IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > In Toscana, stringenti misure legislative

In Toscana, stringenti misure legislative

La Regione Toscana impone più stringenti misure per ridurre le emissioni in atmosfera delle centrali geotermoelettriche. Per raggiungere tale scopo: si introduce l'obbligo di servirsi delle migliori tecniche disponibili; di avvalersi di precisi requisiti per l'esercizio degli impianti e di dotarsi di un protocollo per la loro gestione e manutenzione.

La decisione della Regione prescrive che tutte le 31 centrali geotermiche attive siano dotate di filtri Amis (Abbattitori di Mercurio e Idrogeno Solforato), che sono presenti oggi in sole 19 centrali, e di demister, le griglie metalliche capaci di abbattere il drift, vale a dire le gocce di acqua geotermica che contengono acido borico.

Si tratta di due delle tecnologie che sarà obbligatorio installare per ottenere il rinnovo delle concessioni allo sfruttamento dei pozzi geotermici. Gli abbattitori Amis sono capaci di ridurre dell'85% l'acido solfidrico e del 60% il mercurio e con la loro estensione a tutte le centrali si stima che rispetto ad oggi nel 2013 le emissioni di acido solfidrico si ridurrebbero di un ulteriore 46% e quelle di mercurio del 53,7%.

La delibera regionale va a colmare il vuoto legislativo causato dalla mancanza di una normativa nazionale di riferimento, la cui approvazione la Regione Toscana ha più volte sollecitato. Ad oggi infatti continuano a mancare parametri nazionali che fissino limiti alle emissioni di sostanze come l'acido borico e l'ammoniaca.

La delibera regionale, anche per queste due molecole, fissa invece valori-obiettivo che il gestore sarà tenuto a rispettare attraverso l'introduzione delle migliori tecniche disponibili. La delibera regionale prevede anche un miglioramento del funzionamento delle centrali: i fermo impianti (periodi nei quali le emissioni in atmosfera continuano) dovranno essere inferiori al 5% delle oree di attivita' e gli Amis dovranno essere attivi per almeno il 90% del tempo di funzionamento delle centrali.

TEMA TECNICO:

Idroelettrico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
13/03/2017

Il 2017 inizia con segno + per le installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico

Pubblicato l'Osservatorio Anie Rinnovabili di gennaio 2017, nel complesso le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto circa 69 MW       Pubblicato da Anie Rinnovabili il consueto osservatorio sulle energie ...

10/03/2017

Progetto innovativo di riqualificazione scolastica

Sostenibilità ed efficienza energetica sono il cuore del progetto di recupero e di adeguamento sismico della scuola materna comunale del centro irpino di San Sossio Baronia     Un progetto ad alta efficienza energetica e ...

24/02/2017

Un albero naturale per l'energia fotovoltaica, eolica e idrica

Un'innovazione tutta italiana quella di Tree Life, dalla forma di albero, che produce energia eolica, idrica e fotovoltaica, integrandosi in ogni contesto ambientale     La produzione di energia da fonti rinnovabili negli ultimi anni ha ...

02/02/2017

Nel 2016 nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico a circa 738 MW

Anie pubblica l’Osservatorio Rinnovabili che evidenzia un +24% per le nuove installazioni di fotovoltaico, in calo eolico e idroelettrico     Anie Rinnovabili ha pubblicato il nuovo Osservatorio elaborato sui dati Gaudì, che ...

13/01/2017

Al Campus di Savona autonomia energetica e rinnovabili

Lo Smart Energy Building vanta autosufficienza energetica grazie a geotermia, fotovoltaico e movimento degli studenti       Prosegue l’impegno del Campus di Savona quale Centro di Innovazione nazionale sulle tecnologie per la Smart ...

28/10/2016

I dati delle rinnovabili nei primi 9 mesi. + 29% per il fotovoltaico

Pubblicato l'Osservatorio Anie Rinnovabili di settembre 2016, settore il leggera ripresa, con segnali positivi soprattutto per il fotovoltaico     Crescono nei primi 9 mesi del 2016 dell’1% le nuove installazioni di eolico, fotovoltaico e ...

07/10/2016

Geotermia: di cosa si tratta e quanto conviene

La geotermia è un energia innovativa conveniente e non inquinante. Vediamo insieme i principali vantaggi.     Il cliente che opta per questo settore, vuole assicurarsi un ambiente casalingo piacevole, dove il calore riempia le mura ...

06/10/2016

Energia fotovoltaica e geotermica per l'headquarters di Arval Italia

La nuova sede di Arval Italia è un edificio green che utilizza fonti rinnovabili nel rispetto dell'ambiente e in armonia con il territorio. Di Energy Resources l'impianto fotovoltaico e quello geotermico      Il progetto del nuovo ...