IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il vento fa bene all'Italia

Il vento fa bene all'Italia

A contrasto dell'atonia di molti altri settori, l'eolico, in Italia, è vitale. Ha superato i 5 mila MW installati. Ha prodotto 6,7 TWh di energia elettrica, coprendo il 21% del consumo interno lordo. Ha dato impiego a 2500 persone. I dati sono stati forniti, ieri, al convegno "Il vento fa bene all'Italia", organizzato da Legambiente e dall'Anev (Associazione Nazionale Energia del Vento).

Il successo di crescita del settore è anche europeo: nel 2009, sono stati installati ben 10.163 MW. Attenendosi ai dati Ewea (European Wind Energy Association), gli impianti eolici realizzati in Europa nel 2009 hanno costituito il 39% di tutta la potenza elettrica installata, davanti al gas (26%) e al fotovoltaico (16%). In totale, il 61% della nuova potenza elettrica installata lo scorso anno proviene da fonti rinnovabili. L'incremento eolico è stato di 10.048 MW, che hanno portato a 74.767 MW la potenza complessiva. In un anno normale questa capacità genera 163 miliardi di kWh, pari al 4,8% del fabbisogno elettrico dell'Unione Europea. In termini economici, gli investimenti europei in centrali eoliche hanno raggiunto nel 2009 i 13 miliardi di euro, di cui 1,5 miliardi per progetti offshore. A livello di singoli Stati, la Germania si conferma leader dell'eolico europeo, seguita nell'ordine da Spagna, Italia, Francia e Regno Unito.

Il settore si "autoedifica", quindi, per ora, ma Legambiente sottolinea la necessità che "il Governo e le Regioni stabiliscano finalmente regole certe e garantiscano procedure univoche per lo sviluppo dell'energia eolica in Italia e per il raggiungimento del famoso obiettivo Ue al 2020. Come noto, non sono mai state approvate le Linee Guida nazionali per la valutazione e approvazione degli impianti da fonti rinnovabili, e quindi, per l'eolico come per le altre rinnovabili, si continua a lavorare in una situazione assurda nella quale, di volta in volta, occorre trovare soluzioni diverse nei territori col rischio di ricorsi e polemiche".
Infine, non forse alla portata di tutti gli stomaci, nel lodevole convegno, è l'affermazione che "i rotori eolici (...) sono una grande lezione per l'architettura": sarebbero segno inequivocabile di "moderna bellezza".

TEMA TECNICO:

Eolico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
10/07/2017

Le rinnovabili tornano a crescere: +66% nei primi 5 mesi del 2017

Grazie agli impianti di grande taglia le FER nel periodo gennaio/maggio raggiungono 432 MW. L’Osservatorio Anie Rinnovabili    
Pubblicato da Anie Rinnovabili il consueto Osservatorio sulle energie rinnovabili elaborato su dati ...

29/06/2017

A Maggio 2017 fotovoltaico a + 10%

Crescono dell’1,1% i consumi di energia elettrica, fotovoltaico a + 10% copre l'11% della domanda, ma le rinnovabili nel complesso calano.      Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale ha pubblicato, in ...

12/06/2017

Italia sempre pi rinnovabile: in 10 anni realizzati un milione di impianti green

Aumentano in Italia i comuni 100% rinnovabili, le fonti pulite hanno contributo a soddisfare il 34,3% dei consumi elettrici complessivi. Ora si deve accelerare       Pubblicato da Legambiente il Dossier Comuni Rinnovabili 2017, ...

01/06/2017

Crescono dell11% le rinnovabili in Italia nel primo quadrimestre 2017

Anie Rinnovabili ha pubblicato l'osservatorio FER dedicato al periodo gennaio/aprile: le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 204 MW        Un buon primo quadrimestre per le ...

22/05/2017

Gruppo Lego 100% rinnovabile 3 anni prima del previsto

Dopo 4 anni e un investimento di 6 miliardi di Corone in due parchi eolici offshore, il Gruppo ha raggiunto l'ambizioso obiettivo e per festeggiare ha costruito la più grande turbina eolica fatta di mattoni       Dal 2012 la Lego ha ...

15/05/2017

Dal rinnovamento del parco eolico 6,6 miliardi di euro di risparmi entro il 2030

Benefici per i consumatori e l’ambiente dal rinnovamento del parco eolico in Italia. Senza nuovi incentivi invece la potenza eolica potrebbe scendere a 7mila MW       Nel corso del recente convegno dell’ANEV e di I-Com, Istituto ...

12/05/2017

Aggiornato il contatore rinnovabili non fotovoltaiche

Il Gestore ha pubblicato l'aggiornamento a fine marzo 2017 del contatore delle rinnovabili non fotovoltaiche, a 5,407 miliardi di euro       Il GSE ha pubblicato sul proprio sito l'aggiornamento al 31 marzo 2017 del contatore del costo ...

11/05/2017

Nuova SEN: rinnovabili e uscita dal carbone entro il 2025

Presentata dal ministro dello Sviluppo economico la bozza della nuova SEN, strategia energetica nazionale, che punta su energie rinnovabili, sostegno alle auto elettriche e uscita anticipata dal carbone.    
Il ministro dello Sviluppo ...