IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > In Italia solo l’11,6% degli immobili in classi energetiche efficienti e l’83,6% ha più di vent’anni

In Italia solo l’11,6% degli immobili in classi energetiche efficienti e l’83,6% ha più di vent’anni

Per garantire comfort ed efficienza energetica degli edifici, sempre più importante l'integrazione di struttura e impiantistica

Dal 14 al 17 ottobre Bologna ospita, in occasione di Saie Smart Home, la prima edizione di SIESalone dell’Innovazione Impiantistica per gli Edifici, dedicato all’innovazione impiantistica e focalizzato sulle innovazioni di prodotto e le nuove tecnologie relative ai settori dell’impiantistica termoidraulica, della climatizzazione, delle energie rinnovabili e della home & building automation.
Un tema attuale e che offre molte opportunità, considerando che, secondo Nomisma, nel nostro Paese solo l’11,6% degli immobili appartiene a classi energetiche altamente efficienti (A+, A e B) e ben l’83,6% ha più di vent’anni, si tratta dunque di un patrimonio immobiliare datato ed energivoro ma che d'altra parte offre chiare opportunità per l’intera filiera delle costruzioni e dell’impiantistica.

Settori a cui si chiede una maggiore convergenza perché per realizzare edifici energeticamente sostenibili è fondamentale che in fase di progettazione ogni elemento venga valutato come parte integrante di un sistema, dalla parte impiantistica all’involucro. 

“Immaginare l’edificio come un corpo umano ci aiuta a capire che non è possibile tenere separata la struttura dall’impiantistica. Tutti gli elementi devono essere progettati, controllati, gestiti e mantenuti con una visione integrata: solo così si può raggiungere un adeguato comfort dell’edifico e migliorare il benessere di chi lo abita, ottenendo notevoli vantaggi di risparmio energetico ed economico - afferma Emilio Bianchi, Direttore di Senaf”.

Molte le iniziative in programma nei giorni della manifestazione, a partire da “+E Building: l’edificio a energia positiva”, uno spazio in cui verrà rappresentato un edificio trasparente con impianti funzionanti, che dimostrerà ai visitatori come sia possibile ottenere fino ad un 60% di risparmio energetico grazie all'integrazione degli impianti capaci di comunicare tra loro.

Ad arricchire la manifestazione anche il Forum “L’edificio digitale sostenibile”, che spazierà a 360 gradi sulle tematiche legate al futuro dell'edilizia quali il mercato immobiliare nell’era digitale, la progettazione in 3D, la modellazione BIM e i sistemi di Home e Building Automation, che permettono l’integrazione e la gestione dei diversi impianti: dai sistemi per il controllo del microclima ambientale a quelli di illuminazione e antintrusione. 

Le aziende potranno proporre dimostrazioni e interventi tecnici sulle proprie novità di prodotto e di sistema rivolgendosi ad una platea di tecnici specializzati nelle aree a tema INNOVAREE: dalla Termoregolazione alla Contabilizzazione, all’Efficienza Energetica passando per gli Impianti integrati per edifici nZEB e per le Energie Rinnovabili. 

Nel corso della manifestazione verrà inoltre assegnato il Premio all’Innovazione Tecnologica nell'ambito dei due contest (Progetti e Prodotti) promossi durante l'anno. La giuria, composta dal Comitato Tecnico dell’evento e dai referenti delle riviste tecniche RCI, GT, Impianto Elettrico e Arketipo, premierà i migliori progetti/prodotti ad alta efficienza energetica nel campo dell'impiantistica, residenziale o terziaria, applicata al nuovo o all'esistente, sulla base di criteri di sostenibilità ambientale; grado di innovazione e di integrazione edificio impianto, sia funzionale sia estetica; sperimentazione di nuove soluzioni e grado di fattibilità tecnica/economica/gestionale.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia