IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > I geometri non possono progettare impianti fotovoltaici di potenza superiore a 6 Kw

I geometri non possono progettare impianti fotovoltaici di potenza superiore a 6 Kw

I geometri, in quanto liberi professionisti iscritti all’albo, non dispongono di alcuna competenza nella progettazione di impianti fotovoltaici, indipendentemente dalla loro potenza. Questa la conclusione cui sono giunti gli esperti del Centro Studi del CNI. L’organismo degli ingegneri si è pronunciato in seguito alle numerose sollecitazioni ricevute dagli Ordini provinciali in merito alla eventuale inclusione della progettazione degli impianti fotovoltaici tra le competenze dei geometri.

Il documento stabilisce anche che i geometri, al pari di altra figure professionali, possono invece progettare impianti di potenza inferiore a 6 Kw, a patto che siano tecnici abilitati ai sensi degli articoli 4 e 5 del DM 37/2008. Quest’ultimo decreto ministeriale regola l’attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici. Il decreto, in particolare, specifica che, qualora la potenza dell’impianto sia superiore ai 6 Kw, la sua progettazione debba essere a cura di un professionista iscritto agli albi professionali secondo la specifica competenza richiesta.

Poiché tra le competenze previste per i geometri non è contemplata la progettazione di impianti, la conclusione del Centro Studi, dunque, è perentoria: questi professionisti iscritti all’albo non sono autorizzati a progettare tali tipologie di impianti. Possono farlo solo se di potenza inferiore a 6 Kw, ma non in qualità di professionisti iscritti all’albo, bensì unicamente attraverso il possesso dello status di tecnico abilitato.

 

Fonte Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia