IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > In calo i consumi di energia, ma rinnovabili sempre bene

In calo i consumi di energia, ma rinnovabili sempre bene

Rapporto mensile Terna. in crescita fotovoltaico, idrico, eolico e geotermico

In base ai dati mensili forniti da Terna si evidenzia che in Italia continua a calare la domanda di energia elettrica, che ha segnato in agosto un -1.6% rispetto al 2013, pari pari a 24,1 miliardi di kWh, anche se, considerando l'effetto congiunto di temperatura e calendario, la flessione è del 4%. Da inizio anno la domanda di energia elettrica rimane particolarmente debole, dato che è in flessione del 3,3% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2013.

A livello territoriale, la variazione della domanda di energia elettrica nel mese di agosto è risultata negativa al Nord (-6,4%) e al Centro (-3,8%), stazionaria al Sud (-0,1%).
La domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per un 92,2% con produzione nazionale e per la quota restante (7,8%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero.

In dettaglio, la produzione nazionale netta (22,4 miliardi di kWh) è calata del 2,3% rispetto ad agosto 2013. Sono in crescita le fonti di produzione idrica (+23,8%), eolica (+22,3%), fotovoltaica (+9,1%) e geotermica (+1,3%). In flessione la fonte termica (-14,1%).

 

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di agosto

 

In termini congiunturali, la variazione destagionalizzata della domanda elettrica di agosto 2014 rispetto al mese precedente è stata pari a -0,4%. Il secondo quadrimestre 2014 risulta quasi in linea con il primo quadrimestre (-0,3%).Il profilo del trend si mantiene su un andamento debolmente negativo.

Nei primi otto mesi del 2014, la domanda di energia elettrica è risultata in flessione del 3,3% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2013; a parità di calendario il valore risulta -3,1%.

 

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia