IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > Nuovo sistema di montaggio IBC InterFix 100 di IBC SOLAR

Nuovo sistema di montaggio IBC InterFix 100 di IBC SOLAR

IBC SOLAR

La struttura di montaggio IBC InterFix 100 di IBC SOLAR, azienda che può vantare la maggiore esperienza sul mercato fotovoltaico europeo, è stata valutata dal GSE conforme a quanto prescritto dall'Allegato 4 del DM 05/05/2011. Gli impianti realizzati con questo prodotto, se installati come previsto dalla normativa, potranno accedere alle tariffe del Titolo III del IV Conto Energia. La struttura, infatti, è stata sviluppata per sostituire gli elementi architettonici posti a copertura del tetto ed utilizzabile con i moduli IBC MonoSol 142 EERI.  
 
Secondo il concetto di integrazione architettonica, la struttura di montaggio diventa un nuovo componente dell'involucro edilizio con una funzione che lo rende parte integrante dell'edificio.
 
Il sistema di montaggio IBC InterFix 100 si integra perfettamente con la superficie del tetto. Poiché può essere utilizzato come sostituzione delle tegole, si presta sia agli edifici di nuova costruzione che a quelli che sono patrimonio artistico - culturale. I moduli, insieme alla sottostruttura del tetto, formano una copertura impermeabile, a partire da un inclinazione di 15°. In termini di sicurezza, il sistema assicura ai moduli una tenuta per l'intera vita dell'impianto fotovoltaico, anche con pesanti carichi di neve e forte vento.
L'allumino e l'acciaio inossidabile sono resistenti alla corrosione ed a qualsiasi tipo di condizione atmosferica. Il sistema di montaggio IBC InterFix 100 è testato e certificato TÜV e ha una garanzia sul prodotto di 10 anni.
 
Il IV Conto Energia sottolinea l'esigenza che i moduli fotovoltaici diventino materia di architettura con un ruolo sempre più integrato nell'edificio. Per quanto stabilito nel Titolo III del Decreto (Impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative), gli impianti fotovoltaici che utilizzano moduli non convenzionali e/o componenti speciali, sviluppati specificatamente per integrarsi e sostituire elementi architettonici degli edifici, hanno diritto a una tariffa incentivante articolata.
Il modulo fotovoltaico non convenzionale o la superficie fotovoltaica (nel caso di componente speciale) garantisce, oltre la produzione di energia elettrica, le seguenti funzioni tipiche di un involucro edilizio:
• la tenuta all'acqua e la conseguente impermeabilizzazione della struttura edilizia;
• una tenuta meccanica comparabile con quella dell'elemento edilizio sostituito;
• una resistenza termica tale da non compromettere le prestazioni dell'involucro edilizio.
 
L'installazione di un impianto a totale integrazione permette di ottenere una tariffa incentivante superiore del  69,23% rispetto alla tariffa al Titolo II (con riferimento agli impianti tra i 3 e i 20 kWp).
 

Richiedi informazioni su Nuovo sistema di montaggio IBC InterFix 100 di IBC SOLAR
InterFix100, IBCSOLAR - installato da Duemme Impianti a Godega di Sant'Urbano (TV)

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI