IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il Ministro Gian Luca Galletti punta su efficienza energetica, rinnovabili e fotovoltaico

Il Ministro Gian Luca Galletti punta su efficienza energetica, rinnovabili e fotovoltaico

Per il ministro dellAmbiente la Green Economy 'un settore ad elevato potenziale in termini di crescita, innovazione e, soprattutto, di opportunit di lavoro'

Il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha presentato, nel corso dell’audizione in commissione Ambiente della Camera, le linee programmatiche del suo Dicastero, evidenziando anche le priorità per il semestre italiano di presidenza Ue. Tra i punti cardine, riduzione delle emissioni per la salvaguardia dell’ambiente, sviluppo della green economy, sostenibilità ecologica delle città, il tema dei rifiuti, della bonifica e della gestione delle risorse idriche.
Per quanto riguarda le politiche energetico-ambientali il Ministro sottolinea che la strada da seguire è obbligatoria: “spingere sull’efficienza energetica, favorire lo sviluppo delle rinnovabili termiche e accompagnare la crescita delle rinnovabili elettriche bilanciando il mix delle fonti”.
Per quanto concerne il fotovoltaico, con la fine del V conto energia, è necessario che il Governo sappia gestire un passaggio delicato, con norme che agevolino il mantenimento del mercato fotovoltaico che, ha ricordato Galletti, conta 18.000 occupati, con un indotto di 100.000 lavoratori ed un patrimonio di potenza installata di 15.000 MW di picco, parti al 6% del fabbisogno nazionale di energia elettrica. Fra le misure proposte, dopo aver sottolineato l’importanza di aver inserito la  detrazione fiscale del 50% per il fotovoltaico, il ministro evidenzia una serie azioni tra cui la “semplificazione della connessione in rete del fotovoltaico, la semplificazione delle autorizzazioni degli impianti a fonti rinnovabili, la revisione del meccanismo di “scambio sul posto” in modo da semplificarne le procedure e ampliarne l’applicazione,  il mantenimento degli incentivi solo verso le nuove tecnologie (es.: solare a concentrazione, soluzioni architettoniche valide per l’integrazione anche in edifici e dimore storiche, ecc.)”. La semplificazione burocratica dovrebbe garantire che alla riduzione dei costi della tecnologia siaggiunga una riduzione dei costi indiretti.

Sul piano dell’efficienza energetica Galletti ha evidenziato che si sono rafforzati vecchi strumenti e ne sono stati introdotti di nuovi, a partire dalla detrazione fiscale per le spese sostenute in interventi per la riqualificazione energetica degli edifici, che è stata innalzata dal 55% al 65% (fino a dicembre 2014, per poi passare al 50% fino al dicembre 2015).
“In proposito, - ha detto Galletti - pur considerando con favore l’estensione del beneficio, riterrei che la misura debba essere resa strutturale e non faticosamente rinnovata di anno in anno, o poco più; tale stabilizzazione dovrebbe accompagnarsi ad un fine tuning dello sgravio per evitare inefficienze e limitare il rischio di abusi. In particolare si potrebbero revisionare le aliquote differenziandole per tipologia di intervento e inserire limiti di spesa unitaria per i materiali impiegati, accortezza già adottata per gli interventi di efficienza nel Conto Termico”.
Il ministro si è poi soffermato sulla "delega fiscale approvata dal Parlamento a fine 2013, con valenza 12 mesi, che dà margini potenzialmente molto ampi di intervento in tema di fiscalità ambientale. Affronta esplicitamente il tema delle politiche europee sulla Green Economy e lo sviluppo sostenibile, oltre alla necessità di orientare l’economia verso modelli di produzione e consumo sostenibili.
Prevede inoltre il riutilizzo dei proventi a favore della riduzione della tassazione sui redditi, in particolare sul lavoro generato dalla Green Economy.
Sono intenzionato a confrontarmi con il ministro dell’Economia per proporgli un lavoro intenso tra le nostre amministrazioni. Potrebbe prendere la forma di una Commissione “Fiscalità ambientale” come ce ne sono state in Francia, Gran Bretagna e nei Paesi del Nord Europa".

 

Scarica il testo dell'audizione su linee programmatiche del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti

Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti
Il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/07/2017

Record Costa Rica con il 99,35% di elettricit da fonti rinnovabili

Nei primi 6 mesi del 2017 in Costa Rica il fabbisogno energetico è stato soddisfatto quasi esclusivamente dalle fonti rinnovabili.     Il Costa Rica, paese dell'America Centrale situato tra Nicaragua e Panama, da ormai parecchio tempo ...

20/07/2017

Per cedere le detrazioni fiscali c la piattaforma Creditswap

I benefici energetici e fiscali aumentano se si pianificano interventi più incisivi di riqualificazione. La piattaforma Harley&Dikkinson per ottimizzare l'incontro fra domanda e offerta        La Legge di Bilancio 2017 ...

20/07/2017

Tour Marachre, per una banlieue a filiera corta

A pochi chilometri da Parigi l'innovativa doppia fattoria verticale autosufficiente dal punto di vista energetico.     E’ il 2015 quando a Parigi si firma l’accordo COP 21 sulla riduzione del surriscaldamento globale. Se da ...

19/07/2017

Eco materiali per edifici pi efficienti e sani

Un progetto europeo mostra il potenziale ancora non sfruttato dei materiali ecologici naturali per migliorare la qualità interna degli ambienti     Il tema dell’efficienza energetica degli edifici è prioritario nelle ...

18/07/2017

Nuovo skyline per Lodi con Torre Zucchetti

L'ormai ex Pirellino rinasce più eco-friendly che mai     In occasione della tanto attesa inaugurazione, si torna a parlare di Torre Zucchetti, la nuova futuristica impresa di Marco Visconti. Realizzato con la collaborazione di MAP ...

14/07/2017

Il Sud Italia brucia, i danni per lambiente forse irreparabili

Una tragedia per la biodiversità, per lo più opera di piromani, con danni ancora non quantificabili per il territorio e gravi conseguenze per l’economia e le aziende     Dal Lazio fino alla Sicilia, il Sud Italia in questi ...

13/07/2017

Cresce il comparto delle case in legno, belle ed efficienti

Nel 2015 una casa su 14 in legno, Italia al 4° posto in Europa, il made in Italy sempre più apprezzato anche all'estero     Il Centro Studi Federlegno Arredo Eventi ha presentato il 2° Rapporto Case ed Edifici in Legno che mostra ...

13/07/2017

Piazza Gae Aulenti: il belvedere si tinge di green

piuarch vuole un tetto verde per il Porta Nuova Building.       Con un po' di ritardo rispetto ai colleghi europei, anche la capitale meneghina da qualche tempo ripensa lo sviluppo urbanistico in altezza e senza più freni. Palazzo ...