensione.

 

 

Evoluzione della potenza e della numerosità degli impianti fotovoltaici in Italia

Come mostra il grafico, dal 2008 al 2011 il numero degli impianti fotovoltaici è andato più che raddoppiando di anno in anno. Alla fine del 2012 sul territorio nazionale sono installati oltre 480.000 impianti, fino a raggiungere quasi la quota di 600.000 impianti nel 2013.

 

Gli impianti entrati in esercizio nel corso del 2013 hanno una potenza media notevolmente più bassa rispetto a quella degli anni precedenti, attestandosi a 12,4 kW (nel 2011 era 53,4 kW e nel 2012 25,9 kW).

 

Nel corso del 2013 la potenza in esercizio è aumentata di 1.364 MW, circa il 59% della potenza installata durante l’intero anno è riconducibile ai primi 6 mesi, dato legato alla fine del V Conto energia il 6 luglio 2013. "Durante i mesi successivi, infatti, - si legge nel Rapporto GSE - hanno avuto accesso al meccanismo incentivante, secondo precise disposizioni, solamente gli impianti iscritti in posizione utile nei registri, gli impianti ubicati nel territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo colpite dagli eventi sismici il 20 e il 29 maggio 2012 e gli impianti degli enti locali della Provincia dell'Aquila. La maggior parte degli impianti entrati in esercizio nel corso dell’anno ha aderito al meccanismo dello Scambio sul Posto gestito dal GSE e molti di quelli non incentivati con il Conto Energia hanno goduto delle detrazioni fiscali".

 

Per quanto concerne la distribuzione tra Regioni, in termini di potenza e diffusione degli impianti, il numero più elevato di impianti si registra al Nord, in particolare in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna (rispettivamente con 84.338, 80.110 e 56.951 impianti). In termini di potenza installata è invece la Puglia che detiene il primato con 2.555 MW installati. La dimensione media più elevata degli impianti è in Puglia con 65 kW, seguono la Basilicata (52,7 kW) e il Molise (50,7 kW), la taglia media inferiore è in Valle d’Aosta (11,1 kW). La dimensione media degli impianti per Regione presenta dei valori più bassi rispetto all’anno 2012.

 

Tipologia di pannelli 

A livello nazionale il 72% della potenza installata è realizzato in silicio policristallino, il 21% in silicio monocristallino e il 7% in film sottile o in materiali diversi.
Le nuove tipologie di pannelli in film sottile sono utilizzate in misura percentualmente più elevata in Sicilia, dove rappresentano il 12% della potenza installata. La Valle d’Aosta e il Trentino Alto Adige sono le Regioni con la più elevata percentuale di pannelli monocristallini, rispettivamente il 40% e il 36% del totale.

 

Per quanto concerne la tipologia di installazione, il Rapporto evidenzia che a livello nazionale il 41% della potenza è installata a terra, il 49% è collocata su edifici, il 6% su serre e pensiline ed il residuo 4% è ubicato diversamente, ad esempio è utilizzato per le barriere acustiche autostradali.

 

Il Rapporto Statistico analizza anche la potenza per classe e settore di attività, da cui emerge che il 97% degli impianti con potenza inferiore a 3 kW e il 64% degli impianti con potenza compresa tra 3 e 20 kW appartengono al settore domestico. Il settore industriale predomina in tutte le classi caratterizzate da una potenza maggiore di 20 kW.

La classe di potenza caratteristica del settore terziario è quella relativa agli impianti con potenza compresa tra 20 e 200 kW mentre il settore agricolo raggiunge i suoi valori più alti tra 20 kW e1 MW. 

 

Autoconsumo

I dati relativi all'autoconsumo, calcolati considerando la differenza tra la produzione netta e la produzione immessa in rete, sono pari a 3.590 GWh (il 17% della produzione complessiva degli impianti fotovoltaici), di cui il 38% si è avuto nel settore industriale, il 26% nel settore terziario e il 24% nel settore domestico. A livello mensile l’autoconsumo massimo si è avuto nel mese di luglio, in corrispondenza al picco di produzione.

 

Scarica il Rapporto Statistico GSE 2013

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/07/2017

Fotovoltaico e grid parity, ci siamo!

Quali sono le opportunità che oggi offre il settore fotovoltaico anche in termini di impianti industriali? Qual è lo scenario possibile per i prossimi anni? Quanto è vicina la grid parity?     Si è svolto a Milano PV ...

21/07/2017

Record Costa Rica con il 99,35% di elettricit da fonti rinnovabili

Nei primi 6 mesi del 2017 in Costa Rica il fabbisogno energetico è stato soddisfatto quasi esclusivamente dalle fonti rinnovabili.     Il Costa Rica, paese dell'America Centrale situato tra Nicaragua e Panama, da ormai parecchio tempo ...

20/07/2017

Per cedere le detrazioni fiscali c la piattaforma Creditswap

I benefici energetici e fiscali aumentano se si pianificano interventi più incisivi di riqualificazione. La piattaforma Harley&Dikkinson per ottimizzare l'incontro fra domanda e offerta        La Legge di Bilancio 2017 ...

20/07/2017

Tour Marachre, per una banlieue a filiera corta

A pochi chilometri da Parigi l'innovativa doppia fattoria verticale autosufficiente dal punto di vista energetico.     E’ il 2015 quando a Parigi si firma l’accordo COP 21 sulla riduzione del surriscaldamento globale. Se da ...

19/07/2017

Eco materiali per edifici pi efficienti e sani

Un progetto europeo mostra il potenziale ancora non sfruttato dei materiali ecologici naturali per migliorare la qualità interna degli ambienti     Il tema dell’efficienza energetica degli edifici è prioritario nelle ...

18/07/2017

Nuovo skyline per Lodi con Torre Zucchetti

L'ormai ex Pirellino rinasce più eco-friendly che mai     In occasione della tanto attesa inaugurazione, si torna a parlare di Torre Zucchetti, la nuova futuristica impresa di Marco Visconti. Realizzato con la collaborazione di MAP ...

17/07/2017

Il GSE sospende gli effetti delle verifiche per impianti fv non certificati

Per gli impianti fotovoltaici di potenza compresa tra 1 e 3 kW, il GSE ha sospeso gli effetti dei provvedimenti di verifica, in attesa del completamento dell’iter parlamentare del DDL “Legge annuale per il mercato e la ...

14/07/2017

Il Sud Italia brucia, i danni per lambiente forse irreparabili

Una tragedia per la biodiversità, per lo più opera di piromani, con danni ancora non quantificabili per il territorio e gravi conseguenze per l’economia e le aziende     Dal Lazio fino alla Sicilia, il Sud Italia in questi ...