IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Grazie al Distretto Habitech rinasce la scuola di Fabbrico

Grazie al Distretto Habitech rinasce la scuola di Fabbrico

Una cordata di realtà imprenditoriali trentine guidate da Premetal Spa e socie del Distretto Tecnologico Trentino Habitech ha da poco ultimato e consegnato la nuova Scuola Primaria "E. De Amicis" nel Comune di Fabbrico (RE). L'edificio è stato realizzato in appena 45 giorni, dopo che la vecchia struttura scolastica era stata dichiarata inagibile in seguito agli effetti del terremoto del 29 maggio scorso.  
La nuova scuola primaria di Fabbrico ospita 19 classi e 415 alunni. Ha una superficie di 1.600 metri quadrati circa ed è un edificio ad elevato standard qualitativo, antisismico e certificato in classe energetica A. E' stato realizzato con tecniche di prefabbricazione "a secco" e con struttura a telai in acciaio, integrando componenti e sistemi selezionati secondo i criteri della sostenibilità ambientale e parzialmente autonomo sotto il profilo energetico grazie all'installazione dell'impianto fotovoltaico in copertura.
A realizzarlo PREMETAL Spa, azienda specializzata nell'edilizia industrializzata, che si è aggiudicata l'appalto, la quale ha operato non solo in qualità di fornitore di componenti strutturali e di involucro ma come vero e proprio General Contractor, gestendo e coordinando la fase progettuale, realizzando direttamente strutture, coperture e facciate e coinvolgendo per realizzazione del progetto, firmato dall'architetto Brunella Avi, alcune imprese locali per i lavori di movimento terra e di fondazione e per gli impianti tecnologici.
Tecnici e maestranze dell'impresa trentina hanno operato durante tutte le fasi del processo in stretta collaborazione con i tecnici del team di progettazione composto dagli architetti e dagli ingegneri di Krej Engineering srl, EVO3 srl e QSA srl, con i quali l'azienda di Rovereto ha fatto squadra fin dalla fase della gara di appalto.
Dai suoi stabilimenti di produzione sono usciti in tempi record tutti i componenti prefabbricati per realizzare le strutture portanti ed i serramenti, mentre è stato scelto di adottare prodotti forniti da altre aziende trentine per quanto riguarda i sistemi oscuranti, le porte interne ed alcune finiture.
Un bell'esempio di qualità, di capacità e di integrazione di filiera, messi a servizio di una comunità gravemente colpita, che anche grazie a quest'opera può ricominciare a sperare nel futuro ed tornare alla normalità.
 

Nuova scuola di Fabbrico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/03/2017

Zero Plus project laboratorio per edifici ad energia quasi 0

Palermo ha ospitato l'incontro tra i partner del progetto europeo Zero Plus project per la realizzazione di edifici a energia positiva e consumo prossimo allo zero   Per raggiungere gli obiettivi fissati dalla normativa europea in termini di ...

17/03/2017

Villa bifamiliare in classe energetica A e certificazione involucro Arca

La villa bifamiliare realizzata in struttura portante in X-Lam e in classe energetica A è il primo edificio ad aver ottenuto l'attestato Involucro Arca     E' stata realizzata da Nordhaus a Sanzeno, in provincia di Trento la casa ...

16/03/2017

11 stati dell’UE hanno raggiunto gli obiettivi rinnovabili al 2020

Crescono le energie rinnovabili in Europa che è sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi al 2020. L’Italia ha raggiunto il target, alcuni paesi dovranno impegnarsi di più     L’Eurostat ha pubblicato i dati ...

16/03/2017

Una Chiesa green e con tetto fotovoltaico

Un edificio religioso all’avanguardia, passivo e CO2 neutral, realizzato con approccio ecosostenibile e circondato da 10.000mq di parco     Sarà realizzato in tempi brevi a Salerno, nei quartieri Torrione e Sala Abbagnano che ...

13/03/2017

Il 2017 inizia con segno + per le installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico

Pubblicato l'Osservatorio Anie Rinnovabili di gennaio 2017, nel complesso le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto circa 69 MW       Pubblicato da Anie Rinnovabili il consueto osservatorio sulle energie ...

10/03/2017

Innovativo processo per ridurre fino al 25% il costo di fabbricazione delle celle solari

Il progetto SOLNOWAT finanziato dall’UE, è dedicato allo sviluppo di un nuovo metodo di incisione a secco delle celle solari, in grado di diminuirne il costo fino al 25%     I ricercatori impegnati nel progetto ...

10/03/2017

Progetto innovativo di riqualificazione scolastica

Sostenibilità ed efficienza energetica sono il cuore del progetto di recupero e di adeguamento sismico della scuola materna comunale del centro irpino di San Sossio Baronia     Un progetto ad alta efficienza energetica e ...

10/03/2017

Quali sono le prospettive per il fotovoltaico in Europa?

La domanda globale di energia solare nel 2016 è aumentata quasi del 50%, in Europa è scesa del 20%. L’UE può tornare leader del fotovoltaico?     Nel corso del vertice SolarPower 2017, che si è svolto il 7 e ...