IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Grandi aziende ed aziende energivore: norme e agevolazioni

Grandi aziende ed aziende energivore: norme e agevolazioni

ACOTEL NET

Come previsto dal DLgs 102/2014 grandi imprese e imprese energivore devono effettuare la diagnosi energetica obbligatoria

Il consumo di energia elettrica è un argomento su cui si è dibattuto a lungo e molto diffusamente. In particolare, fino a pochi anni fa, soltanto le grandi aziende avevano diritto ad alcune agevolazioni sulle accise e sugli oneri di sistema. Dal 2013, dopo il Decreto del 5 aprile 2013, firmato dai Ministri Passera e Grilli, anche le aziende cosiddette “energivore” hanno accesso alle medesime agevolazioni.


Come si stabilisce se un’azienda rientra in una di queste due categorie?

Le imprese energivore sono tutte le aziende che hanno un consumo di energia elettrica superiore a 2,4 GWh/anno il cui costo incide per più del 2% sul fatturato e sono iscritte nell’apposito registro della Cassa Conguaglio del settore Elettrico.

 

Le grandi imprese sono invece quelle che presentano almeno uno dei seguenti requisiti:

  • Numero di dipendenti effettivi maggiore di 250
  • Fatturato maggiore di 50 milioni di euro e bilancio superiore ai 43 milioni di euro

Secondo quanto previsto dal DLgs 102 del 2014, le grandi imprese e le imprese energivore hanno l’obbligo di effettuare una diagnosi energetica entro il 5 dicembre 2015 e successivamente di ripeterla ogni quattro anni.

Le diagnosi energetiche che sono state predisposte dovranno essere inviate ad ENEA (ente responsabile della gestione dell’obbligo) non oltre il 22 dicembre.

 

Le aziende che non effettueranno l’Audit potrebbero incorrere in sanzioni dai 4.000 ai 40.000 euro. Se, invece, l’Audit non sarà eseguito in maniera conforme, l’importo dell’ammenda varierà dai 2.000 ai 20.000 euro.

 

C’è però da evidenziare come la diagnosi obbligatoria rappresenti, di fatto, un’opportunità per le aziende: è infatti il primo passo necessario per intraprendere un cammino virtuoso finalizzato all’efficientamento energetico del proprio sito produttivo.

Grazie all’Audit vengono individuati eventuali sprechi energetici e, di conseguenza, si possono valutare strategie volte all’attuazione di interventi migliorativi.

 

Tra gli strumenti disponibili per supportare gli operatori nella realizzazione di una diagnosi energetica segnaliamo ETA Energy Track & Audit. Realizzato da Acotel Net in collaborazione con Bartucci spa. ETA è un software cloud dalla facile fruibilità, che segue passo passo l’operatore nell’inserimento dei dati necessari all’elaborazione della diagnosi e fornisce in automatico un report di diagnosi conforme alle normative di riferimento e alle linee guida ENEA. Il report, generato in formato word (.doc) editabile, contiene sia il modello energetico del sito oggetto di analisi che la lista di progetti di efficienza applicabili al sito specifico.

ETA confronta i dati impiantistici del sito in esame con un database interno, costantemente aggiornato, che raccoglie le tecnologie più efficienti disponibili sul mercato e propone, in automatico, i progetti applicabili, valutandone l’investimento e i risparmi attesi.

Fino al 22 dicembre è in corso un’offerta promozionale: coloro che acquisteranno una licenza ETA entro tale data potranno beneficiare di uno sconto del 50% sull’acquisto delle successive

Il servizio ha la durata di un anno, durante il quale i clienti ETA avranno accesso ad aggiornamenti sulle novità tecnologiche nel settore dell’efficienza che possono interessare il sito oggetto di diagnosi, e avranno a disposizione anche un consulente commerciale che suggerirà loro i prodotti e i servizi per l’efficienza più indicati per il proprio sito produttivo.

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/10/2017

Da greenbuilding a smartbuilding

Gli edifici sono sempre più smart ed efficienti dal punto di vista energetico e del comfort. Come sta evolvendo l’edilizia sostenibile? Se ne è parlato a KlimahouseCamp     In occasione della seconda edizione di ...

09/10/2017

Efficienza energetica, si migliora ma non abbastanza

IEA pubblica il Rapporto Energy Efficiency 2017, che evidenzia i progressi compiuti a livello globale nelle politiche per l'efficienza energetica e l'impegno che ogni governo deve assumere per non rallentare un processo importantissimo per futuro energetico ...

20/09/2017

2 bandi in Puglia per l'efficienza energetica

La Puglia continua a investire nell'efficientamento energetico degli edifici pubblici e promuove 2 bandi per un totale di 220 milioni    Gli assessori regionali allo Sviluppo economico Michele Mazzarano e al Bilancio Raffaele Piemontese, in ...

19/09/2017

Ecobonus hotel cumulabile con super ammortamento

La risoluzione dell'Agenzia delle Entrate 118/E sancisce la possibilità di cumulare le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione negli hotel con il super ammortamento       L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato ...

14/09/2017

Risparmio energetico alla portata di tutti

Efficientamento energetico significa consumare meno energia, emettere meno polveri sottili in atmosfera, respirare un’aria migliore. Si può fare efficienza a partire dalle valvole termostatiche     La presentazione della nuova ...

13/09/2017

Un webinar per scoprire i vantaggi dei sistemi a cappotto

Torna il 22 settembre il webinar Cortexa che approfondirà tutti i vantaggi dei sistemi di isolamento a cappotto in termini di efficienza energetica, isolamento termoacustico e protezione degli edifici     Cortexa, il Consorzio che da 10 ...

11/09/2017

Bando per riqualificazione energetica delle case ERP in Liguria

Efficientamento energetico delle case popolari in Liguria grazie al progetto EnerSHIFT. Domande entro il 15 novembre     Le ESCo hanno tempo fino al 15 novembre per partecipare al bando del primo progetto pilota a livello nazionale destinato ...

08/09/2017

Nasce a Milano un distretto smart a energia zero

Sono partiti nel capoluogo meneghino, nell'ambito del progetto “Sharing Cities”, i lavori per la realizzazione del primo quartiere a basso impatto ambientale    
Lo scorso agosto sono ufficialmente partiti i lavori nel ...